E-R | BUR

n.298 del 18.11.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Acquisizione dal RTI tra PERFORMER SpA (mandataria), T&D Spa e Pro GECO di Oliver &Co (mandanti) di servizi complementari di manutenzione e di integrazione delle procedure informatiche sull'applicativo SFINGE relative alla presentazione, all'istruttoria ed alla liquidazione dei contributi concessi sulla base delle ordinanze nn. 57/2012, 23/2012, 97/2013, 109/2013 e ss. mm. ii. per interventi relativi al sisma che ha colpito il territorio della Regione Emilia-Romagna il 20-29 maggio 2012, mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara in deroga alle condizioni stabilite dall’art. 57, comma 5, lett. a) del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L.n.74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n.122/2012

Premesso che:

- con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 21 maggio 2012 è stato dichiarato l’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del decreto legge 4 novembre 2002 n. 245, convertito con modificazioni dell’art. 1 della Legge 27 dicembre 2002, n. 286;

- con i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 e 30 maggio è stato dichiarato lo stato d’emergenza in ordine agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia e Mantova i giorni 20 e 29 maggio 2012 ed è stata disposta la delega al capo del dipartimento della Protezione Civile ad emanare ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente e nel rispetto dei principi generali dell’orientamento giuridico;

- il Decreto Legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito con modificazioni in Legge n. 122 del 1 agosto 2012, ha previsto “interventi urgenti in favore delle aree colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e 29 maggio 2012”;

- l’art. 13 comma 1 del D.L. n. 78 del 19.06.2015, convertito con modificazioni dalla Legge n. 125 del 06.08.2015, con il quale è stato prorogato al 31.12.2016 lo stato di emergenza conseguente ai suindicati eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012;

Preso atto che il giorno 29 dicembre 2014 si è insediato il nuovo Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini che ricopre da tale data anche le funzioni di Commissario delegato per la realizzazione degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica dei territori colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 secondo il disposto dell’art. 1 del decreto-legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

Richiamate le proprie Ordinanze:

- n. 57 del 12 ottobre 2012 recante “Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Approvazione delle Linee Guida per la presentazione delle domande e le richieste di erogazione dei contributi.”, come modificata dalle Ordinanze n. 64/2012, n. 74/2012, n. 15/2013, n. 42/2013, n. 113/2013, n. 3/2014, n. 28/2014, n. 70/2014, n. 71/2014, n. 81/2014, n. 16/2015, n. 31/2015 e n. 36/2015;

- n. 23 del 22 febbraio 2013 recante “Modalità e criteri per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale ai sensi dell’art. 3 del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122, a valere sulle risorse di cui all’art. 10, comma 13 del Decreto- Legge 22 giugno 2012, n. 83 convertito con modificazioni dalla L. del 7 agosto 2012 n. 134 – Finanziamento degli interventi di rimozione delle carenze strutturali finalizzati alla prosecuzione delle attività per le imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012, come modificata dalle Ordinanze n. 26/2013 e n. 52/2013;

- n. 27 del 12 marzo 2013 recante “Controllo dei progetti strutturali per edifici privati, produttivi e pubblici”, come modificata dall’Ordinanza n. 59/2014;

- n. 91 del 29 luglio 2013 recante “Nuove modalità e criteri per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale ai sensi dell’art. 3 del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito in Legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122, a valere sulle risorse di cui all’art. 10, comma 13 del Decreto- Legge 22 giugno 2012, n. 83 convertito con modificazioni dalla Legge del 7 agosto 2012 n. 134 – Finanziamento degli interventi di rimozione delle carenze strutturali finalizzati alla prosecuzione delle attività per le imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012 e il miglioramento sismico”come modificata dalle Ordinanze n. 75/2014 e n. 25/2015;

- n. 97 del 9 agosto 2013 recante “Criteri e modalità per l’accesso a finanziamenti agevolati per il pagamento di tributi, contributi previdenziali e assistenziali, premi per l’assicurazione obbligatoria per i titolari di reddito di impresa industriale e commerciale, per gli esercenti attività agricole e per i titolari di reddito di lavoro autonomo, che hanno subito danni economici diretti in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012”, come modificata dalle Ordinanze, n. 103/2013, n. 123/2013 e n. 26/2015;

