E-R | BUR

n.295 del 05.10.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Provvedimento di verifica (screening) relativa al progetto di modifica ad impianto per la messa in riserva ed il trattamento di rifiuti speciali non pericolosi sito in comune di Santarcangelo di Romagna (RN) alla Via Bianchi, proposto dalla Ditta Eco Demolizioni Srl

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera: 

1) di escludere, ai sensi dell’art. 10, comma 1 della legge regionale 18 maggio 1999, n.9 e successive modifiche ed integrazioni, dalla procedura di V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale), l'intervento proposto dalla ditta Eco Demolizioni Srl (P.IVA n. 03215740402), relativo al progetto di modifica ad impianto esistente per la messa in riserva ed il trattamento di rifiuti speciali non pericolosi, sito in Santarcangelo di Romagna (RN) alla via Bianchi, in quanto non comporterà impatti negativi e significativi sull'ambiente, a condizione che siano rispettate le seguenti prescrizioni:

a) la realizzazione delle opere edilizie in progetto dovrà essere opportunamente vagliata nel procedimento istruttorio di Autorizzazione Unica Ambientale, come da nota del Comune di Santarcangelo di Romagna del 9/5/2016;

b) la gestione dei piazzali e delle aree di pertinenza dell’impianto dovrà garantire il minore sollevamento possibile di polveri, derivanti dal transito e dall’operatività dei mezzi utilizzati; pertanto, dovrà essere assicurata una pulizia giornaliera e costante di tutte le aree attraverso l’utilizzo di mezzi appositi, quali spazzatrici;

c) tutti i rifiuti ed i materiali presenti nell’impianto dovranno essere stoccati correttamente e distintamente, nel rispetto dei tempi e delle quantità che saranno previste all’interno dell’Autorizzazione Unica Ambientale, e dovranno essere opportunamente confinati ed individuati tramite idonea cartellonistica;

d) in tema di impatto acustico cagionato dall’impianto nella configurazione finale, la ditta dovrà svolgere una campagna di monitoraggio, con impianto di frantumazione ed attrezzature pienamente in attività, rilevando i livelli sonori emessi presso i ricettori più vicini, a valle degli interventi suddetti, predisponendo un collaudo acustico post operam, di cui dovrà essere informata la SAC-ARPAE di Rimini;

e) la fascia verde relativa alla cortina vegetazionale prevista attorno all’impianto, sia perché idraulicamente scollegata dalle aree impermeabilizzate sia perché utile e funzionale ai fini della mitigazione degli impatti sulla componente atmosfera e sulla componente rumore, dovrà essere incrementata almeno del 50% rispetto al progetto presentato;

f) ai fini del mantenimento ed il miglioramento della suddetta barriera verde attorno all’impianto, è necessario effettuare una sua idonea e costante manutenzione, eventualmente sostituendo rapidamente le piante e le alberature deteriorate;

g) la porzione di area di proprietà della ditta proponente, ricadente nell’area SIC “Torriana, Montebello, Fiume Marecchia”, dovrà essere destinata ad area verde, fisicamente disconnessa dall’impianto di gestione dei rifiuti e dovrà essere realizzata secondo caratteristiche e modalità che dovranno essere avallate dall’Ente di gestione per i parchi e la biodiversità della Romagna, informandone opportunamente la SAC di Arpae Rimini;

2) di determinare le spese per l’istruttoria relativa alla procedura predetta a carico del proponente in € 500,00 (Euro cinquecento) ai sensi dell’articolo 28 della legge regionale 18/5/1999, n.9 e successive modificazioni e della deliberazione della Giunta Regionale 15/7/2002, n.1238, importo già versato, contestualmente alla presentazione dell’istanza di assoggettamento a screening, con Bonifico bancario effettuato il 15/01/2016;

3) di trasmettere la presente delibera alla ditta proponente Eco Demolizioni Srl, al SUAP dell’Unione dei Comuni della Valmarecchia, all’Ente di gestione per i parchi e la biodiversità della Romagna ed alla SAC dell'Arpae di Rimini;

4) di pubblicare per estratto, ai sensi dell'art. 10, comma 3, della LR 9/99, il presente partito di deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

5) di pubblicare integralmente sul sito web della Regione Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 10, comma 3, della LR 9/99, il presente provvedimento di verifica (screening).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it