E-R | BUR

n.50 del 11.03.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Nono aggiornamento elenco ditte acquirenti di latte bovino attive al 1 aprile 2014 pubblicato nel Bollettino Ufficiale n. 77 del 17 marzo 2014: variazione della ragione sociale, della P.IVA e della sede legale dell'"Industria Cas. Fornaciari Quinto Srl" incorporata dalla "I Pelagatti Ved. Chiari Srl", incorporante, cancellazione della "Cas. Soc. Traversetolese Soc. Agr. Coop." e cancellazione per inattività della "Latt. Soc. Nuova S. Antonio di Gramignazzo Soc. Agr. Coop."

IL RESPONSABILE

Richiamati:

  • il Reg. CE del Consiglio 1234/2007 e il Reg. CE della Commissione 595/2004, relativi al prelievo supplementare nel settore del latte e dei prodotti lattiero-caseari;
  • il Decreto Legge 28 marzo 2003 n. 49, convertito con modificazioni dalla legge 30 maggio 2003 n. 119 recante “Riforma della normativa interna di applicazione del prelievo supplementare nel settore del latte e dei prodotti lattiero-caseari”;
  • il Decreto Ministeriale 31 luglio 2003 recante “Modalità di attuazione della legge 30 maggio 2003 n. 119, concernente il prelievo supplementare nel settore del latte e dei prodotti lattiero-caseari”;
  • il Decreto Ministeriale 5 luglio 2007 recante “Modifiche al decreto 31 luglio 2003, recante modalità di attuazione della legge 30 maggio 2003, n. 119, concernente il prelievo supplementare nel settore del latte e dei prodotti lattiero-caseari”;

Considerato che:

  • l’art. 23 del Reg. CE 595/2004 prevede che ogni ditta acquirente di latte bovino che operi nel territorio di uno Stato membro debba essere riconosciuta dal medesimo Stato;
  • l’art. 4 della Legge 119/2003 dispone che le Regioni e le Province Autonome istituiscano un apposito albo delle ditte acquirenti pubblicando ogni anno, prima dell’inizio della campagna di commercializzazione, l’elenco degli acquirenti attivi;

Preso atto che la deliberazione della Giunta regionale n. 180 in data 11 febbraio 2002, recante "L.R. 15/97, art. 2, comma 1, lett. g) e art. 29, comma 2. Individuazione delle funzioni di rilievo regionale e approvazione dello schema relativo alle modalità operative di avvalimento degli uffici delle Province", attribuisce alle Province le attività procedurali inerenti l’aggiornamento dell’albo acquirenti;

Richiamata la propria determinazione n. 2520 del 2 marzo 2004 avente ad oggetto "Decreto Legge n. 49 del 28 marzo 2003 convertito dalla Legge n. 119 del 30 maggio 2003. Riconoscimento ditte acquirenti di latte bovino";

Richiamato, inoltre, l’elenco delle ditte acquirenti di latte bovino attive al 1 aprile 2014, pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna n. 77 del 17 marzo 2014;

Richiamate le determinazioni di aggiornamento del suddetto elenco n. 4146 del 28 marzo 2014, n. 6148 del 9 maggio 2014, n. 8454 del 20 giugno 2014, n. 11621 del 27 agosto 2014, n. 12347 del 9 settembre 2014, n. 13887 del 3 ottobre 2014, n. 17727 del 1 dicembre 2014 e n. 18219 del 10 dicembre 2014;

Preso atto della comunicazione della Provincia di Parma protocollo n. 2224 del 16 gennaio 2015, acquisita agli atti del Servizio Sviluppo dell'Economia Ittica e delle Produzioni Animali con protocollo n. PG.2015.0032840 del 21 gennaio 2015, con la quale viene richiesta la cancellazione dall'Albo regionale della ditta "Caseificio la Traversetolese Soc. Agricola Cooperativa" e la revoca del riconoscimento per inattività per la ditta "Latteria Sociale Nuova S. Antonio S.A.C.”;

Preso atto della comunicazione della Provincia di Parma protocollo n. 4752 del 27 gennaio 2015, acquisita agli atti del Servizio Sviluppo dell'Economia Ittica e delle Produzioni Animali con protocollo n. PG.2015.0054000 del 29 gennaio 2015, con la quale viene richiesta la cancellazione per incorporazione della ditta "Industria Casearia Fornaciari Quinto S.r.l." e il riconoscimento a seguito della verifica sul possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente, della ditta incorporante " I. Pelagatti Ved. Chiari S.r.l.";

Visti:

  • il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 1621 dell’11 novembre 2013 recante “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 57 del 26 gennaio 2015, recante “Programma per la trasparenza e l’integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modificazioni;

Viste, altresì, le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 2416, in data 29 dicembre 2008, recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007." e successive modifiche;
  • n. 1057 del 24 luglio 2006 e successive modifiche, con la quale è stato dato corso alla prima fase di riordino delle strutture organizzative, n. 1663 del 27 novembre 2006 e n. 1950 del 13 dicembre 2010 con le quali sono stati modificati l’assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente, nonché l’assetto delle Direzioni generali delle Attività produttive, commercio e turismo e dell’Agricoltura;
  • n. 1222 del 4 agosto 2011, recante “Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1 agosto 2011)”;
  • n. 913 del 23 giugno 2014, recante “Approvazione incarichi dirigenziali nell’ambito di alcune Direzioni Generali e di Intercent-er e conferma della retribuzione di posizione FR1 Super per il Servizio Patrimonio della Direzione Generale Centrale risorse finanziarie e Patrimonio”;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta 2416/2008 e s.m.i., la regolarità del presente atto;

determina:

1) di disporre, a seguito della segnalazione pervenuta dalla Provincia di Parma, la cancellazione dall’Albo Regionale della seguente ditta acquirente:

Provincia di Parma

- Caseificio Soc. Traversetolese Soc. Agr. Cooperativa

P.IVA. 00854140340

Sede legale Via Pedemontana 13 - Loc. Mamiano - Traversetolo - Parma

Data di cessazione 31/12/2014

Iscritto al n. progr. 577;

2) di disporre, a seguito della segnalazione pervenuta dalla Provincia di Parma, la cancellazione dall’Albo Regionale per inattività della seguente ditta acquirente:

Provincia di Parma

- Latteria Soc. Nuova S. Antonio DI Gramignazzo Soc. Agr. Cooperativa

P.IVA. 01661280345

Sede legale Gramignazzo - Sissa (PR)

Data di cessazione 31/12/2014

Iscritto al n. progr. 625;

3) di disporre, a seguito della segnalazione pervenuta dalla Provincia di Parma, la variazione della ragione sociale, della P.IVA e della sede legale per la seguente ditta acquirente incorporata:

Provincia di Parma

- Industria Casearia Fornaciari Quinto SRL

P.IVA. 01847700349

Sede legale Piazza Antonio Salandra 33/A - Parma

Iscritto al n. Progr. 704;

in

- I. Pelagatti Ved. Chiari Srl

P.I. 00143180347

Sede legale Viale Orlando, 8 Parma

Data inizio attività 1/12/2014

Iscritto al n. Progr. 704;

4) di dare atto che secondo quanto previsto dal DLgs 14 marzo 2013, n. 33, nonché secondo le disposizioni indicate nelle deliberazioni della Giunta regionale n. 1621 dell’11 novembre 2013 e n. 57 del 26 gennaio 2015, l’assegnazione di cui al presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione secondo quanto previsto all’art. 23 del citato DLgs 33/2013 e dall’art. 1, comma 32, della Legge 190/2012;

5) di pubblicare nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna la presente determinazione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it