E-R | BUR

n.175 del 16.07.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. (CEE) n. 2568/91 e Decreto MIPAAF 18 giugno 2014. Approvazione disposizioni per l'iscrizione nell'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini e per il rilascio dell'autorizzazione per l'effettuazione dei corsi per assaggiatori

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

  • il Regolamento CEE n. 2568/1991 e successive modificazioni ed integrazioni, relativo alle caratteristiche degli oli d’ oliva e degli oli di sansa d’oliva nonché ai metodi ad essi attinenti, ed in particolare l’allegato XII a detto regolamento che definisce il metodo del consiglio oleico internazionale per la valutazione organolettica degli oli di oliva vergini;
  • la Legge 5 febbraio 1992, n. 169 relativa alla “Disciplina per il riconoscimento della denominazione di origine controllata degli oli di oliva vergini ed extravergini”;
  • la Legge 3 agosto 1998, n. 313 recante “Disposizioni per la etichettatura d’origine dell’olio extravergine di oliva, dell’olio di oliva vergine e dell’olio di oliva” ed in particolare l’art. 3 “Commissioni di assaggio degli oli a denominazione d’origine” che ha previsto la soppressione dell’albo nazionale degli assaggiatori degli oli di oliva vergini ed extravergini a denominazione di origine controllata, istituito ai sensi dell’art. 17 della predetta Legge n. 169/1992, sostituendolo con l’elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini, articolato su base regionale e tenuto presso il Ministero per le Politiche Agricole, formati e selezionati secondo i criteri previsti dal Regolamento (CEE) n. 2568/1991;

Visto il Decreto ministeriale del 18 giugno 2014 (GU n. 199 del 28 agosto 2014) recante “Criteri e modalità per il riconoscimento dei panel di assaggiatori ai fini della valutazione e del controllo delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini di cui al Regolamento (CEE) n. 2568/1991, nonché per l’iscrizione nell’elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini”;

Visto in particolare l’art. 2 del predetto Decreto 18 giugno 2014 che dispone:

  • al comma 1, che i corsi per assaggiatori di oli di oliva vergini possono essere effettuati da Enti e da Organismi pubblici e privati previa autorizzazione della Regione nel cui territorio si effettuerà il corso;
  • al comma 2, le condizioni per il rilascio delle suddette autorizzazioni;

Ritenuto opportuno definire le disposizioni e le procedure per il rilascio dell'autorizzazione alla realizzazione dei corsi per assaggiatori di oli di oliva vergini ed extra vergini, così come formulate nell'Allegato 1 parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, anche al fine di rendere uniforme la presentazione delle istanze su tutto il territorio regionale;

Visto altresì l’art. 4 dello stesso Decreto 18 giugno 2014, che prevede:

  • al comma 1, che l'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini - di seguito denominato in breve “Elenco” - è articolato su base regionale ed è tenuto presso il Ministero - PQAI IV che ne cura la pubblicazione sul proprio sito internet e che le Regioni e le Province autonome provvedono a pubblicare l’elenco di competenza nei rispettivi bollettini;
  • al comma 2, i requisiti che i richiedenti devono possedere per l’iscrizione all’Elenco;
  • al comma 3, che la domanda per l’iscrizione all’Elenco è presentata alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura del luogo ove il richiedente ha interesse ad operare;
  • al comma 4, che la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura verifica la regolarità della domanda e, a conclusione del procedimento, propone i nominativi dei richiedenti idonei alla Regione o alla Provincia autonoma competente che provvedono alla iscrizione nell’Elenco dandone comunicazione all’interessato ed al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali;
  • al comma 5, che la cancellazione dall’Elenco è disposta dalla Regione o dalla Provincia autonoma, previa segnalazione della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura;
  • al comma 6, che le Regioni possono stabilire, con proprio atto e previa intesa delle Camere di commercio interessate, di provvedere direttamente all’istruttoria delle domande di iscrizione all’Elenco;

Dato atto che:

  • il Responsabile del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali con nota del 26 giugno 2013 assunta al protocollo con n. PG/2013/154098 - nell’ambito degli obiettivi posti dalla L.R. n. 18/2011 “Misure per l'attuazione degli obiettivi di semplificazione del sistema amministrativo regionale e locale, istituzione della sessione di semplificazione” - ha proposto alle Camere di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura della Regione Emilia-Romagna di valutare l'ipotesi di revisione del procedimento per l'iscrizione all’Elenco prevedendo che la Regione Emilia-Romagna effettui direttamente l’istruttoria delle domande di iscrizione all’Elenco di che trattasi;
  • gli enti interpellati hanno espresso parere favorevole all’ipotesi di revisione del procedimento proposta dalla Regione, come da documentazione conservata agli atti del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali;

Ritenuto opportuno, al fine di semplificare il procedimento amministrativo di iscrizione all’Elenco, stabilire, in applicazione di quanto previsto dall’art. 4, comma 6, del D.M. del 18 giugno 2014, che la Regione Emilia-Romagna provveda direttamente all’istruttoria delle domande di iscrizione all’Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini, oltre che all’iscrizione ed alla cancellazione dallo stesso Elenco;

Ritenuto pertanto di approvare le disposizioni e le procedure relative alla presentazione delle domande, all’istruttoria, ed all’aggiornamento dell'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini, come formulato nell'Allegato 2, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

Visti:

  • il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
  • le delibere di Giunta regionale n. 1621 dell'11 novembre 2013 recante “Indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”, n. 68 del 27 gennaio 2014 recante “Approvazione del programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2014-2016” e n. 57 del 26 gennaio 2015 recante “Programma per la trasparenza e l'integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

Viste altresì:

  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche, ed in particolare art. 37, comma 4;
  • la deliberazione di Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;
  • la deliberazione di Giunta regionale n. 1950 del 13 dicembre 2010 recante “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione Generale Attività produttive, commercio e turismo e della Direzione Generale Agricoltura”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca Simona Caselli;

A voti unanimi e palesi

delibera

:

Per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

  1. di approvare le disposizioni e le procedure per il rilascio dell'autorizzazione per l'effettuazione dei corsi per assaggiatori di oli di oliva vergini, come formulate nell'Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
  2. di stabilire, in attuazione dell’art. 4 del Decreto Ministeriale 18 giugno 2014, che la Regione provveda direttamente all’istruttoria delle domande di iscrizione all'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini oltre che all’iscrizione ed alla cancellazione dallo stesso Elenco;
  3. di approvare le disposizioni e le procedure relative alla presentazione delle domande, all’istruttoria, ed all’aggiornamento dell'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini, come formulate nell'Allegato 2, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
  4. di stabilire che le richieste presentate prima della pubblicazione della presente deliberazione restino disciplinate dalle previgenti disposizioni e procedure;
  5. di trasmettere il presente atto al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e alle Camere di Commercio della Regione Emilia-Romagna;
  6. di disporre la pubblicazione integrale della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna dando mandato al Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali di assicurarne la diffusione attraverso il sito E-R Agricoltura e pesca. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it