E-R | BUR

n.174 del 16.07.2015 (Parte Terza)

XHTML preview

Rettifica della graduatoria finale dei candidati al pubblico concorso straordinario per l'assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella regione Emilia-Romagna approvata con determinazione n.1654 del 17/2/2015

IL DIRETTORE GENERALE

Richiamati

- l’art. 11 del D.L. 24 gennaio 2012, n. 1, convertito con modificazioni nella legge 24 marzo 2012, n. 27 come novellato dalla L. n. 135/2012 di conversione del Dl n. 95/2012;

- il R.D. 27/7/1934 n. 1265 (Testo Unico delle Leggi Sanitarie.);

- la Legge 8 marzo 1968 n. 221 (Provvidenze a favore dei farmacisti rurali);

- la Legge 2 aprile 1968, n. 475 (Norme concernenti il servizio farmaceutico);

- il D.P.R. 21 agosto 1971 n. 1275 (Regolamento per l’attuazione delle L. 2/4/1968, n. 475);

- la Legge 8 novembre 1991, n. 362 e successive modificazioni (Norme di riordino del settore farmaceutico);

- il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 marzo 1994 n. 298 (Regolamento di attuazione dell’art. 4, comma 9, della L. 8/11/1991, n. 362);

- il D.P.R. 28/12/2000 n. 445 (T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa);

- la determinazione del Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna n. 60 dell’8/1/2013, di “indizione concorso e approvazione bando di concorso pubblico regionale straordinario per titoli per l’assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella Regione Emilia-Romagna (art. 11 d.l. 24/1/2012 convertito con modificazioni nella l. 24/3/2012, n. 27)”;

- il bando di concorso approvato con determinazione del Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna n. 60 dell’8/1/2013, e in particolare:

- l’art. 2, che individua i requisiti di ammissione al concorso;

- l’art. 6, recante le cause di irricevibilità, esclusione o non ammissione al concorso;

- gli artt. 8 e 9, disciplinanti, rispettivamente, la valutazione dei titoli di studio, di carriera e l’esperienza professionale (art. 8), e le modalità di formazione della graduatoria finale di concorso (art. 9);

- l’art. 13, recante “cause di esclusione dalla graduatoria”;

- l’art. 14, che ai fini dell’“accertamento dei requisiti” dispone che “in qualsiasi fase del concorso o momento successivo all’assegnazione della sede, qualora emerga la non veridicità di quanto dichiarato dal concorrente, rilevata a seguito dei controlli previsti per legge o comunque accertata, il medesimo concorrente decade dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera”;

Richiamate le determinazioni del Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna:

- n. 12996 del 16/10/2013 “Bando di concorso pubblico regionale straordinario per titoli per l'assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella regione Emilia-Romagna (art. 11 DL 24 gennaio 2012, n. 1 convertito con modificazioni nella legge 24 marzo 2012 n. 27). Ammissione candidati;

- n. 2876 del 6/3/2014 “Bando di concorso pubblico regionale straordinario per titoli per l’assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella regione Emilia-Romagna (art. 11 DL 24 gennaio 2012, n. 1 convertito con modificazioni nella legge 24 marzo 2012 n. 27). Scioglimento della riserva e non ammissione candidati”;

- n. 13715 del 1/10/2014 “Bando di concorso pubblico regionale straordinario per titoli per l'assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella regione Emilia-Romagna (art. 11 DL 24 gennaio 2012, n. 1 convertito con modificazioni nella legge 24 marzo 2012 n. 27). ammissione con riserva dei dott. Carmelo Buccino e Irene Tortora”;

- n. 1654 del 17/2/2015 di “Approvazione della graduatoria finale dei candidati al pubblico concorso straordinario per l'assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella Regione Emilia-Romagna ai sensi dell'art. 11 D.L. 1/2012 convertito in L 27/2012, bandito con determinazione n. 60 dell'8/1/2013”, pubblicata nel BURERT n. 33 del 23/2/2015;

Richiamata la determinazione del Responsabile del Servizio Assistenza Territoriale n. 8295 del 3 luglio 2015 di “Presa d'atto degli esiti degli accertamenti relativi alla veridicità delle dichiarazioni rese dai partecipanti al concorso straordinario per l'assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella Regione Emilia-Romagna, bandito con determinazione n. 60 dell'8/1/2013 e adempimenti conseguenti necessari per procedere al primo interpello”, con la quale si è preso atto degli esiti dei controlli di veridicità delle autocertificazioni e/o dichiarazioni sostitutive rilasciate dai candidati in ordine al possesso:

1) dei requisiti essenziali per l’ammissione al concorso;

2) dei titoli di studio, di carriera e di esperienza professionale utili ai fini dell’assegnazione di punteggio alle candidature;