- n. 109 del 25 settembre 2013 recante “Modalità di presentazione delle domande per la concessione di agevolazioni per la realizzazione di attività di ricerca di cui all’art. 12 del DL 74/2012 come convertito dalla Legge 122/2012”, come modificata dall’Ordinanza n. 128/2013;

- n. 42 del 23 maggio 2014 recante “Criteri e modalità verifica dell'assenza di sovra compensazioni dei danni subiti per effetto degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, tenendo conto anche degli eventuali indennizzi assicurativi, rispetto ai limiti previsti dalle decisioni della Commissione europea C(2012) 9853 final e C(2012) 9471 final del 19 dicembre 2012 ai sensi di quanto previsto dall’articolo 3-bis del Decreto-Legge 28 gennaio 2014 n. 4, come convertito con modificazione dalla Legge 20 marzo 2014 n. 50”;

- n. 33 del 20 luglio 2015 recante “Uso degli strumenti open data a fini di monitoraggio, corretto utilizzo dei fondi assegnati per la ricostruzione, prevenzione alla criminalità, contrasto alle infiltrazioni delle mafie, lotta contro la corruzione”;

- n. 42 del 26 agosto 2015 recante “Approvazione della bozza di Protocollo di Intesa tra il Commissario Delegato per la Ricostruzione e l’Università di Aquisgrana (Germania) per lo sviluppo di un progetto di ricerca denominato “Database Analysis for the Evaluation of Seismic Performance Assessment Tools” – “DatA ESPerT” – attraverso l’acquisizione di documentazione dal sistema informativo Sfinge per analisi statistiche sulle attività produttive danneggiate dal terremoto”;

Richiamata, inoltre, la propria Ordinanza n. 6 del 10 luglio 2014 recante “Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo e degli impianti e strutture produttive agricole, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, di beni mobili registrati e per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti, in relazione agli eventi alluvionali verificatisi tra il 17 e il 19 gennaio 2014, alla tromba d’aria del 3 maggio 2013 e agli eccezionali eventi atmosferici e alla tromba d’aria del 30 aprile 2014, come modificata dalle Ordinanza n. 1/2015, n. 5/2015 e n. 9/2015;

Dato atto che:

- con ordinanza n. 16 del 4 marzo 2014 si è provveduto tra l’ altro a indire una procedura aperta ad evidenza pubblica (sopra soglia) ai sensi del Decreto Legislativo n. 163/2006, avvalendosi dell’Agenzia Intercent-ER avente ad oggetto l’affidamento del servizio di manutenzione e di integrazione delle procedure informatiche sull’applicativo SFINGE relativo alla presentazione, all’istruttoria ed alla liquidazione dei contributi concessi sulla base delle ordinanze nn. 57/2012, 23/2012, 97/2013, 109/2013 e ss. mm. ii. per interventi relativi al sisma che ha colpito il territorio della Regione Emilia-Romagna il 20-29 maggio 2012, e per un importo presunto a base d’asta di Euro 705.000,00 (IVA esclusa);

- con Decreto n. 1116 del 30 giugno 2014, si è provveduto all’aggiudicazione definitiva del servizio di manutenzione e di integrazione delle procedure informatiche sull’applicativo SFINGE relativo alla presentazione, all’istruttoria ed alla liquidazione dei contributi concessi sulla base delle ordinanze nn. 57/2012, 23/2012, 97/2013, 109/2013 e ss. mm. ii. per interventi relativi al sisma che ha colpito il territorio della Regione Emilia-Romagna il 20-29 maggio 2012 a favore della Rete di Imprese tra Performer S.p.A. (mandataria), T& D tecnhology and development S.p.A. e Pro Geco Outsourcing e consulting S.r.l. (mandanti), costituita con contratto di Rete di imprese autenticato in data 10 aprile 2014 avanti al Dott. Francesco Natali Notaio in Bologna, Rep. 48618 Raccolta n. 10960, registrato all'Agenzia delle Entrate - Ufficio Bologna 1 al n. 5707 1T, per un canone annuale di euro 376.600,00, oltre ad Iva al 22%, per la durata di diciotto mesi;

