E-R | BUR

n.151 del 31.05.2018 (Parte Seconda)

XHTML preview

Delibera di Giunta regionale n. 1572/2017 - Approvazione del bando "Per la concessione di contributi a progetti di "Promozione export e internazionalizzazione intelligente" in attuazione della collaborazione istituzionale con Unione regionale delle Camere di Commercio dell'Emilia-Romagna

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la Legge 7 agosto 1990, n. 241 “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e ss.mm., ed in particolare l’art. 15 “Accordi tra Amministrazioni Pubbliche”;

- la determinazione dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture n. 7 del 20 ottobre 2010, avente per oggetto: “Questioni interpretative concernenti la disciplina dell’articolo 34 del decreto legislativo n. 163/2006 relativa ai soggetti a cui possono essere affidati i contratti pubblici”;

- l'art. 58 dello Statuto della Regione Emilia-Romagna, il quale recita: “La Regione riconosce la funzione delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura. Nel rispetto delle reciproche autonomie e nell'ambito delle proprie competenze, l'Assemblea legislativa promuove la collaborazione e la cooperazione della Regione e degli altri Enti territoriali con le Camere di Commercio e i propri rapporti con esse, per la promozione dello sviluppo economico”;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 437 del 23 aprile 2015 concernente: “Approvazione Accordo di programma quadro fra la Regione Emilia-Romagna e Unioncamere Emilia-Romagna”;

- n. 1572 del 16/10/2017 recante “Attuazione del progetto di interesse comune denominato “Promozione export e internazionalizzazione intelligente”. Approvazione di un protocollo di collaborazione operativa con l’Unione delle Camere di Commercio dell’Emilia-Romagna e approvazione del Bando per “Progetti di promozione dell’export e internazionalizzazione intelligente”;

Dato atto che:

- il suddetto protocollo, di cui alla deliberazione n. 1572/2017 definisce ai sensi dell’art. 15 della citata Legge 241/1990 e ss.mm. disposizioni operative, fra l’Unione della Camere di Commercio dell’Emilia-Romagna (di seguito: Unioncamere Emilia-Romagna) e Regione Emilia-Romagna, per l’attuazione congiunta del progetto denominato “PROMOZIONE EXPORT E INTERNAZIONALIZZAZIONE INTELLIGENTE”, approvato dalla Regione Emilia-Romagna con la medesima deliberazione (allegato n. 1) e dalle Camere di Commercio Industria e Artigianato dell’Emilia-Romagna con deliberazioni dei rispettivi consigli camerali;

- il progetto sopraccitato, come illustrato in premessa della propria deliberazione n. 1572/2017, è stato inviato da Unioncamere al Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) del 27 aprile 2017 con prot. n. 9279l, ai sensi del comma 10 dell'art. 18 della legge n. 580/1993, ed è inserito nell’elenco di cui all’allegato A) al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 maggio 2017 recante “Incremento della misura del diritto annuale per gli anni 2017-2018 e 2019”, e costituisce una misura attuativa dell’Accordo fra Unione delle Camere di commercio dell’Emilia-Romagna e la Regione Emilia-Romagna sopra richiamato, ed in particolare degli artt. 4 e 5;

- il suddetto progetto, oggetto del citato protocollo operativo, si articola nelle seguenti linee di attività:

- un Osservatorio sull’internazionalizzazione delle imprese dell’Emilia-Romagna, la cui prima edizione sarà realizzata nel 2018 e sarà aggiornato con cadenza annuale fino al termine del presente protocollo;

- un laboratorio per l’internazionalizzazione;

- bandi annuali congiunti per la concessione di aiuti alle imprese dell’Emilia-Romagna per il sostegno ai percorsi di internazionalizzazione in forma singola e aggregata;

Dato atto inoltre che:

