E-R | BUR

n.354 del 17.12.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di verifica (screening) relativa al progetto per l'installazione di batterie di recupero termico sul condotto fumi di generatori di vapore del sito "Polo Energetico", Via Hiroshima 5 nel comune di Reggio Emilia" proposto da IREN Energia SpA (Titolo II della L.R. n. 9 del 18 maggio 1999)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera:

a) di escludere, ai sensi dell’art. 10, comma 1 della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, in considerazione del limitato rilievo degli interventi previsti e dei miglioramenti ambientali previsti dal progetto per "l’installazione di batterie di recupero termico sul condotto fumi di generatori di vapore del sito “polo energetico”, via Hiroshima 5 nel comune di Reggio Emilia”” presentato dalla Iren Energia spa, per le ragioni di urgenza ed indifferibilità citati in premessa, dalla ulteriore procedura di VIA con le seguenti prescrizioni: 

  1. per minimizzare gli impatti sull’ambiente circostante l'impianto dovrà essere realizzato e gestito secondo quanto previsto nel progetto e negli elaborati presentati ai fini della procedura di verifica (screening); 
  2. dovranno essere limitate, in fase di cantierizzazione, le emissioni diffuse e puntuali di polveri; 
  3. dovranno essere rispettati i limiti previsti dalla Legge Quadro sull’inquinamento acustico n. 447/95, ovvero in fase di cantiere e di messa in servizio è ammesso, di norma, il limite in deroga di 70 dBA Laeq TM <= 10 min, escluso differenziale e penalizzazioni, in facciata dei ricettori, dalle ore 8:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:00 alle 19:00 dei giorni feriali, escluso il sabato pomeriggio; in fase di esercizio dovranno essere rispettati i limiti indicati dalla la Classificazione acustica comunale vigente; terminata la messa in servizio, il nuovo assetto dovrà essere collaudato acusticamente; 
  4. durante la fase di cantiere e di esercizio dell’impianto dovranno essere comunque adottate tutte le misure per impedire sversamenti a terra di sostanze inquinanti e quindi inquinamento del sottosuolo e delle falde sottostanti; 
  5. dovrà essere rispettata la normativa vigente in materia di rifiuti, con riferimento alla fase di cantiere; 
  6. resta fermo che tutte le autorizzazioni, necessarie per la realizzazione dell’intervento in oggetto della presente valutazione, dovranno essere rilasciate dalle autorità competenti ai sensi delle vigenti disposizioni; in particolare dovrà essere chiesta modifica all’AIA alla Provincia di Reggio Emilia; 

b) di trasmettere la presente delibera al proponente Iren Energia spa, alla Provincia di Reggio nell’Emilia, al SUAP del comune di Reggio Emilia, al Comune di Reggio Emilia – Ufficio Tecnico, all'ARPA - Sezione Provinciale di Reggio nell’Emilia e all’AUSL – Dipartimento di Sanità pubblica di Reggio Emilia; 

c) di pubblicare, per estratto, ai sensi dell'art. 10, comma 3, della L.R. 9/99, il presente partito di deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna; 

d) di pubblicare integralmente sul sito web della Regione Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 10, comma 3, della L.R. 9/99, il presente provvedimento di verifica (screening).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it