E-R | BUR

n. 130 del 17.08.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di verifica di assoggettabilità (screening) ai sensi della L.R. 9/99 come modificata dal vigente DLgs 152/06 – Progetto di aumento della potenzialità, da 350 mc/giorno a 700 mc/giorno di prodotto finito, dell’impianto di combustione e recupero di rifiuti non pericolosi a matrice legnosa, localizzato in Via Abbà e Motto in comune di Finale Emilia (MO). Proponente: Ecobloks Srl - Esito della procedura di verifica

La Provincia di Modena, Autorità competente per il procedimento di screening relativo al progetto in oggetto, localizzato in Via Abbà e Motto in comune di Finale Emilia (MO), comunica quanto segue, ai sensi dell’art. 10 della LR. 9/99.

Con la deliberazione n. 310 del 02/08/2011, ad unanimità di voti favorevoli, espressi nelle forme di legge,

LA GIUNTA DELLA PROVINCIA DI MODENA

delibera:

1) di escludere, ai sensi dell’art. 10, comma 1 della L.R. 9/99, come modificata dal vigente DLgs 152/06, dalla ulteriore procedura di VIA di cui al Titolo III della suddetta legge regionale, il progetto di aumento della potenzialità, da 350 mc/g a 700 mc/g di prodotto finito, dell’impianto di combustione e recupero di rifiuti non pericolosi a matrice legnosa sito in Via Abbà e Motto in comune di Finale Emilia (MO), presentato dalla Società Ecobloks Srl a condizione che siano rispettate le seguenti prescrizioni:

a. in fase di richiesta di concessione alla perforazione di nuovo pozzo la ditta dovrà verificare le condizioni di conformità al PTCP2009, art. 13C in materia di risparmio idrico;

b. in merito all’impatto acustico, dovranno essere rispettate le prescrizioni previste dalla DGP n. 276 del 13/7/2010 e contenute nel Rapporto ambientale ad essa allegato (prescrizioni dalla n. 65 alla n. 72);

2) di stabilire che il proponente provveda ad aggiornare la documentazione allegata alla istanza di autorizzazione in materia di gestione rifiuti ed emissioni in atmosfera relativa alla potenzialità produttiva massima (700 mc/giorno di prodotto finito), a seguito delle variazioni all’assetto impiantistico definite in sede di screening;

3) di confermare le spese di istruttoria della procedura di verifica (screening) in via definitiva, a carico del proponente, in Euro 2.460,00 (0,02% del costo di realizzazione del progetto), importo già accertato con lettera prot. 71561/8.1.5.1 del 28/7/2011;

4) di trasmettere l’atto deliberativo alla Società proponente, al Comune di Finale Emilia, ad ARPA Modena, AUSL Modena e a SorgeAqua;

5) di informare che contro il provvedimento deliberativo può essere presentato ricorso giurisdizionale avanti al Tribunale amministrativo regionale entro 60 giorni, nonché ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni; entrambi i termini decorrono dalla comunicazione del presente atto all’interessato;

6) di rendere l’atto deliberativo immediatamente eseguibile.

Il testo completo dell’atto deliberativo è consultabile sul sito web della Provincia di Modena: www.provincia.modena.it seguendo il percorso: Ambiente - Valutazione di impatto ambientale – Procedimenti conclusi.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it