- il suddetto protocollo di collaborazione operativa definisce, fra le altre cose, che la Regione si impegna ad approvare il bando di ciascuna annualità, in attuazione del progetto “PROMOZIONE EXPORT E INTERNAZIONALIZZAZIONE INTELLIGENTE” Azione C, sopra richiamato, concordando tempi e risorse con il sistema camerale in funzione delle tempistiche imposte dal MISE, con apposite deliberazioni di Giunta con le quali si determineranno le eventuali risorse regionali a parziale copertura del fabbisogno dei medesimi bandi;

- l’ammontare complessivo delle risorse necessarie al finanziamento dei bandi di cui all’azione “C” dell’articolo 1 del medesimo protocollo saranno stimate e individuate dalle parti attraverso gli appositi atti di approvazione di ciascun bando annuale;

- Unioncamere è individuata come soggetto gestore delle risorse regionali che saranno conferite per l’attuazione dell’azione C del progetto sopra citato;

Considerato che:

- è stato concordato con Unioncamere Emilia-Romagna un bando congiunto per l’attuazione del citato protocollo, riportato all’allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente atto;

- per il bando suddetto Unioncamere Emilia-Romagna ha stanziato risorse pari ad € 637.966,82;

- il bando si rivolge alle piccole e medie imprese dell’Emilia-Romagna non esportatrici ed esportatrici non abituali e sostiene, attraverso contributi a fondo perduto, progetti per l’internazionalizzazione delle medesime imprese;

- il bando suddetto, per tipologia di beneficiari e oggetto, risulta in continuità con i precedenti bandi approvati e gestiti dalla Regione Emilia-Romagna di cui alle proprie deliberazioni n. 18/2016 e 452/2017;

Richiamato il punto 6 del dispositivo della propria deliberazione n. 1572/2017 che prevede che, con successivo provvedimento, saranno identificate le risorse regionali che contribuiranno al finanziamento delle domande selezionate tramite il suddetto bando e sarà disposto il conferimento delle medesime risorse ai sensi dell’art. 3 del succitato protocollo operativo;

Considerato che relativamente al bando sopracitato, la gestione delle fasi istruttorie, di approvazione delle candidature e gestione dei contributi e di liquidazione saranno a carico di Unioncamere Emilia-Romagna;

Dato atto che le attività svolte dalle imprese beneficiarie avranno inizio dalla data di presentazione della domanda e termineranno entro il 30/3/2019;

Ritenuto pertanto:

- di dover approvare il Bando comune di cui all’allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

- di dover approvare, inoltre, la compartecipazione finanziaria della Regione Emilia-Romagna al bando succitato quantificandola in Euro 400.000,00 così suddivise per le annualità 2018 e 2019 del bilancio finanziario gestionale 2018-2020:

- quanto ad Euro 298.045,00 a valere sull’annualità 2018;

- quanto ad Euro 101.955,00 a valere sull’annualità 2019;

Considerato che le suddette risorse necessarie a dare copertura al bando approvato con il presente atto sono individuate nel seguente capitolo di spesa del bilancio finanziario gestionale 2018-2020, anni di previsione 2018 e 2019: cap. 23317 “CONTRIBUTI A ENTI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI PER LA REALIZZAZIONE DI AZIONI DI SISTEMA PER LA PROMOZIONE INTERNAZIONALE DEL SISTEMA PRODUTTIVO E DELLA RICERCA DELL'EMILIA-ROMAGNA (ARTT. 54, 55 E 61 L.R. 21 APRILE 1999, N.3; PROGRAMMA REGIONALE ATTIVITA' PRODUTTIVE)”;

Ritenuto di demandare al Dirigente responsabile del Servizio Attrattività e internazionalizzazione l’impegno delle risorse sopra individuate nonché alla loro successiva liquidazione, in un'unica soluzione, a fronte della presentazione della documentazione di rendicontazione, previa verifica della corrispondenza fra le attività svolte con quanto previsto nel citato protocollo, nel rispetto delle disposizioni previste dalle vigenti norme di gestione del bilancio;

Visti infine:

