E-R | BUR

n.327 del 16.10.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Pubblicazione ai sensi della L.R. 14 aprile 2004 n. 7 di aree demaniali per cui è stata presentata istanza per l’uso del fiume Reno quale vettore di acque di bonifica già concesse, come disposto dalla DGR 330 del 4 marzo 2019

Si rende noto che presso gli Uffici dell’Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia (ARPAE) - DT - Unità Progetto Demanio Idrico, Largo Caduti del Lavoro n. 6 - 40122 Bologna, in qualità di ente competente in base all’articolo 16 L. R. 13/2015, è depositata la domanda di occupazione di aree per il vettoriamento di risorsa su corpo idrico pubblico, come di seguito specificata, a disposizione di chi volesse prenderne visione nelle giornate dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Codice pratica: FEPPA1616.

Concessioni di derivazione: Decreto n.2310 del 26 luglio 1967 e Determinazione dirigenziale di variante non sostanziale n. 3175 del 21 giugno 2018.

Corso d'acqua di riferimento: Fiume Reno.

Ubicazione punto di immissione: Chiavica Beccara Nuova, Comune Argenta (FE), Foglio 131 fronte mappale 3.

Ubicazione punto di consegna: Traversa Volta Scirocco, Comune Ravenna, Foglio 14 fronte mappali 12.

Entro il termine di 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso possono essere presentate al medesimo indirizzo o alla PEC dirgen@cert.arpa.emr.it opposizioni, osservazioni e domande concorrenti in forma scritta, ai sensi e per gli effetti dell’art. 16 della L.R. 7/2004.

La durata del procedimento è di 150 gg dalla data di scadenza del termine di 30 giorni di cui sopra.

Responsabile del procedimento: Avv. Donatella Eleonora Bandoli

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it