Ritenuto di disporre l’esclusione delle seguenti candidature a fronte della carenza, riscontrata durante i suddetti controlli di veridicità, di un requisito essenziale per l’ammissione al concorso:

- Mossini Paola, avente partecipato al concorso con domanda con protocollo n. 000786 - 14-02-2013 – 080;

- Sismondi Giorgio, avente partecipato al concorso con domanda con protocollo n. 003072 -22-02-2013 – 080;

- Martinelli Chiara, avente partecipato al concorso con domanda con protocollo n. 002073 - 20-02-2013 – 080;

Dato atto che - alla luce della carenza, riscontrata durante i suddetti controlli di veridicità, di un titolo di studio, di carriera o d’esperienza professionale utile ai fini dell’assegnazione di punteggio e del posizionamento nella graduatoria finale - si è proceduto mediante la piattaforma ministeriale alla decurtazione ed al conseguente ricalcolo dei punteggi delle seguenti candidature:

- domanda con protocollo n. 000906 - 15-02-2013 – 080 (candidato Battaglia Laura);

- domanda con protocollo n. 000925 - 15-02-2013 – 080 (candidato Bonina Francesco Paolo);

- domanda con protocollo n. 001574 - 18-02-2013 – 080 (candidato Tamaselli Laura);

- domanda con protocollo n. 001611 - 19-02-2013 – 080 (candidato Mozzo Dianora);

- domanda con protocollo n. 001737 - 19-02-2013 – 080 (candidato Arillotta Mario);

- domanda con protocollo n. 002070 - 20-02-2013 – 080 (candidato Santoro Luigi);

- domanda con protocollo n. 001621 – 19-02-2013 – 080 (candidato Bavetta Salvatore Fabio);

- domanda con protocollo n. 002163 – 20-02-2013 – 080 (candidato Pirro Rachele);

Ritenuto opportuno disporre che, a tutela della riservatezza dei candidati, le motivazioni alla base dell’esclusione dal concorso straordinario o del ricalcolo dei punteggi con conseguente rettifica della posizione in graduatoria, siano separatamente comunicate a ciascuno degli interessati, oltreché ai candidati che con essi abbiano eventualmente proposto domanda in forma associata;

Considerato inoltre che nella scheda di valutazione della candidatura prot. n. 000447 - 10-02-2013 - 080 (referente Calò Samuele) per mero errore materiale al Dottorato di ricerca in Scienza del Farmaco conseguito dal dott. Samuele Calò non è stato attribuito alcun punteggio, mentre in base ai criteri approvati dalla commissione esaminatrice per tale dottorato devono essere attribuiti 1,5 punti;

Sentito il Presidente della commissione esaminatrice che con nota prot. PG/2015/0235392 del 13/4/2015, acquisita agli atti del Servizio Politica del Farmaco, ha manifestato il proprio nulla osta ad una rettifica d’ufficio del punteggio di detta candidatura e di conseguenza della graduatoria stessa e considerato necessario procedere a tale rettifica;

Dato atto che con la citata determinazione n. 13715 del 1/10/2014:

- i dott. Carmelo Buccino e Irene Tortora erano stati ammessi con riserva in esecuzione dell’ordinanza del Consiglio di Stato n. 3940/2014 che aveva accolto la domanda cautelare presentata dal Dott. Carmelo Buccino, rivolta ad ottenere l’ammissione con riserva al concorso, lasciando salvo ed impregiudicato il merito della controversia

- era stato esplicitato la riserva sarebbe stata sciolta a seguito dell’emissione della sentenza di merito che avrebbe definito il primo grado del giudizio pendente davanti al Tribunale Amministrativo Regionale di Bologna;

Preso atto della sentenza n. 462 del 13/5/2015 con la quale il TAR Emilia-Romagna - sede di Bologna - ha dichiarato improcedibile per sopravvenuta carenza d’interesse il ricorso promosso da Carmelo Buccino e Irene Tortora e che, conseguentemente occorre sciogliere la riserva e non ammettere al concorso la candidatura prot. n. 000800 – 14-02-2013 - 80 (referente Buccino Carmelo);

Dato atto che, conseguentemente a tutto quanto sopra, sono state compiute sulla piattaforma ministeriale le operazioni necessarie affinché venisse generata la graduatoria finale del concorso rettificata;

Ritenuto pertanto di rettificare la graduatoria approvata con propria determinazione n. 1654 del 17/2/2015 e di approvare la graduatoria di cui all’Allegato 1 del presente provvedimento;

Dato atto che i candidati collocatisi in posizione utile in graduatoria saranno interpellati, ai sensi dell’art. 10 del bando di concorso, con modalità web tramite la piattaforma tecnologica ed applicativa unica;

