E-R | BUR

n.113 del 20.05.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Adozione della prima variante specifica al Piano strutturale comunale (PSC)

 Si avvisa che con deliberazione di Consiglio comunale I.D. n. 86 del 4/5/2015, dichiarata immediatamente eseguibile, è stata adottata, ai sensi del combinato disposto degli articoli 32 e 32 bis della L.R. 20/2000, la prima variante al vigente Piano strutturale comunale (PSC) finalizzata a disciplinare la programmazione delle previsioni urbanistico-territoriali in ordine alla localizzazione dell'uso b17 "Attività ludico-ricreative con problematiche di impatto”.

Tale variante si configura come variante specifica al PSC, ai sensi della lettera d) dell'art. 32 bis della L.R. n. 20/2000, in quanto non modifica le previsioni di cui all'art. 28, comma 2, lett. a), b), c) ed e) della citata legge. Per questo motivo essa segue le procedure previste dagli art. 32 e 32 bis della L.R. n. 20/2000 e non è assoggettabile a ValSAT.

Gli elaborati relativi a tale variante sono depositati (ex art. 32 bis, comma 3 della L.R. n. 20/2000) per 30 giorni interi e consecutivi, a decorrere dal 20/5/2015 presso l’Archivio Generale di questo Comune, Via Mazzacurati 11, e potranno essere consultati liberamente da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 13.

Entro i l termine ultimo del 19/6/2015 chiunque potrà formulare osservazioni sui contenuti della modifica adottata, le quali saranno valutate prima dell’approvazione definitiva.

Si comunica che l’intera documentazione è anche visionabile e scaricabile dal sito: http://rigenerazione-strumenti.comune.re.it/.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it