E-R | BUR

n.248 del 02.08.2018 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione assetto organizzativo generale dell'Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'Emilia-Romagna (ARPAE)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Viste le leggi regionali:

- n. 44 del 19 aprile 1995, “Riorganizzazione dei controlli ambientali e istituzione dell'Agenzia regionale per la prevenzione e l'ambiente (ARPA) dell'Emilia-Romagna”;

- n. 13 del 30 luglio 2015, “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città Metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni”;

- n. 13 del 29 luglio 2016, “Disposizioni collegate alla legge di assestamento e seconda variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018”, ed in particolare l’art. 9 “Modifiche alla legge regionale n. 13 del 2015” che attribuisce ad ARPAE l’esercizio delle funzioni relative alla gestione delle attività in materia di informazione ed educazione alla sostenibilità definite e previste dalla L.R. n. 27/2009 (Promozione, organizzazione e sviluppo delle attività di informazione e di educazione alla sostenibilità), secondo le direttive della Giunta regionale;

Richiamato l'art. 16 della L.R. n. 13 del 30 luglio 2015, il quale prevede che l'Agenzia istituita ai sensi della L.R. n. 44/1995 è ridenominata “Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia” (ARPAE), e che nelle more della revisione della L.R. n. 44/1995 si applica integralmente all'Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia;

Richiamato, altresì, l’art. 6 della L.R. n. 44 del 19 aprile 1995, istitutiva dell’Agenzia regionale per la prevenzione e l’ambiente, ai sensi del quale la Giunta Regionale esercita funzioni di vigilanza sull’ARPA;

Acquisito agli atti l’atto del Direttore Generale di ARPAE n.70 del 19 luglio 2018, recante "Direzione Amministrativa. Area Sviluppo Risorse Umane e Relazioni Sindacali. Approvazione Assetto organizzativo generale dell’Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia dell’Emilia-Romagna (Arpae) istituita con L.R. n. 13/2015 ed invio alla Giunta Regionale”;

Considerato che sui contenuti del “nuovo assetto organizzativo generale”, proposto da ARPAE, è stata data informazione preventiva alle Organizzazioni sindacali dell'Agenzia, è stato acquisito il parere del Comitato Unico di Garanzia dell’Agenzia ed è stata, altresì, data informazione al personale ad essa afferente;

Dato atto che la proposta è stata illustrata, come informativa alla Giunta Regionale in data 16 aprile 2018 e successivamente, in data 24 aprile 2018, al Comitato interistituzionale, di cui fanno parte, tra l’alto, gli Assessori regionali competenti in materia di ambiente, con funzioni di presidente, in materia di sanità, ed in materia di energia, che ha espresso parere favorevole;

Ritenuto che la riorganizzazione dell’Agenzia, vada nel senso di una maggiore operatività, efficienza ed efficacia delle prestazioni rese, in un’ottica di risparmio ed ottimizzazione delle risorse, e non comporterà maggiori oneri in capo alla Regione, ed in particolare:

  • la centralizzazione delle funzioni di supporto amministrativo genererà maggiore efficienza di gestione, evitando duplicazioni di attività, maggiore omogeneità di azione, economie di scala negli acquisti, ferma restando la riduzione del personale dirigenziale nel periodo 2018/2021;
  • con la previsione della direzione unica dei laboratori, si avrà una visione unitaria dei fabbisogni e si potrà effettuare una più accurata selezione delle priorità, al fine di garantire un maggiore controllo dei costi, per i consumi, nonché più opportunità di rinnovamento tecnologico;
  • la previsione di accorpamento delle strutture Prevenzione ambientale e Autorizzazioni e concessioni nelle stesse sedi, a livello provinciale, darà luogo ad una maggiore razionalizzazione degli spazi di lavoro e della logistica, con conseguente riduzione dei costi;

Ritenuto, altresì, che la proposta di riorganizzazione dell’Agenzia sia in linea con le esigenze di perseguimento delle politiche della Regione tra cui, in primis, quelle ambientali cui ARPAE concorre a pieno titolo;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 2363 del 21/12/2016 “Prime direttive per il coordinamento delle Agenzie regionali di cui agli articoli 16 e 19 della L.R. n. 13/2015, per l’esercizio unitario e coerente delle funzioni ai sensi dell’art. 15, comma 11, della medesima legge”;

- n. 389 del 27/3/2017, “Approvazione della deliberazione del Direttore generale ARPAE n.6 del 31/01/2017”;

Ritenuto di approvare la proposta di riorganizzazione dell’Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia, come enucleata nell’atto del Direttore Generale dell’Agenzia n.70 del 19 luglio 2018,;

Visti:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 recante “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss. mm.;

- la propria deliberazione 29 dicembre 2008 n. 2416 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss. mm. ii;

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 93 del 29 gennaio 2018 di “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020”, ed in particolare l’allegato B) “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2018-2020”;

Richiamate le proprie deliberazioni n. 56 del 27 febbraio 2016, n. 270 del 29 febbraio 2016, n. 622 del 28 aprile 2016, n. 702 del 16 maggio 2016, n. 1107 del 11 luglio 2016 e n. 1059 del 03 luglio 2018;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore alla difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna;

A voti unanimi e palesi;

delibera

per i motivi esposti in premessa e che qui si intendono integralmente riportati:

1) di approvare la proposta di riorganizzazione dell’Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia, come enucleata nell’atto del Direttore Generale dell’Agenzia n. 70 del 19 luglio 2018, allegato alla presente deliberazione quale parte integrante e sostanziale;

2) di trasmettere la presente deliberazione al Direttore Generale di ARPAE;

3) di dare atto che per quanto previsto in materia di pubblicità e trasparenza, si provvederà ai sensi delle disposizioni richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it