E-R | BUR

n.127 del 15.06.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione aggiornamento e integrazione con capitoli specialistici dell'Elenco Regionale dei prezzi delle opere pubbliche come previsto dall'art. 8 della Legge Regionale n. 11/2010 ai sensi dell'art. 133 del D. Lgs. n. 163/2006

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163. “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE”, ed in particolare l'articolo 133, comma 8, con il quale si dispone che le stazioni appaltanti provvedono a aggiornare annualmente i propri prezzari, con particolare riferimento alle voci di elenco correlate a quei prodotti destinati alle costruzioni, che siano stati soggetti a significative variazioni di prezzo legate a particolari condizioni di mercato;

Richiamata la Legge Regionale 26 novembre 2010, n. 11 ”Disposizioni per la promozione della legalità e della semplificazione nel settore edile e delle costruzioni a committenza pubblica e privata “, e in particolare l’art. 8, rubricato “Elenco regionale dei prezzi”, che prevede:

- al comma 1, che la Regione assicuri una determinazione uniforme, omogenea o congrua dei prezzi dei lavori pubblici, attraverso la predisposizione e l’aggiornamento dell’elenco regionale dei prezzi, ai sensi dell’art.133, comma 8, del DLgs. n.163/2006;

- al comma 3, che l'elenco regionale dei prezzi costituisce strumento di supporto e di orientamento per la determinazione dell'importo presunto delle prestazioni da affidare e può essere assunto a riferimento per le finalità di cui all'articolo 89 “Strumenti di rilevazione della congruità dei prezzi” del decreto legislativo n. 163 del 2006, e che pertanto deve essere redatto con particolare riferimento alle voci più significative dei prezzi per l'esecuzione delle prestazioni, anche tenendo conto di specifiche condizioni provinciali;

Dato atto che:

ai sensi dell’art. 5 della L.R. 11/2010, la Consulta regionale del settore edile e delle costruzioni deve esprimere pareri finalizzati all’adozione degli atti relativi all'Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche di cui al precedente art. 8; 

Richiamata la deliberazione di Giunta regionale n. 1713/2011, con la quale sono stati approvati:

- il primo impianto e l’articolazione complessiva dell’Elenco delle singole voci d’opera che compongono il prezzario regionale delle opere pubbliche, di cui all’All. A, parte integrante della medesima deliberazione di Giunta n. 1713/2011;

- il Programma operativo di attività per la realizzazione e successivo periodico aggiornamento dell’Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche, che prevede tra l’altro l’istituzione, con determinazione del Direttore Generale alla Programmazione territoriale e negoziata, intese. Relazioni europee e relazioni internazionali, di una Commissione Tecnica incaricata della verifica e validazione dei prezzi relativi alle singole voci d’opera ricomprese nell’Elenco regionale, e le relative procedure e modalità di funzionamento;

Considerato che il programma operativo di cui alla citata DGR 1713/2011, prevede che il Servizio Opere Pubbliche ed Edilizia, Sicurezza e Legalità, Coordinamento ricostruzione, svolga attività di coordinamento dei lavori della Commissione Tecnica di cui al punto precedente, anche attraverso l’implementazione di una piattaforma informatica in grado di supportare e agevolare le modalità di comunicazione e di organizzazione dei lavori della Commissione Tecnica, garantendo altresì la massima partecipazione dei soggetti interessati, unitamente alla necessaria efficienza;

Considerato che:

- a seguito degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 si è manifestata la necessità e l’urgenza di procedere alla stesura di un Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche, onde consentirne l’utilizzo nell’ambito degli interventi di ricostruzione o di riparazione e ripristino di edifici danneggiati;

- nelle diverse ordinanze emanate dal Commissario Delegato, ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012 convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/2012, per la assegnazione di contributi per la ricostruzione o per la riparazione e il ripristino di edifici danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, è previsto che alla domanda debba essere allegato “..omissis.. il computo metrico estimativo dei lavori..omissis.. redatto sulla base dell’Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche approvato dalla Giunta regionale, fatte salve le voci di spesa non previste, per le quali si farà riferimento all'elenco prezzi approvato dal Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche Emilia-Romagna e Marche o della CCIAA territorialmente competente o, in mancanza, all’analisi dei prezzi come disciplinato dall’art. 32 comma 2 del DPR n. 207/2010, Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs 163/2006..
omissis..”;

- nelle more dell’istituzione della Commissione Tecnica per la verifica e validazione dell’elenco prezzi, e del sistema informatizzato previsto dal relativo Programma Operativo di Attività di cui alla citata DGR 1713/2011, con la deliberazione di Giunta n. 1048/2012 è stato approvato il primo Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche;