- Il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii., ed in particolare l’art. 26, comma 1;

- il D.lgs. n. 118/2011 recante "Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42" e ss.mm.ii.;

- La propria deliberazione n. 93 del 29 gennaio 2018 di “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020”, ed in particolare l’allegato B) “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2018-2020”;

- la L.R. 40/2001, per quanto compatibile e non in contrasto con i principi ed i postulati del D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm., per quanto applicabile;

- la L.R. 26 novembre 2001 n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.;

- L.R.27 dicembre 2017, n.25 "Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2018";

- L.R.27 dicembre 2017, n.26 "Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2018-2020 (legge di stabilità regionale 2018)";

- L.R.27 dicembre 2017, n.27 "Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020";

- la propria deliberazione n. 2191 del 22 dicembre 2017 "Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020";

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm., per quanto applicabile;

Richiamate le proprie deliberazioni n. 270 del 29 febbraio 2016 e n. 622 del 28 aprile 2016, n. 702 del 16 maggio 2016, n. 56 del 25 gennaio 2016, n. 1107 dell’11 luglio 2016 e n. 477 del 10 aprile 2017;

Richiamate le determinazioni:

- n. 7267/2016 avente ad oggetto “Conferimento incarichi dirigenziali e modifica di posizioni dirigenziali professional nell’ambito della Direzione Generale Gestione, Sviluppo e istituzioni”;

- n. 7288/2016 avente ad oggetto "Assetto organizzativo della Direzione Generale "Economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa" in attuazione della deliberazione di Giunta regionale n. 622/2016. Conferimento incarichi dirigenziali in scadenza al 30/4/2016";

- n. 1174 del 31/1/2017 “Conferimento di incarichi dirigenziali presso la Direzione Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa”;

Viste infine:

- La propria deliberazione n. 121 del 6 febbraio 2017 “Nomina del responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza”;

- La propria deliberazione n. 468 del 10 aprile 2017 “Il sistema dei controlli interni nella regione Emilia-Romagna”;

- Le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il Responsabile del Procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore Attività produttive, Piano energetico, Economia verde, Ricostruzione post-sisma

A voti unanimi e palesi

delibera:

Per le motivazioni indicate in premessa e che qui si intendono integralmente riportate:

1. di approvare il bando di cui all’allegato 1 parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, in attuazione del progetto “PROMOZIONE EXPORT E INTERNAZIONALIZZAZIONE INTELLIGENTE” Azione C, di cui alla propria precedente deliberazione n. 1572/2017;

2. di approvare la compartecipazione finanziaria della Regione Emilia-Romagna al bando citato al punto 1, quantificandola in Euro 400.000,00 così suddivise per le annualità 2018 e 2019 del bilancio finanziario gestionale 2018-2020:

- quanto ad Euro 298.045,00 a valere sull’annualità 2018;

- quanto ad Euro 101.955,00 a valere sull’annualità 2019;

3. di individuare, per la copertura degli oneri di cui al precedente punto 2, il capitolo di spesa n. 23317 “CONTRIBUTI A ENTI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI PER LA REALIZZAZIONE DI AZIONI DI SISTEMA PER LA PROMOZIONE INTERNAZIONALE DEL SISTEMA PRODUTTIVO E DELLA RICERCA DELL'EMILIA-ROMAGNA (ARTT. 54, 55 E 61 L.R. 21 APRILE 1999, N.3; PROGRAMMA REGIONALE ATTIVITA' PRODUTTIVE)” del bilancio finanziario gestionale 2018-2020, anni di previsione 2018 e 2019, che presenta la necessaria disponibilità;

4. di rimandare a successivi provvedimenti del responsabile del Servizio Attrattività e Internazionalizzazione l’adozione degli atti di impegno delle suddette risorse e di liquidazione della medesima somma, secondo le modalità stabilite nel protocollo operativo di cui al punto 1, nonché la richiesta di emissione dei relativi titoli di pagamento;

5. di dare atto infine, che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it