Dato atto che il contratto è stato sottoscritto tra le parti in data 7 luglio 2014;

Vista la comunicazione del legale rappresentante della società Oliver & Co. Srl relativa alla fusione per incorporazione della società Pro Geco S.r.l., nella società La Sfinge Srl, con successiva variazione della ragione sociale in Oliver & Co Srl, senza alcuna ulteriore modifica negli altri riferimenti aziendali;

Dato atto che:

- con atto notarile a firma del Dott. Stefano Ferretti, Notaio in Bologna, del 10 dicembre 2014, Repertorio n. 20.851, Raccolta n. 6.249, la società Pro Geco Srl è fusa per incorporazione nella società incorporante La Sfinge Srl, con modifica della denominazione sociale in Oliver & Co Srl;

- nell’art. 4 del suddetto atto di fusione è previsto che la società La Sfinge Srl subentri di pieno diritto in tutto il patrimonio attivo e passivo della società incorporata ed in tutte le ragioni, azioni e diritti, brevetti, marchi, copyright, come in tutti gli obblighi, impegni e passività di qualsiasi genere e natura, nessuno escluso o eccettuato;

- l’art. 5 del medesimo atto prevede che ogni persona, ente o ufficio o della Pubblica Amministrazione resti autorizzato senza necessità di ulteriori atti a trasferire ed intestare alla società incorporante La Sfinge Srl (attualmente Oliver & Co Srl) tutti gli atti, documenti, depositi cauzionali od altro titolo, polizze, brevetti, marchi, conti attivi e passivi attualmente intestati o intitolati alla società incorporata Pro Geco srl e considerare la società La Sfinge Srl (attualmente Oliver & Co Srl), quale unica titolare di tutte le situazioni ed i rapporti attivi e passivi, diritti, crediti, debiti, esposizioni, posizioni contrattuali ed ogni altro rapporto avente rilevanza giuridica riferibile alla società incorporata;

Considerato che:

- data la complessità degli interventi per il riavvio delle attività produttive successivamente agli eventi calamitosi del territorio, si è proceduto a numerose modifiche ed integrazioni delle ordinanze, al fine di rendere coerenti i criteri e le modalità di concessione dei contributi con le necessità effettivamente rilevate sul territorio ed adeguandoli alle modifiche normative nazionali intervenute a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici ed alluvionali;

- al fine di raggiungere l’obiettivo suddetto si è, tra l’altro proceduto, a numerose proroghe per la presentazione delle domande di contributo, prevedendo l’obbligo per i beneficiari dei contributi concessi ai sensi dell’Ordinanza n. 57/2012 e ss.mm. di presentare un’istanza preliminare, alla domanda stessa, nonché una conferma alla stessa istanza e la possibilità di richieste tardive, qualora non sia stato possibile presentare l’istanza preliminare nei termini;

- che l’applicativo SFINGE, conseguentemente deve essere implementato anche delle funzionalità relative alle modifiche introdotte con le Ordinanze Commissariali già citate;

Considerato, inoltre, che il sistema SFINGE, utilizzando il medesimo applicativo, deve essere aggiornato e sviluppato anche in relazione alle funzionalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi conseguenti agli eventi alluvionali verificatisi tra il 17 e il 19 gennaio 2014, alla tromba d’aria del 3 maggio 2013 e agli eventi atmosferici e alla tromba d’aria del 30 aprile 2014;

Considerato, infine, che, risulta necessario garantire al Commissario Delegato l’assistenza alla definizione, all’estrazione e alla fruibilità dei dati presenti nel sistema SFINGE, ai fini dell’elaborazione degli stessi, anche a seguito di richieste formalizzate provenienti da altre Pubbliche Amministrazioni, nel rispetto degli obblighi di monitoraggio degli interventi facenti capo al Commissario stesso;