- nella predisposizione di tale Elenco Regionale dei prezzi delle opere pubbliche si è tenuto conto della necessità di integrare l’impianto e l’articolazione complessiva previste dalla citata DGR 1713/2011 con alcune voci d’opera specifiche ed i relativi prezzi inerenti alle opere di riparazione e consolidamento sismico di edifici esistenti, di cui alla deliberazione di Giunta n. 1035 del 18/7/2011;

Considerato che:

- l’impianto e l’articolazione complessiva dell’Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche, di cui all’allegato A) della citata DGR 1048/2012, coerentemente a quanto previsto dalla citata DGR 1713/2011 comprende circa 8000 voci riferite ai seguenti settori:

- Nuove Costruzioni (anche indicate “opere edili“);

- Recupero e Manutenzione (anche indicate “opere di manutenzione“);

- Lavori stradali (anche indicate “opere di urbanizzazione“);

- Impianti elettrici;

- Impianti tecnologici;

- Sicurezza nei cantieri;

- specifiche voci d’opera relative al tema della “green economy”, con particolare riferimento alle voci relative alla installazione di impianti alimentati a fonti energetiche rinnovabili;

- da parte degli operatori interessati sono pervenute al competente Servizio Opere Pubbliche ed Edilizia, Sicurezza e Legalità, Coordinamento ricostruzione, diverse richieste di integrazione del citato Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche, al fine di consentirne un più agevole utilizzo per l’ elaborazione dei computi metrici estimativi relativi agli interventi di ricostruzione o di riparazione e ripristino di edifici danneggiati dal sisma dei giorni 20 e 29 maggio 2012;

- dopo la valutazione di tali richieste da parte della Consulta edile e delle costruzioni del 24 aprile 2013, come risulta dal verbale tenuto agli atti del Servizio Opere Pubbliche ed Edilizia, Sicurezza e Legalità, Coordinamento ricostruzione, si è convenuto di provvedere al parziale aggiornamento mediante integrazione dell’elenco prezzi regionale di cui all’allegato A) della citata DGR 1048/2012,;

- con deliberazione di Giunta regionale n. 1006 del 23/7/2013 si è quindi provveduto all’integrazione dell’Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche di cui alla DGR 1048/2012, con:

- un nuovo capitolo relativo ai noli;

- linee-guida per effettuare l’analisi dei prezzi conformemente alle disposizioni di cui all’art. 32 comma 2 del DPR n. 207/2010, Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs 163/2006;

Considerato inoltre:

- che l’aggiornamento degli elenchi prezzi di riferimento, il cui utilizzo è previsto in termini alternativi o integrativi dell’elenco regionale dei prezzi (quali l’elenco prezzi del Provveditorato interregionale Opere Pubbliche Emilia-Romagna e Marche, o gli elenchi prezzi delle CCIAA territorialmente competenti) rende opportuno anche l’aggiornamento dell’elenco regionale dei prezzi;

- che da parte degli operatori interessati sono pervenute al competente Servizio Opere Pubbliche ed Edilizia, Sicurezza e Legalità, Coordinamento ricostruzione, nuove diverse richieste di integrazione dell’elenco prezzi regionale di cui alla DGR 1048/2012, così come integrato dalla DGR 1006/2013, al fine di consentirne un più agevole utilizzo per la elaborazione dei computi metrici estimativi relativi agli interventi di ricostruzione o di riparazione e ripristino di edifici danneggiati dal sisma dei giorni 20 e 29 maggio 2012, con particolare riferimento a:

- voci d’opera relative alla realizzazione di edifici con struttura in legno (tenendo conto delle varie tipologie costruttive, quali Strutture intelaiate, Platform Frame e Cross-Lam);

- voci d’opera relative agli interventi su edifici di particolare pregio storico architettonico;

Considerato inoltre che tale operazione di aggiornamento trova riscontro e coerenza nelle disposizioni di cui all’art. 8 comma 1 della citata Legge Regionale 26 novembre 2010, n. 11 ”Disposizioni per la promozione della legalità e della semplificazione nel settore edile e delle costruzioni a committenza pubblica e privata“, dove si prevede che la Regione assicuri la predisposizione e l’aggiornamento dell’elenco regionale dei prezzi, ai sensi dell’art.133, comma 8, del DLgs. n.163/2006;

Considerate inoltre:

- l’Ordinanza del Presidente della Regione Emilia – Romagna del 8 giugno 2012 che recita “Misure per il coordinamento istituzionale degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alle popolazioni e la ripresa economica nei territori colpiti dal sisma dei giorni 20 e 29 maggio 2012. Costituzione del comitato istituzionale e di indirizzo”;

