E-R | BUR

n.5 del 08.01.2016 (Parte Seconda)

XHTML preview

Integrazioni e modifiche alla DGR n. 1017/2015 relativa all'approvazione della "Linea guida relativa ai procedimenti di bonifica dei siti contaminati e modulistica" da utilizzare per i procedimenti di bonifica dei siti contaminati, di cui al Titolo V della Parte IV del D.Lgs 152/06, da parte dei soggetti proponenti interessati

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Richiamato l’art.196, comma 1 lettera h) del DLgs n. 152/06, che annovera tra le competenze della Regione la redazione di linee guida e criteri per la predisposizione dei progetti di bonifica e di messa in sicurezza, nonché l'individuazione delle tipologie di progetti non soggetti ad autorizzazione, nel rispetto di quanto previsto all'articolo 195, comma 1, lettera r);

Visto:

- il DLgs n. 152/06, in particolare i procedimenti descritti agli artt.i 242, 242bis, 244, 245, 249 del Titolo V della Parte IV e all’art.304 della Parte VI, relativi rispettivamente alla Bonifica di Siti Contaminati e ai Danni all’ambiente;

- la Legge regionale n. 5/2006 che ha confermato in capo alle Province le funzioni regionali in materia di siti contaminati, lasciando la competenza ai Comuni dei procedimenti già avviati alla data di entrata in vigore del DLgs 152/2006;

- la Legge regionale 30 luglio 2015, n. 13 “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro unioni”;

- la DGR n. 1017 del 27 luglio 2015 “Approvazione della "Linea guida relativa ai procedimenti di bonifica dei siti contaminati e modulistica" da utilizzare per i procedimenti di bonifica dei siti contaminati, di cui al Titolo V della Parte IV del DLgs 152/06, da parte dei soggetti proponenti interessati;

Considerato che la L.R. n. 13/2015 di riforma del sistema di Governo regionale, richiamata precedentemente, ha ridefinito i ruoli e le competenze di Regione, della Città metropolitana di Bologna, delle Province, dei Comuni e delle loro Unioni, oltre alle funzioni di ARPA, che viene rinominata “Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia”;

Rilevata la necessità di apportare alcune modifiche alla modulistica già approvata con DGR n. 1017/2015 integrandola con uno schema di fideiussione, utile al completamento dell’autorizzazione del progetto, di cui al comma 7, dell’art.242, del DLgs n. 152/06;

Richiamata la L.R. 26 novembre 2001 n. 43 “T.U. in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia–Romagna” e s. m.;

Su proposta dell’Assessore alla Difesa del Suolo e della Costa, Protezione civile e Politiche ambientali e della montagna;

A voti unanimi e palesi;

delibera: 

1. di approvare, per le motivazioni riportate in premessa e che qui si intendono integralmente riportate, le modifiche ed integrazioni apportate alla “Linea guida relativa ai procedimenti di bonifica dei siti contaminati e modulistica”, approvata con DGR n. 1017/2015, e allegata al presente atto di cui fa parte integrante;

2. di dare atto che la modulistica dovrà essere adottata dalle Province fino al 31/12/2015 e da ARPAE dal 1/1/2016, data in cui detto Ente subentra nello svolgimento della funzione regionale;

3. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it