E-R | BUR

n.324 del 16.12.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Proposta di Accordo di Programma per la realizzazione di un circuito ciclopedonale e aree di sosta lungo il corso del fiume Trebbia con effetto di variante agli strumenti urbanistici dei Comuni di Calendasco, Gazzola, Gragnano, Gossolengo, Piacenza e Rivergaro - Articolo 40, comma 3, L.R. 24 marzo 2000, n. 20

Si avvisa che in data 4 dicembre 2015, la conferenza preliminare riunita presso la Provincia di Piacenza, ha registrato il consenso unanime della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Piacenza, dell'Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia occidentale e dei Comuni di Calendasco, Gazzola, Gragnano, Gossolengo, Rivergaro e Piacenza sulla proposta di accordo di programma per la realizzazione di un circuito ciclopedonale e aree di sosta lungo il corso del fiume Trebbia e apposizione di tabelle, pannelli e altra segnaletica. Tale proposta è stata sottoscritta all'unanimità dai delegati in rappresentanza delle rispettive Amministrazioni.

La proposta prevede l’effetto di variante agli strumenti urbanistici dei Comuni di Calendasco, Gazzola, Gragnano, Gossolengo, Piacenza e Rivergaro sulla base degli specifici elaborati allegati alla proposta di accordo. L’approvazione definitiva dell’accordo comporterà altresì l’apposizione dei vincoli espropriativi necessari alla realizzazione delle opere e la dichiarazione di pubblica utilità delle medesime.

La proposta di accordo è corredata da: Progetto esecutivo delle opere, Studio degli effetti sul sistema ambientale e territoriale, integrativo della valutazione di sostenibilità ambientale e territoriale dei piani da variare, Piano particellare e degli asservimenti, in cui sono elencate le aree interessate dai vincoli preordinati all’esproprio e i nominativi dei proprietari secondo i registri catastali, nonché dagli elaborati relativi alla variazione degli strumenti urbanistici dei Comuni di Calendasco, Gazzola, Gragnano, Gossolengo, Piacenza e Rivergaro.

La proposta di accordo, corredata dai relativi allegati, è depositata per 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso e comunque fino al 15 febbraio 2016 (primo giorno lavorativo successivo alla scadenza del termine), presso le sedi degli enti partecipanti all’accordo dove chiunque entro il predetto termine può prenderne visione.

La documentazione è inoltre disponibile per la consultazione sul sito internet della Provincia all'indirizzo web: http://www.provincia.pc.it/ nelle sezioni "Amministrazione trasparente" e "Approfondimenti" ("Valutazione ambientale di Piani e Programmi") e nei siti internet della Regione Emilia-Romagna, dell'Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia occidentale e dei Comuni di Calendasco, Gazzola, Gragnano, Gossolengo, Rivergaro e Piacenza.

Entro il 15 febbraio 2016, gli enti e le associazioni interessate, e i singoli cittadini nei confronti dei quali le previsioni dell’accordo sono destinate a produrre effetti diretti, possono presentare osservazioni e proposte, le quali saranno valutate prima dell’approvazione definitiva, indirizzandole alla Provincia di Piacenza (Corso Garibaldi n. 50 - 29121 Piacenza).

Il presente avviso di deposito ha validità anche ai fini della procedura di valutazione di sostenibilità ambientale e sostituisce gli analoghi adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 152/2006 in merito alla VAS sugli effetti di variante agli strumenti urbanistici comunali. Ai fini della VAS, autorità competente è la Provincia di Piacenza mentre autorità procedenti sono i Comuni interessati dagli effetti di variante urbanistica dell'accordo di programma.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it