Ritenuto, pertanto, necessario procedere, per le motivazione sopra esposte, all’acquisizione dei servizi di manutenzione e di integrazione delle procedure informatiche sull’applicativo SFINGE, al fine di:

- aggiornare dinamicamente le procedure informatiche collegate alle Ordinanze Commissariali nn. 57/2012, 23/2013, 91/2013, 109/2013 e ss.mm.ii.;

- garantire l’assistenza rispetto alla attività previste dalle Ordinanze sopracitate;

- garantire l’aggiornamento e lo sviluppo dell’applicativo SFINGE anche in relazione alle funzionalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi conseguenti agli eventi alluvionali verificatisi tra il 17 e il 19 gennaio 2014, alla tromba d’aria del 3 maggio 2013 e agli eventi atmosferici e alla tromba d’aria del 30 aprile 2014;

- garantire al Commissario Delegato l’assistenza alla definizione, all’estrazione e alla fruibilità dei dati presenti nel sistema SFINGE, nel rispetto degli obblighi di monitoraggio degli interventi facenti capo al Commissario stesso;

Ritenuto che i servizi sopra descritti, risultano complementari a quelli affidati alla RTI tra Performer S.p.A. (mandataria), T& D tecnhology and development S.p.A. e Pro Geco di Oliver & Co S.r.l. (mandanti), con Decreto n. 1116/2014, ai sensi dell’art. 57, comma 5, lett. a) del D.Lgs. n. 163/2006 e ss..mm. in quanto:

- non erano compresi nel progetto iniziale né nel contratto iniziale;

- sono divenuti necessari in seguito a circostanze impreviste e sopravvenute dopo l’affidamento dei servizi di cui al Decreto n. 1116/2014, poiché data la complessità degli interventi per il riavvio delle attività produttive successivamente agli eventi calamitosi del territorio, si è proceduto a numerose modifiche ed integrazioni delle ordinanze, al fine di rendere coerenti i criteri e le modalità di concessione dei contributi con le necessità effettivamente rilevate sul territorio ed adeguati alle modifiche normative nazionali intervenute a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici ed alluvionali;

- sono, altresì, strettamente necessari al completamento della funzionalità dell’applicativo SFINGE e alla fruibilità dei dati in esso contenuti, per la gestione delle procedure di erogazione dei contributi e per le azioni di monitoraggio degli interventi di competenza del Commissario Delegato;

Ritenuto, altresì, di fissare al 31 marzo 2016 il termine per la realizzazione dei servizi oggetto della presente Ordinanza, al fine di dare continuità al servizio di manutenzione del sistema informativo SFINGE anche in considerazione del fatto che le domande di contributo potranno essere presentate anche per tutto il giorno 31 dicembre 2015, termine fissato per rendere le prestazioni dal contratto sottoscritto tra le parti in data 7 luglio 2014, già citato;

Ritenuto congruo, coerentemente con l’offerta economica presentata dal RTI in fase di procedura ad evidenza pubblica, l’importo pari ad € 111.475,41 oltre IVA al 22% per € 24.524,59 per un importo complessivo pari ad € 136.000,00 per attività complementari a quelle già affidate con Decreto n. 1116/2014 e finalizzate alla manutenzione e di integrazione delle procedure informatiche sull’applicativo SFINGE, relative alle Ordinanze citate;

Dato atto che:

- sono stati effettuati con esito positivo i controlli sul possesso, da parte della società Performer S.p.A, della società T& D tecnhology and development S.p.A. e della società Pro Geco di Oliver & Co S.r.l. dei requisiti di ordine generale di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.;

- si è provveduto ad acquisire il Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.), attualmente in corso di validità, per PERFORMER S.p.A., per T&D technology & development e per Oliver & Co. e che risulta che le stesse siano in regola con i versamenti dei contributi previdenziali ed assistenziali;

- il Codice identificativo di gara derivato, attribuito dal Sistema informativo di monitoraggio delle gare (SIMOG) dell’Autorità Nazionale Anticorruzione alla procedura di acquisizione in parola, è il n. 6472951026;

Viste:

- la Legge 13 agosto 2010, n. 136 “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e ss.mm., ed in particolare l’art. 3 “Tracciabilità dei flussi finanziari”;

