E-R | BUR

n.153 del 29.06.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Intervento: Nuovo Plesso Scolastico Secondario di Primo Grado (Scuola Media) “Cesare Frassoni” in Viale della Rinascita a Finale Emilia (MO). Affidamento incarico di coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione.Approvazione degli atti di gara. Aggiudicazione n. 1 incarico.

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L.n.74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n.122/2012

CIG 62472566BC

Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225 e ss.mm.ii.;

Visto il D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilità”;

Visto l’art. 8 della L. R. n.1 del 2005, recante “Norme in materia di protezione civile”;

Visto il D.P.C.M. del 21 Maggio 2012 recante la dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del D.L. 4 novembre 2002 n. 245, convertito con modificazioni dall’art. 1 della Legge 27 dicembre 2002, n. 286;

Visti i DD.PP.CC.MM. del 22 e 30 Maggio 2012 con i quali è stato dichiarato lo stato d’emergenza in ordine agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo, i giorni 20 e 29 maggio 2012 ed è stata disposta la delega al capo del dipartimento della Protezione Civile ad emanare ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico;

Visto il Decreto-Legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito con modificazioni in legge n. 122 del 1 agosto 2012, recante “Interventi urgenti in favore delle aree colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012”;

Visto l’articolo 10 del D.L. 22 giugno 2012 n. 83, convertito con modificazioni in legge n. 134 del 7 agosto 2012, pubblicata sulla G.U. n. 187 dell’11 agosto 2012, “Misure urgenti per la crescita del paese”;

Visto il comma 1 dell’articolo 4 del D.L. n. 74 del 6 giugno 2012, convertito con modificazioni in legge n. 122 del 1 agosto 2012, il quale dispone che i Presidenti di Regione stabiliscono, con propri provvedimenti adottati in coerenza con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, le modalità di predisposizione e di attuazione di un piano di interventi urgenti per il ripristino degli immobili pubblici, danneggiati dagli eventi sismici, compresi quelli adibiti all’uso scolastico;

Visto l’articolo 10 comma 7 del D.L. n. 83 del 22 giugno 2012, convertito con modificazioni in legge n. 134 del 7 agosto 2012, il quale prevede che l’affidamento degli interventi relativi ai lavori, servizi e forniture può essere disposto con le modalità di cui all’articolo 57 comma 6 del codice dei contratti pubblici, di cui al D. Lgs. n. 163/2006, compatibilmente con il quadro emergenziale e con la collaborazione, anche in ambito locale, degli ordini professionali e delle associazioni di categoria;

Visto il decreto legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito in legge, con modificazioni, dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164, con il quale, all’articolo 7, comma 9 ter, lo stato di emergenza è prorogato fino al 31 dicembre 2015;

Preso atto che il giorno 29 dicembre 2014 si è insediato il nuovo Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini che ricopre da tale data anche le funzioni di Commissario delegato per la realizzazione degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica dei territori colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 secondo il disposto dell’art. 1 del decreto-legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

Premesso che il Comune di Finale Emilia, epicentro degli eventi sismici del 20-29 maggio 2012, ha avuto da subito l’edificio delle Scuole Medie “Cesare Frassoni” reso inagibile dalle scosse e, pertanto, a tutt’oggi la continuità didattica è stata garantita dall’ Edificio Scolastico Temporaneo EST 16, realizzato dalla Struttura Tecnica del Commissario Delegato, che ospita sia le Scuole Medie che la Scuola Primaria “Elvira Castelfranchi”;

Visto che

- il Comune di Finale Emilia in qualità di Amministrazione aggiudicatrice ha bandito un appalto pubblico di lavori per la realizzazione del Nuovo Plesso Scolastico Secondario di Primo Grado (Scuola Media) “Cesare Frassoni” in Viale della Rinascita a Finale Emilia (MO) da realizzare in 250 giorni naturali e consecutivi per un importo stimato complessivamente in Euro 4.142.572,25, comprensivo di Euro 72.932,95 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d’asta;

- a seguito di procedura aperta espletata dal Comune di Finale Emilia ai sensi dell’art. 55 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i. con criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i., l’appalto dei lavori è stato aggiudicato in via definitiva alla società AeC COSTRUZIONI S.R.L. con sede legale a Modena in viale Finzi n. 597, con Determinazione n.21 del 20/01/2015, che dispone, tra l’altro, l’approvazione dei verbali di gara, del nuovo quadro economico, indicando al rigo B.5 Euro 210.000 per spese tecniche e si dà atto che la spesa complessiva di Euro 5.000.000,00 è finanziata: 