- la deliberazione di Giunta n. 879 del 25 giugno 2012 con la quale è stato approvato il “Protocollo d’intesa di legalità per la ricostruzione delle zone colpite dagli eventi sismici del 2012”, che all’art. 6 recita che occorre dare attuazione all’art. 8 della LR. n. 11/2010 che prevede l’approvazione dell’elenco regionale dei prezzi dei lavori pubblici;

- la deliberazione di Giunta n. 949 del 9 luglio 2012 con la quale è stato approvato il “ Protocollo d’intesa tra la Regione Emilia-Romagna, ANCI Emilia-Romagna, UPI Emilia-Romagna e UNIONCAMERE Emilia-Romagna” per la promozione della legalità nel settore dell’edilizia e delle costruzioni a committenza pubblica e privata, che all’art. 6 riprende quanto previsto dall’art. 8 della L.R. n. 11/2010;

Ritenuto opportuno:

- confermare che l’elenco prezzi per le opere di riparazione e consolidamento sismico di edifici esistenti, di cui alla deliberazione di Giunta n. 1035/2011 e ss.mm., rimane in vigore relativamente al finanziamento, da parte della Regione Emilia-Romagna, dei bandi pubblici in corso di svolgimento, che hanno come base di riferimento tale elenco prezzi regionale;

- confermare al Servizio Opere Pubbliche ed Edilizia, Sicurezza e Legalità, Coordinamento ricostruzione, il compito di integrare ed aggiornare l’elenco prezzi regionale di cui alla DGR 1048/2012 così come integrato dalla DGR 1006/2013, e di portare a completamento la relativa metodologia, ai sensi di quanto previsto dalla deliberazione di Giunta n. 1713/2011, anche avvalendosi del supporto tecnico della società Ervet Spa partecipata dalla Regione Emilia-Romagna;

- prevedere che, tenuto conto delle esigenze precedentemente espresse, nelle more della istituzione della Commissione Tecnica per la verifica e validazione dell’elenco prezzi, e del sistema informatizzato previsto dal relativo Programma Operativo di Attività di cui alla citata DGR 1713/2011, si provveda ad un aggiornamento complessivo dell’elenco prezzi regionale di cui alla DGR 1048/2012 così come integrato dalla DGR 1006/2013, e ad una sua integrazione con capitoli specialistici relativi a:

- realizzazione di edifici con struttura in legno, nelle varie tipologie costruttive correnti, quali Strutture intelaiate, Platform Frame e Cross-Lam;

- interventi su edifici di particolare pregio storico architettonico;

Ritenuto opportuno inoltre:

- che i soggetti tenuti ad applicare l’Elenco regionale dei prezzi quale base per la determinazione dell'importo dei lavori, hanno l’obbligo di utilizzare l’aggiornamento di cui alla presente deliberazione, a decorrere dal 1/7/2015, fatto salvo quanto indicato ai punti seguenti;

- che l’Elenco regionale dei prezzi, come da DGR 1048/2012 e s.m.i., può essere transitoriamente utilizzato, anche dopo l’entrata in vigore dell’aggiornamento della presente deliberazione, fino alla data del 31/12/2015 per i progetti da porre a base di gara la cui approvazione intervenga entro tale data;

- che, ai sensi delle disposizioni di cui all’art. 133 comma 8 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006 n. 163, l’Elenco regionale dei prezzi di cui all’Allegato A) della presente deliberazione rimane in vigore fino al 31 dicembre 2015, e comunque fino alla approvazione del successivo aggiornamento;

Dato atto che in data 7/5/2015, è stata presentata alla Consulta regionale del settore edile e delle costruzioni, che deve esprimere pareri finalizzati all’adozione degli atti relativi all'Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche, come previsto dall’art. 8 della L. R. 11/2010, la proposta di aggiornamento ed integrazione dell’elenco prezzi regionale di cui alla DGR 1048/2012, così come integrato dalla DGR 1006/2013, conformemente alle disposizioni di cui all’art. 32 comma 2 del DPR n. 207/2010, come risulta dal verbale redatto e conservato dal Servizio Opere Pubbliche ed Edilizia, Sicurezza e Legalità, Coordinamento ricostruzione;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modificazioni;

- la L.R. 30 aprile 2015, n. 3 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale di previsione 2015 e del bilancio pluriennale 2015 - 2017";

- la L.R. 30 aprile 2015, n. 2 " Disposizioni collegate alla legge Finanziaria per il 2015";

- la L.R. 30 aprile 2015, n. 4 “Bilancio di previsione della Regione Emilia – Romagna per l’esercizio finanziario 2015 e bilancio pluriennale 2015 – 2017”;