- la determinazione dell’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture n. 4 del 7 luglio 2011 recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136”;

Richiamati:

- l’art. 1 commi 629, lett. b) e c), 630, 632 e 633 della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 che ha introdotto l’art. 17-ter del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 il quale prevede un nuovo metodo di versamento dell’IVA (cd “split payment”) che stabilisce per le Amministrazioni pubbliche acquirenti di beni e servizi un meccanismo di scissione dei pagamenti secondo cui le Amministrazioni stesse devono versare all’Erario direttamente l’IVA a loro addebitata in fattura dal fornitore;

- il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 gennaio 2015, pubblicato sulla G.U. n. 27 del 3 febbraio 2015;

- il D.P.R. 1972, n. 633 relativo all' “Istituzione e disciplina dell'imposta sul valore aggiunto” e ss.mm.ii.;

- la Legge 244/2007 e ss.mm. recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2008)”, art.1, commi dal 209 al 214 e D.M. 3 aprile 2013, n.55 “Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alle amministrazioni pubbliche ai sensi dell'articolo 1, commi da 209 a 213, della legge 24 dicembre 2007, n. 244”;

Dato atto che il corrispettivo per i servizi oggetto della presente Ordinanza trova copertura finanziaria in parte sullo stanziamento previsto dall’art. 2 del D.L. n. 74/2012, convertito nella L. n. 122/2012 e s.m.i., così come previsto al comma 5 dell’art. 3 dell’Ordinanza n. 57/2012 e s.m.i. e in parte sullo stanziamento previsto dall'art. 1, commi 5 e 9, del D.L. n. 74/2014, convertito nella Legge n. 93/2014 e così come previsto al comma 2 dell’ art. 3 dell'Ordinanza n. 6/2014 e s.m.i.;

Visto l’art. 12 della Legge 7 agosto 1990 n. 241, recante “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e ss. mm. e conseguentemente il Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n. 123, recante “Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno pubblico alle imprese, a norma dell'articolo 4, comma 4, lettera c), della legge 15 marzo 1997, n. 59”;

Tutto ciò premesso e considerato

DISPONE

1) di acquisire, ai sensi dell’art. 57, comma 5 lett. a) del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i, dal RTI tra Performer S.p.A. (mandataria), T& D tecnhology and development S.p.A. e Pro Geco di Oliver & Co S.r.l. (mandanti), servizi complementari finalizzati alla manutenzione e all’integrazione delle procedure informatiche sull’applicativo SFINGE e relative alla gestione dei contributi concessi per gli interventi in favore della ripresa delle attività produttive nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012 e nei territori colpiti dagli eventi alluvionali verificatisi tra il 17 e il 19 gennaio 2014, dalla tromba d’aria del 3 maggio 2013 e dagli eventi atmosferici e dalla tromba d’aria del 30 aprile 2014, già affidati con Decreto n. 1116/2014 per un importo pari ad € 111.475,41 oltre IVA al 22% per € 24.524,59 per un importo complessivo pari ad € 136.000,00;

2) di dare atto che in particolare le attività che il RTI. dovrà svolgere, entro il 31 marzo 2016, ai fini dell’implementazione dell’applicativo SFINGE, sono le seguenti,

- aggiornare dinamicamente le procedure informatiche collegate alle Ordinanze Commissariali nn. 57/2012, 23/2013, 91/2013, 109/2013 e ss.mm.ii.;

- garantire l’assistenza rispetto alla attività previste dalle Ordinanze sopracitate;

- garantire l’aggiornamento e lo sviluppo dell’applicativo SFINGE anche in relazione alle funzionalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi conseguenti agli eventi alluvionali verificatisi tra il 17 e il 19 gennaio 2014, alla tromba d’aria del 3 maggio 2013 e agli eventi atmosferici e alla tromba d’aria del 30 aprile 2014;

- garantire al Commissario Delegato l’assistenza alla definizione, all’estrazione e alla fruibilità dei dati presenti nel sistema SFINGE, nel rispetto degli obblighi di monitoraggio degli interventi facenti capo al Commissario stesso;