  •  per € 2.485.884,07 da trasferimenti regionali da introitare al cap. 1385-2 “Trasf. Reg.li per realizzazione opere pubbliche” RR.AA. 2014 del bilancio corrente in corso di approntamento; 
  •  per € 2.514.115,93 da contributi da privati da introitare al cap. 1645-0 “Donazioni pro terremoto: edilizia scolastica – 24301-15” RR.AA. 2014 del bilancio corrente in corso di approntamento;

Considerato che

- la gestione dell’Appalto nella fase esecutiva sarà a carico della Struttura Tecnica del Commissario Delegato, come previsto da Convenzione, Responsabile del Procedimento l’Ing. Manuela Manenti;

- una apposita Convenzione regolerà gli oneri rispettivi e i rapporti tra il Comune di Finale Emilia ed il Commissario Delegato per la realizzazione dell’intervento, con l’individuazione della DL, del CSE, dei Collaudatori, la quale sarà firmata nei prossimi giorni;

- la Convenzione prevede, per le spese tecniche relative al costo del Coordinatore per la Sicurezza nell’Esecuzione, che il Comune di Finale Emilia provveda a versare le somme dovute al Commissario a titolo di rimborso spese, successivamente alla rendicontazione effettuata dal Commissario;

Ravvisata la necessità di affidare urgentemente l’ incarico tecnico di Coordinatore per l’Esecuzione dei Lavori (CSE di cui al D.Lgs 81/2008 così come modificato dal D. Lgs.106 del 3 agosto 2009) per la realizzazione del nuovo intervento nel Comune di Finale Emilia colpito dal sisma del 20-29 maggio 2012, essendo i lavori già appaltati definitivamente dal giorno 20 gennaio 2015 ed in procinto di iniziare;

Tenuto conto che:

- per la necessità suddetta è stato pubblicato un avviso sul sito INTERCENT ER in data 13 marzo 2015 e sono pervenute al protocollo della Struttura Tecnica del Commissario Delegato (entro il termine fissato al 30 marzo 2015 alle ore 12:00) n.26 candidature;

- a seguito di pre-istruttoria d’ufficio sono state escluse n.4 candidature perché i lavori realizzati dai professionisti in qualità di CSE negli ultimi 5 anni antecedenti la data di scadenza della presente candidatura (30/03/2015) non assommano ad Euro 8.000.000, quindi non soddisfano il requisito richiesto;

- considerata l'urgenza con la quale dovranno essere eseguiti i lavori, non sono stati invitati alla presente procedura i candidati che attualmente stanno svolgendo analogo incarico per i cantieri del Commissario Delegato, a seguito di precedenti procedure dallo stesso bandite;

Visto il decreto n. 879 del 20 maggio 2015 con il quale si approva lo schema della Convenzione che disciplina gli impegni e le modalità di collaborazione per la fase realizzativa dell’intervento di ricostruzione del nuovo plesso scolastico secondario di primo grado “Cesare Frassoni” in via della Rinascita a Finale Emilia;

Preso atto che è stata sottoscritta la Convenzione tra il Comune di Finale Emilia ed il Commissario Delegato, alla quale è stato assegnato il numero di repertorio RPI/2015/143 del 26/05/2015, dove è indicato che per le spese relative al costo della direzione lavori, l’incentivo del RUP e suoi collaboratori, il coordinatore della sicurezza in corso di esecuzione ed i collaudatori, il Comune provvederà a versare le somme dovute al Commissario a titolo di rimborso spese, successivamente alla rendicontazione effettuata dal Commissario;

Rilevato che:

- il cantiere è in fase di prossima consegna dei lavori, per cui si deve procedere senza indugio all’affidamento dell’ incarico di Coordinamento della Sicurezza in corso d’opera per rendere operativo il cantiere;

- a tutela della sicurezza la Struttura Tecnica del Commissario Delegato eserciterà il coordinamento del CSE e in particolare la verifica che l’incarico venga espletato al meglio e comunque nei termini previsti dal disciplinare;

- la copertura finanziaria per l’affidamento dell’ incarico di coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione, mediante procedura negoziata, è assicurata dal quadro tecnico-economico approvato dal Comune di Finale Emilia con la Determinazione n.21 del 20/01/2015 finanziato in parte con fondi Regionali “Trasf. Reg.li per realizzazione opere pubbliche” RR.AA. 2014 e in parte con contributi da privati “Donazioni pro terremoto: edilizia scolastica - 24301-15” RR.AA. 2014;

