E-R | BUR

n.25 del 07.02.2012 (Parte Seconda)

XHTML preview

Rettifica alla propria deliberazione n. 60 del 23/01/2012 "Avviso pubblico per la raccolta della manifestazioni di volontà per lo svolgimento di attività socialmente utili presso gli Uffici Giudiziari di Bologna rivolte ai titolari del trattamento di cassa integrazione straordinaria o di indennità di mobilità di cui alla L. n. 223/91"

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la propria deliberazione n. 60 del 23 gennaio 2012 “Avviso pubblico per la raccolta della manifestazioni di volontà per lo svolgimento di attività socialmente utili presso gli Uffici Giudiziari di Bologna rivolte ai titolari del trattamento di cassa integrazione straordinaria o di indennità di mobilità di cui alla L. n. 223/91”;

Dato atto che, per mero errore materiale,

- nelle premesse della citata deliberazione n. 60/2012 è stata riportata la seguente dicitura: “Tenuto conto che n. 4 lavoratori assegnati, di cui n. 2 alla Corte d’Appello e n. 2 al Tribunale di Bologna”;

- la medesima affermazione è stata riportata nell’Allegato di cui alla citata deliberazione al punto “Profili professionali richiesti e sede presso la quale verrà svolta l’attività” in cui si prevedono:

- “n. 2 unità presso la Corte d’Appello di Bologna: n. 2 profilo professionale di Ausiliario;

- n. 2 unità presso il Tribunale di Bologna: n. 2 profilo professionale di Ausiliario”;

Dato atto, altresì, che per mero errore materiale nell’Allegato predetto al medesimo punto è stato riportato:

“n. 6 unità presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna: n. 2 profilo professionale di Ausiliario e n. 2 profilo professionale Cancelliere”;

Ritenuto pertanto di procedere alla rettifica della deliberazione citata nelle parti sopra individuate;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali” e s.m.;

- n. 1663/2006 concernente “Modifiche all’assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.;

- n. 1377/2010 “Revisione dell’assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali”, così come rettificato con deliberazione n. 1950/2010;

- n. 2060/2010 “Rinnovo incarichi a Direttori Generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

- n. 1222/2011 “Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1.8.2011)”;

- n. 1642/2011 “Riorganizzazione funzionale di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro e modifica all’autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l’Agenzia sanitaria e sociale regionale”;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta degli Assessori competenti per materia;

A voti unanimi e palesi;

delibera

di rettificare, per le motivazioni indicate in premessa e qui integralmente richiamate, la propria deliberazione n. 60 del 23/01/2012 “Avviso pubblico per la raccolta della manifestazioni di volontà’ per lo svolgimento di attività socialmente utili presso gli Uffici Giudiziari di Bologna rivolte ai titolari del trattamento di cassa integrazione straordinaria o di indennità di mobilità di cui alla L. n. 223/91” nel seguente modo:

1. sostituire nelle premesse la frase:

“Tenuto conto che n. 4 lavoratori assegnati, di cui n. 2 alla Corte d’Appello e n. 2 al Tribunale di Bologna, con le sopra richiamate determinazioni n. 4763/2011 e n. 14730/2011 hanno presentato rinuncia e la cui documentazione è conservata agli atti dei competenti Servizi regionali”

con il seguente testo:

“Tenuto conto che n. 4 lavoratori assegnati con le sopra richiamate determinazioni n. 4763/2011 e n. 14730/2011 hanno presentato rinuncia e la cui documentazione è conservata agli atti dei competenti Servizi regionali”;

2. sostituire, all’interno dell’Allegato, parte integrante e sostanziale della propria deliberazione n. 60/2012, al punto “Profili professionali richiesti e sede presso la quale verrà svolta l’attività” le frasi:

“n. 2 unità presso la Corte d’Appello di Bologna: n. 2 profilo professionale di Ausiliario

n. 2 unità presso il Tribunale di Bologna: n. 2 profilo professionale di Ausiliario

n. 6 unità presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna: n. 2 profilo professionale di Ausiliario e n. 2 profilo professionale Cancelliere”

con il seguente testo:

n. 1 unità presso la Corte d’Appello di Bologna: n. 1 profilo professionale di “Ausiliario”

n. 3 unità presso il Tribunale di Bologna: n. 3 profilo professionale di “Ausiliario”

n. 6 unità presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna: n. 4 profilo professionale di “Ausiliario” e n. 2 profilo professionale “Cancelliere”

3. di riproporre, per maggior chiarezza e comodità di consultazione, nella sua forma rettificata, l’Avviso pubblico, approvato come parte integrante e sostanziale della citata deliberazione n. 60/2012;

4. di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it