E-R | BUR

n.172 del 13.06.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Provvedimento di verifica (screening) relativo al progetto di modifica del sistema di ventilazione dell'allevamento avicolo sito in Strada Provinciale Uso in comune di Borghi, presentato dalla Società Agricola Pratomagno S.S.

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

(omissis)

determina

a) di fare propria la Relazione Istruttoria redatta dalla Struttura Autorizzazioni e Concessioni dell’Arpae di Forlì-Cesena, inviata alla Regione Emilia-Romagna con prot. PG/2018/0272196 del 17/4/2018, che costituisce l’Allegato 1 della presente determina dirigenziale e ne è parte integrante e sostanziale, nella quale è stato dichiarato che sono stati applicati i criteri indicati nell’Allegato V alla Parte Seconda del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. per la decisione di non assoggettabilità a VIA;

b) di escludere, ai sensi dell’art. 11, comma 1 della Legge Regionale 20 aprile 2018, n. 4 e dell’art. 19, comma 8, del D.lgs. 152/2006 e s.m.i., il progetto denominato “modifiche del sistema di ventilazione dell'allevamento avicolo sito in Strada Provinciale Uso in Comune di Borghi, presentata dalla Soc. Agr. Pratomagno s.s.” dalla ulteriore procedura di V.I.A., a condizione che vengano rispettate le condizioni ambientali di seguito indicate:

1. l'attività di allevamento nello scenario di progetto relativo alla modifica del sistema di ventilazione, può essere esercitata solo in seguito all'inserimento dei dispositivi antipolvere proposti; 

2. in sede di istanza di modifica di AIA relativa alla configurazione di progetto, il proponente dovrà presentare una proposta gestionale che preveda, in alcuni capannoni, l'utilizzo di diverse tipologie di lettiera (tipo/miscela, miscela, spessore, quantità al mq) e in altri, a lettiera invariata, l'utilizzo di differenti tipologie nutrizionali costituite da mangimi a variabile contenuto di amminoacidi di sintesi e minor contenuto di proteina grezza, al fine di valutare, nell'ambito di ciascuna singola sperimentazione, il tasso di produzione di azoto ammoniacale nei diversi scenari e scegliere la modalità gestionale che minimizza tale produzione, da utilizzare in maniera congiunta. Si rimanda alla fase di AIA l'identificazione dei criteri di valutazione della proposta prescritta, dei tempi e dei modi mediante i quali realizzare le sperimentazioni, effettuare le scelte conclusive e mettere in atto i risultati ottenuti in relazione sia alla lettiera che alla differente composizione dei mangimi; 

c) di dare atto che la non ottemperanza alle condizioni ambientali sarà soggetta a sanzione come definito dall’art. 29 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.; 

d) di stabilire, ai sensi dell’art. 25 della LR 4/2018, che la relazione di verifica di ottemperanza delle prescrizioni dovrà essere presentata alla Regione Emilia-Romagna o ad Arpae SAC di Forlì-Cesena o eventualmente agli altri soggetti individuati per la verifica; 

e) di determinare le spese per l’istruttoria relativa alla procedura predetta a carico del proponente in euro 500,00 ai sensi dell’articolo 31 della Legge Regionale 20/4/2018, n. 4, importo correttamente versato alla ARPAE SAC di Forlì-Cesena all’avvio del procedimento;

f) di trasmettere copia della presente determina al proponente, alla Struttura ARPAE SAC di Forlì-Cesena, al Comune di Borghi, all'Unità SUAP del Comune di Borghi, all'Azienda USL della Romagna Unità operativa Igiene e Sanità Pubblica – Cesena; 

g) di pubblicare, per estratto, la presente determina dirigenziale nel BURERT e, integralmente, sul sito web della Regione Emilia-Romagna; 

h) di dare atto, infine, che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it