Dato atto dei pareri allegati 

DETERMINA

1. di escludere dalla partecipazione al concorso le seguenti candidature, per l’accertata mancanza di un requisito necessario per la partecipazione stessa:

- candidatura prot. n. 000800 – 14-02-2013 - 80 (referente Buccino Carmelo);

- candidatura prot. n. 000786 - 14-02-2013 – 080 (referente Mossini Paola);

- candidatura prot. n. 003072 -22-02-2013 – 080 (referente Sismondi Giorgio);

- candidatura prot. n. 002073 - 20-02-2013 – 080 (referente Martinelli Chiara);

2. di procedere, per i motivi indicati in premessa, alla rettifica della graduatoria degli idonei al concorso pubblico regionale straordinario per titoli per l'assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella Regione Emilia-Romagna, approvata con propria Determinazione n. 1654 del 17/2/2015, disponendo la sostituzione dell’allegato 1 della suddetta determinazione con l’Allegato 1 parte integrale e sostanziale del presente provvedimento, dando atto che sono stati rettificati i punteggi attribuiti alle seguenti candidature:

- domanda con protocollo n. 000447 - 10-02-2013 - 080 (candidato Calò Samuele);

- domanda con protocollo n. 000906 - 15-02-2013 – 080 (candidato Battaglia Laura);

- domanda con protocollo n. 000925 - 15-02-2013 – 080 (candidato Bonina Francesco Paolo);

- domanda con protocollo n. 001574 - 18-02-2013 – 080 (candidato Tamaselli Laura);

- domanda con protocollo n. 001611 - 19-02-2013 – 080 (candidato Mozzo Dianora);

- domanda con protocollo n. 001737 - 19-02-2013 – 080 (candidato Arillotta Mario);

- domanda con protocollo n. 002070 - 20-02-2013 – 080 (candidato Santoro Luigi);

- domanda con protocollo n. 001621 – 19-02-2013 – 080 (candidato Bavetta Salvatore Fabio);

- domanda con protocollo n. 002163 – 20-02-2013 – 080 (candidato Pirro Rachele);

3. di approvare la graduatoria rettificata dei candidati al pubblico concorso straordinario per l'assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella Regione Emilia-Romagna ai sensi dell'art. 11 D.L. 1/2012 convertito in L 27/2012, bandito con determinazione n. 60 dell'8/1/2013, riportata all'allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

4. di dare atto che la graduatoria di cui al punto 3 viene approvata sotto condizione dell’accertamento del possesso da parte dei candidati dei requisiti richiesti dal bando, nonché della veridicità delle dichiarazioni da questi rese nella domanda di partecipazione al concorso;

5. di dare atto che come previsto all’art. 13 del bando di concorso, lettera e), “i vincitori di concorso sono esclusi dalla graduatoria e decadono dall'eventuale assegnazione della sede nel caso di mancanza di uno dei requisiti di cui all'art. 2 del bando, emersa successivamente all’interpello” e “in caso di partecipazione in forma associata, è causa di esclusione dalla graduatoria il verificarsi dell’ipotesi sub e) anche in capo a uno solo degli associati”;

6. di dare atto che, come previsto all’art. 14 del bando di concorso “In qualsiasi fase del concorso o momento successivo all’assegnazione della sede, qualora emerga la non veridicità di quanto dichiarato dal concorrente, rilevata a seguito dei controlli previsti per legge o comunque accertata, il medesimo concorrente decade dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera”;

7. di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, ed assicurarne la diffusione nel portale web del Servizio regionale dell’Emilia-Romagna (www.saluter.it) oltreché nella piattaforma tecnologica ed applicativa del Ministero della Salute (www.concorsofarmacie.sanita.it);

8. di dare atto che ai candidati sarà inoltre dato avviso della pubblicazione della graduatoria, con modalità web tramite la piattaforma tecnologica ed applicativa unica;

9. di disporre che, a tutela della riservatezza dei candidati di cui ai punti 1. e 2. sopra, le motivazioni alla base dell’esclusione dal concorso straordinario o del ricalcolo dei punteggi per titoli di studio e di carriera e per esperienza professionale, con conseguente rettifica della posizione in graduatoria, saranno separatamente comunicate a ciascuno degli interessati, oltreché ai candidati che con essi abbiano eventualmente proposto domanda in forma associata;

10. di provvedere con successivi atti alla esclusione dalla graduatoria o alla rettifica dei punteggi delle candidature che dovessero conseguire al riscontro di elementi non veritieri, determinanti ai fini della formazione della graduatoria, eventualmente accertati nel proseguimento dell'attività di controllo.

Il Direttore generale

Kyriakoula Petropulacos

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it