Visto il decreto n. 847 del 19 maggio 2015 che, tra l’altro, dispone di indire procedura negoziata, senza pubblicazione di un bando di gara, per l’affidamento di un incarico professionale di Coordinatore per la Sicurezza nell’Esecuzione ai sensi del D.Lgs.81/2008, per la realizzazione di ES 6 Nuovo Plesso Scolastico Secondario di Primo Grado (Scuola Media) “Cesare Frassoni” in Viale della Rinascita a Finale Emilia (MO);

Visto il decreto n. 1010 del 16 giugno 2015 relativo all’affidamento dell’incarico di coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione mediante procedura negoziata, con il quale si dà atto che sono pervenute al protocollo dell’Agenzia Intercent ER entro i termini stabiliti n.18 offerte e si nomina l'autorità di gara;

Dato atto che il giorno 16 giugno 2015 si è svolta a Bologna, Via dei Mille n.21 la seduta pubblica dove sono proceduto all'esame delle istanze, la loro ammissione, all’apertura delle offerte economiche ed è stato redatto il verbale di gara regolarmente sottoscritto e pubblicato sul sito Intercent ER, ove è risultato primo nella graduatoria delle migliori offerte il geom. Mario Donati, C.F. DNTMRA54B22E426E e P. IVA 01716210362 con sede in Viale Darfo Dallai, 28 - 41012 CARPI (MO) con il ribasso del 50%, subordinatamente alla produzione del documento Passoe, obbligatorio per la verifica dei requisiti di partecipazione alla procedura in parola;

Dato atto che in data 17/06/2015 (prot. CR.2015.0028278 del 17/06/2015) è stata acquisito il richiesto documento Passoe del geom. Donati Mario;

Ritenuto pertanto di aggiudicare in via definitiva l'incarico in parola al geom. Donati Mario ai sensi dell'art. 11, comma 5 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.;

Tutto ciò premesso e considerato

  DECRETA  

1) di approvare le risultanze della procedura negoziata per l’affidamento di un incarico di coordinatore per la sicurezza nell’esecuzione dell’opera D.Lgs.81/2008 e ss.mm.ii. per la realizzazione del Nuovo Plesso Scolastico Secondario di Primo Grado (Scuola Media) “Cesare Frassoni” in Viale della Rinascita a Finale Emilia (MO), di cui al verbale di gara del 16 giugno 2015 (ALLEGATO 1);

2) di aggiudicare, per le motivazione indicate in narrativa che qui si richiamano, in via definitiva l’incarico di Coordinatore per la Sicurezza nell’Esecuzione dei lavori per la realizzazione di ES 6 Nuovo Plesso Scolastico Secondario di Primo Grado (Scuola Media) “Cesare Frassoni” in Viale della Rinascita a Finale Emilia (MO) al seguente professionista per il rispettivo importo:

- Geom. Mario Donati C.F. DNTMRA54B22E426E e P. IVA 01716210362 con sede in Viale Darfo Dallai, 28 - 41012 CARPI (MO) per Euro 40.000,00 oltre ai contributi previdenziali e l’IVA, in quanto;

3) di dare atto che l'efficacia dell’aggiudicazione definitiva è subordinata alla conclusione del procedimento per la verifica del possesso dei requisiti generali dichiarati ai sensi del DPR n. 445/2000 in sede di offerta e che tale efficacia si esplicherà alla conclusione delle verifiche sopradescritte;

4) di dare mandato al Direttore della STCD, concluse le operazioni di verifica dei requisiti, di inoltrare il contratto al professionista incaricato per la sua firma digitale;

5) di dare atto che il costo previsto per l’affidamento dell’incarico di Coordinamento della Sicurezza in fase di Esecuzione mediante procedura negoziata, trova copertura finanziaria nel quadro tecnico-economico approvato dal Comune di Finale Emilia con la Determinazione n. 21 del 20/01/2015, finanziato in parte con fondi Regionali “Trasf. Reg.li per realizzazione opere pubbliche” RR.AA. 2014 e in parte con contributi da privati “Donazioni pro terremoto: edilizia scolastica - 24301-15” RR.AA. 2014, sulla base della Convenzione sottoscritta tra il Comune di Finale Emilia ed il Commissario Delegato, con numero di repertorio RPI/2015/143 del 26/05/2015;

Il presente decreto è pubblicato nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 26 giugno 2015

Il Commissario delegato

Stefano Bonaccini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it