3) di tenere conto che i servizi complementari di cui al precedente punto 2):

- non erano compresi nel progetto iniziale né nel contratto iniziale;

- sono divenuti necessari in seguito a circostanze impreviste e sopravvenute dopo l’affidamento dei servizi di cui al Decreto n. 1116/2014, poiché, data la complessità degli interventi per il riavvio delle attività produttive successivamente agli eventi calamitosi del territorio, si è proceduto a numerose modifiche ed integrazioni delle ordinanze, al fine di rendere coerenti i criteri e le modalità di concessione dei contributi con le necessità effettivamente rilevate sul territorio ed adeguati alle modifiche normative nazionali intervenute a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici ed alluvionali;

- sono, altresì, strettamente necessari al completamento della funzionalità dell’applicativo SFINGE, per la gestione delle procedure di concessione ed erogazione dei contributi;

4) di dare atto che il complessivo importo per la realizzazione dei servizi complementari, oggetto della presente Ordinanza, l’importo pari ad € 111.475,41 oltre IVA al 22% per € 24.524,59 per un importo complessivo pari ad € 136.000,00 fino al 31 marzo 2016, trova copertura finanziaria:

- per una somma pari ad € 111.475,41 sullo stanziamento previsto dall’art. 2 del D.Lgs. n. 74/2012, convertito in L. n. 122/2012 e s.m.i., così come previsto al comma e dell’art. 3 dell’Ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.;

- per una somma pari ad € 24.524,59 sullo stanziamento previsto dall'art. 1, commi 5 e 9, del D.L. n. 74/2014, convertito nella Legge n. 93/2014 e così come previsto al comma 2 dell’ art. 3 dell'Ordinanza n. 6/2014 e s.m.i.;

5) di dare atto che, data la complessità delle attività da svolgere, si ritiene necessario approvare lo schema di contratto, allegato parte integrante alla presente ordinanza, che dettagli tempi e modalità dei servizi da svolgere;

6) di dare atto che:

- sono stati effettuati con esito positivo i controlli sul possesso, da parte della società Performer S.p.A, della società T& D tecnhology and development S.p.A. e della società Pro Geco di Oliver & Co S.r.l. dei requisiti di ordine generale di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.;

- si è provveduto ad acquisire il Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.), attualmente in corso di validità, per PERFORMER S.p.A., per T&D technology & development e per Oliver & Co. e che risulta che le stesse siano in regola con i versamenti dei contributi previdenziali ed assistenziali;

- il Codice identificativo di gara derivato, attribuito dal Sistema informativo di monitoraggio delle gare (SIMOG) dell’Autorità Nazionale Anticorruzione alla procedura di acquisizione in parola, è il n. 6472951026;

7) di dare atto che alla liquidazione della somma complessiva di € 136.000,00 provvederà con propri atti formali, il Commissario, nel rispetto degli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari, di cui alla L. 136/2010 e s.m. e di quanto previsto dal D.Lgs. 163/2006, dal DPR n. 207/2010 e s.m., dal D.Lgs. 231/2002 e ss.mm. e dall’art. 17-ter del DPR 26/10/1972, n.633, sulla base delle fatture emesse conformemente alle modalità e contenuti previsti dalla normativa, anche secondaria, vigente in materia, successivamente all’attestazione di regolare esecuzione della prestazione; i relativi pagamenti per parte imponibile verranno effettuati a favore della capogruppo mandataria PERFORMER S.p.A. di Bologna, nel termine di 30 giorni dal ricevimento delle fatture medesime, mentre per la quota relativa all’IVA verrà effettuata a favore dell’Agenzia delle Entrate; le fatture dovranno essere inviate tramite il Sistema di Interscambio (SdI) gestito dall’Agenzia delle Entrate indicando come codice univoco dell’Ufficio di fatturazione elettronica il codice: K1LUHC;

8) che copia del presente provvedimento venga pubblicata, ai sensi del d.lgs 33/2013.

La presente ordinanza è pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 18 novembre 2015

Il Commissario Delegato

Stefano Bonaccini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it