E-R | BUR

n.113 del 20.05.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedimento di VIA relativo all'avvio di un'attività di recupero di rifiuti non pericolosi presso la ditta Edil Tubi S.a.s. di Cucchi Marino & c. in comune di Cesena

L'Autorità competente: Provincia Forlì-Cesena avvisa che ai sensi del Titolo III della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i., sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale relativo all'avvio di un'attività di recupero di rifiuti non pericolosi presso la ditta Edil Tubi s.a.s. di Cucchi Marino & c. in comune di Cesena.

Il progetto è presentato dalla Ditta Edil Tubi s.a.s. di Cucchi Marino & c., avente sede legale in Case Missiroli n.1280 a Longiano (FC).

Il progetto, è assoggettato a procedura di Valutazione Impatto Ambientale ai sensi dell'Allegato B.2, categoria B.2.57) della L.R. 9/99 s.m.i. “Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti non pericolosi, con capacità complessiva superiore a 10 t/giorno, mediante operazioni di cui all'allegato C, lettere da R1 a R9, della parte quarta del D.Lgs n.152 del 2006, ad esclusione degli impianti mobili volti al recupero di rifiuti non pericolosi provenienti dalle operazioni d costruzione e demolizione qualora la durata della campagna sia inferiore a novanta giorni naturali ed agli altri impianti mobili volti al recupero di altri rifiuti non pericolosi qualora la durata della campagna sia inferiore a sessanta giorni naturali, e qualora non siano localizzate in aree naturali protette o in aree SIC e ZPS; tale esclusione non si applica a successive campagne sullo stesso sito.”, ai sensi dell'art. 4-ter comma 1 della L.R. 9/99 e s.m.i.

Il progetto interessa il territorio del Comune di Cesena e della Provincia di Forlì-Cesena.

La Ditta intende intraprendere l’attività di recupero di rifiuti non pericolosi (macerie, inerti e rifiuti di demolizione) tramite un mulino di frantumazione.

La Ditta prevede di installare il mulino in un’area apposita all’interno del proprio stabilimento di via Violetti, con delimitazione di specifiche aree per i cumuli dei rifiuti da recuperare ed i materiali trattati. Le operazioni di recupero rifiuti non saranno effettuate per tutto l’orario lavorativo ma avranno durate limitate in funzione delle necessità lavorative, e mediamente pari a 3-4 ore al giorno per 3-4 giorni alla settimana.

I rifiuti non pericolosi trattati saranno materiali inerti allo stato solido derivanti da demolizioni che verranno stoccati in apposite aree su pavimentazione orizzontale ed omogenea, con limitata possibilità di spargimento o dispersione nell'ambiente.

I rifiuti recuperati saranno costituiti da materiali inerti e non presenteranno rischi di dilavamento, percolamento, alterazione chimico/fisico/biologica nel tempo di deposito.

Come sottoprodotti delle operazioni di triturazione vi potranno essere rifiuti metallici, ottenuti dalla separazione tramite deferrizzatore, che verranno conferiti come rottami metallici a smaltitori autorizzati, come già avviene per i rifiuti metallici prodotti attualmente dalla Ditta.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA presso la sede dell’autorità competente:

- Provincia di Forlì - Cesena, Servizio Ambiente e Pianificazione Territoriale - Ufficio V.I.A., sita in Piazza Morgagni n. 2 - 47121 Forlì,

- presso la sede del Comune di Cesena (FC), sita in Piazza del Popolo n. 10 - 47521 Cesena (FC)

- e presso la sede della Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto ambientale e Promozione sostenibilità ambientale, sita in Via della Fiera n. 8 - 40127 Bologna.

I medesimi elaborati sono inoltre pubblicati sul sito web della Provincia di Forlì-Cesena ( www.provincia.fc.it/pianificazione).

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di valutazione d’impatto ambientale (V.I.A.) sono depositati per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi a partire dalla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione.

Entro lo stesso termine di 60 (sessanta) giorni chiunque, ai sensi dell’art. 15, comma 1, L.R. 9/99 e s.m.i., può presentare osservazioni all’autorità competente: Provincia di Forlì-Cesena, Servizio Ambiente e Pianificazione Territoriale - Ufficio V.I.A. - al seguente indirizzo: Piazza Morgagni n. 9 - 47121 Forlì.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it