Richiamate le seguenti proprie deliberazioni, esecutive ai sensi di legge:

- n. 1057 del 24/7/2006, concernente “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta Regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;

- n. 1663 del 27/11/2006, concernente “Modifiche all'assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;

- n. 2416 del 29/12/2008, concernente “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

- n. 2220 del 28/12/2009, concernente “Istituzione di un servizio presso la Direzione Generale "Programmazione Territoriale e Negoziata, Intese. Relazioni Europee e Relazioni Internazionali";

- n. 2060 del 20/12/2010, concernente “Rinnovo incarichi a direttori generali della giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

- n. 1048 del 18/7/2011, concernente “Riorganizzazione della Direzione Generale Programmazione territoriale e negoziata, intese. Relazioni europee e relazioni internazionali. Autorizzazioni relative ai dirigenti professional della Direzione generale Sanità e politiche sociali e dell'Agenzia sanitaria e sociale regionale”;

- n. 1049 del 18/7/2011, concernente “ Assunzione di dirigente ai sensi dell’art. 18 LR n. 43/2001 per il rinnovo dell’incarico di responsabile di servizio presso la Direzione Generale Programmazione territoriale e negoziata, intese. Relazioni europee e relazioni internazionali.”;

- n. 1222 del 4/8/2011, concernente “ Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale ( decorrenza 1/08/2011)";

- n. 684 del 19/5/2014, “Approvazione incarichi dirigenziali nell’ambito delle Direzioni Generali Sanità e Politiche Sociali e Programmazione territoriale e negoziata, Intese. Relazioni europee e Relazioni internazionali”;

- n. 1125 del 14/7/2014 “Modifiche organizzative presso le Direzioni Generali Attività produttive, Commercio, Turismo e Programmazione territoriale e negoziata, Intese. Relazioni Europee e Relazioni internazionali”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore regionale alla Cultura, Politiche giovanili e Politiche per la legalità, Massimo Mezzetti;

A voti unanimi e palesi

delibera

1) di approvare l’aggiornamento complessivo dell’Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche e la sua integrazione con capitoli specialistici relativi a:

- realizzazione di edifici con struttura in legno, nelle varie tipologie costruttive correnti, quali Strutture intelaiate, Platform Frame e Cross-Lam;

- interventi su edifici di particolare pregio storico architettonico;

riportato in Allegato A) alla presente deliberazione, della quale costituisce parte integrante, in sostituzione dell’Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche, di cui alla DGR 1048/2012 così come integrato dalla DGR 1006/2013;

2) di stabilire che, per i soggetti che sono tenuti ad applicare l’Elenco regionale dei prezzi quale base per la determinazione dell'importo dei lavori, l’obbligo di utilizzare l’aggiornamento di cui all’Allegato A) della presente deliberazione a decorrere dal 1/7/2015, fatto salvo quanto indicato ai punti seguenti;

3) di stabilire nel contempo che l’Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche, di cui alla citata DGR 1048/2012 e s.m.i., può essere transitoriamente utilizzato, anche dopo l’entrata in vigore dell’aggiornamento di cui all’Allegato A) della presente deliberazione, fino alla data del 31/12/2015 per i progetti da porre a base di gara la cui approvazione intervenga entro tale data;

4) di prevedere che, ai sensi delle disposizioni di cui all’art. 133 comma 8 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006 n. 163, l’elenco regionale dei prezzi, di cui all’Allegato A) della presente deliberazione, rimane in vigore fino al 31 dicembre 2015, e comunque fino alla approvazione del successivo aggiornamento;

5) di prevedere che, fino al 31/12/2015, sia effettuata una verifica continua della congruità delle voci dell’Elenco regionale dei prezzi, che con la presente deliberazione di Giunta viene aggiornato e integrato, e delle proposte di modifica al medesimo Elenco regionale dei prezzi pervenute da parte dei componenti della Consulta regionale del settore edile e delle costruzioni di cui, all’art. 5 comma 1, L.R. 11/2010, sulla base di effettive esigenze rilevate sul territorio;

6) di dare mandato al Servizio Opere Pubbliche ed Edilizia, Sicurezza e Legalità, Coordinamento Ricostruzione, d’intesa con la Consulta regionale del Settore edile e delle costruzioni, di esaminare gli esiti delle proposte di modifica entro il 31/12/2015 e di provvedere a integrare entro tre mesi, sulla base di effettive esigenze rilevate sul territorio, l’Elenco regionale dei prezzi delle opere pubbliche, anche avvalendosi del supporto tecnico della società ERVET Spa, partecipata dalla Regione Emilia-Romagna, e di alcuni esperti indicati dalla Consulta stessa;

7) di pubblicare integralmente la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it