E-R | BUR

n.12 del 18.01.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Valutazione di impatto ambientale (VIA) relativa alla domanda di concessione di derivazione di acque pubbliche sotterranee mediante n. 4 pozzi ad uso dello stabilimento conserviero di Busseto (provincia di Parma) presentato dalla Emiliana Conserve Srl - Presa d'atto delle determinazioni della Conferenza di Servizi (Titolo III della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera:

a) la Valutazione di Impatto Ambientale positiva, ai sensi dell’art. 16 della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e successive modificazioni ed integrazioni, della domanda di concessione di derivazione di acque pubbliche sotterranee mediante n. 4 pozzi ad uso dello stabilimento conserviero di Busseto (provincia di Parma) presentato dalla ditta Emiliana Conserve srl, poiché l’intervento previsto è, secondo gli esiti dell’apposita Conferenza di Servizi conclusasi il giorno 5 luglio 2011, nel complesso ambientalmente compatibile;

b) di ritenere quindi possibile rilasciare la concessione per l’esercizio della derivazione di cui al punto a) a condizione che siano rispettate le prescrizioni indicate ai punti 2.C e 3.C. del Rapporto conclusivo della Conferenza di Servizi, che costituisce l’Allegato 1 parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, di seguito trascritte:

1. dovranno essere valutate e conseguentemente considerate eventuali ricadute sull’AIA e sull’officiosità idraulica del ricettore, fornendo nel caso la documentazione necessaria;

2. dovrà essere attuato il piano di monitoraggio così come da progetto contenuto nello Studio di Impatto Ambientale; i dati di monitoraggio dovranno essere trasmessi con cadenza almeno semestrale alla Regione Emilia-Romagna e all’Autorità di Bacino del Po;

3. dovrà inoltre essere installato un misuratore automatico di livello anche sul pozzo n. 4; eventuali impossibilità tecniche andranno comunicate tempestivamente agli enti competenti;

c) di dare atto che il parere dalla Provincia di Parma ai sensi dell’art. 18, comma 6 della L.R. 18 maggio 1999 n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, in merito al progetto in esame, è compreso all’interno del Rapporto di cui alla lettera b);

d) di dare atto che il Comune di Busseto ha rilasciato il parere previsto dall’art. 18, comma 6 della L.R. 18 maggio 1999 n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, in merito al progetto in esame, con nota prot. n. 8229/2011 del 5 luglio 2011 che costituisce l’Allegato 2, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

e) di dare atto che il Servizio Tecnico di Bacino degli Affluenti del Po ha rilasciato la concessione di derivazione di acqua pubblica, ai sensi del R.R. 41/01, con determinazione n. 11550 del 23 settembre 2011, a firma del Responsabile di Servizio Gianfranco Larini, che costituisce l’Allegato 3, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

f) di dare atto che l’Autorità di Bacino del Po ha rilasciato il parere di competenza ai sensi del R.R. 41/01 con nota prot. n. 4137 del 30 giugno 2010, che costituisce l’Allegato 4, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

g) di dare atto che il parere di competenza della Provincia di Parma, ai sensi del R.R. 41/2001 è compreso all’interno del Rapporto di cui alla lettera b);

h) di dare atto che il parere previsto dal R.R. 41/01 di competenza del Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua della Regione Emilia-Romagna è compreso all’interno del Rapporto di cui alla lettera b);

i) di dare atto che l’AUSL di Parma ha rilasciato alla ditta proponente il giudizio di qualità e di idoneità d’uso favorevole ai sensi del DLgs 31/2001 con lettera prot. n. 54109 del 23/6/2011;

j) di dare atto che ai sensi della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni le autorizzazioni che vengono rilasciate nell’ambito della Conferenza di Servizi assumono efficacia immediata all’atto dell’approvazione della presente deliberazione;

k) di stabilire ai sensi dell’art. 26, comma 6 del DLgs 152/06 e successive modifiche ed integrazioni che il progetto oggetto della presente valutazione dovrà essere realizzato entro 5 anni dalla sua approvazione, salvo proroghe debitamente concesse su istanza del proponente;

l) di trasmettere, ai sensi dell’art. 16, comma 3, della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, copia della presente deliberazione alla ditta proponente Emiliana Conserve srl;

m) di trasmettere, ai sensi dell’art. 16, comma 3, della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, per opportuna conoscenza e per gli adempimenti di rispettiva competenza, copia della presente deliberazione alla Provincia di Parma, al Comune di Busseto, al Servizi Tecnico di Bacino degli Affluenti del Po di Parma, all’Autorità di Bacino del Po, al Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua della Regione Emilia-Romagna all’AUSL di Parma e all’ARPA Sezione provinciale di Parma;

n) di pubblicare per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna, ai sensi dell’art. 16, comma 3, della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, il presente partito di deliberazione;

o) di pubblicare il presente atto su sito WEB della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it