E-R | BUR

n. 31 del 23.02.2011 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Procedura aperta articolata in due lotti per l’acquisizione del servizio di rassegna stampa informatizzata per la Giunta regionale e l’Assemblea legislativa

L’appalto rientra campo applicazione accordo appalti pubblici? Sì.

I.1) Amministrazione aggiudicatrice: Regione Emilia-Romagna – Agenzia Intercent-ER, Viale Aldo Moro n. 38 – 40127 Bologna, Tel. 051. 5273082 - Fax 051/5273084, e-mail: intercenter@regione.emilia-romagna.it; Sito: http://www.intercent.it. Indirizzo per ottenere ulteriori informazioni: punto I.1. Indirizzo per ottenere la documentazione: punto I.1. Indirizzo per inviare offerte: punto I.1.

I.2) Tipo Amministrazione aggiudicatrice: Agenzia regionale.

II.1.1) Denominazione dell’appalto: “Procedura aperta articolata in due lotti per l’acquisizione del servizio di rassegna stampa informatizzata per la Giunta regionale e l’Assemblea legislativa”.

II.1.2) Tipo appalto e luogo di esecuzione: appalto per l’acquisizione di servizi nell’ambito della Regione Emilia-Romagna.

II.1.3) L’avviso riguarda: appalto pubblico.

II.1.5) Breve descrizione appalto: acquisizione del servizio di rassegna stampa informatizzata per la Giunta regionale e l’Assemblea legislativa suddiviso nei seguenti lotti. Lotto 1: Servizio di rassegna stampa su giornali, periodici e web; Lotto 2: Servizio di rassegna stampa radio e tv.

II.1.6) CPV: 92400000-5.

II.2.1) Quantitativo o entità dell’appalto: Euro 440.000,00 IVA esclusa, importo che potrà aumentare fino ad un massimo di Euro 1.005.000,00 per nuovi servizi consistenti nella ripetizione di servizi analoghi già affidati all’operatore economico aggiudicatario, ai sensi, alle condizioni e secondo le modalità previste dall’art. 57, comma 5, lettera b) del DLgs 163/06, nonché per l’eventuale proroga nelle more della conclusione del procedimento di individuazione del successivo aggiudicatario.

II.3) Durata dell’appalto: 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto.

III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: 1) cauzione provvisoria, art. 75, DLgs 163/06 corredata dall’impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l’esecuzione del contratto; 2) cauzione definitiva, art. 113, DLgs 163/06.

III.1.3) Forma giuridica del raggruppamento operatori economici aggiudicatario dell’appalto: come da Disciplinare di gara.

III.2.1) Situazione giuridica – Prove richieste: a) non sussistenza delle cause di esclusione di cui all’art. 38, comma 1 lettere dalla a) alla m-quater) DLgs 163/06; b) iscrizione per attività inerenti i beni oggetto di gara nel registro delle imprese o in uno dei registri professionali o commerciali dello Stato di residenza se si tratta di uno Stato dell’UE ex art. 39 DLgs 163/06.

III.2.2) Dichiarazioni come da disciplinare.

III.2.3) Capacità economica e finanziaria: per il Lotto 1, di aver realizzato, nell’ultimo triennio (2008, 2009 e 2010), un fatturato globale non inferiore a Euro 1.000.000,00; in mancanza di detto requisito, per giustificati motivi, avere realizzato nell’ultimo esercizio finanziario (2010) un fatturato globale, al netto dell’IVA, non inferiore Euro 400.000,00; per il Lotto 2, di aver realizzato, nell’ultimo triennio (2008, 2009 e 2010), un fatturato globale non inferiore a Euro 200.000,00; in mancanza di detto requisito, per giustificati motivi, avere realizzato nell’ultimo esercizio finanziario (2010) un fatturato globale, al netto dell’IVA, non inferiore a Euro 100.000,00. In caso di R.T.I. o Consorzio, il requisito deve essere raggiunto sommando i fatturati delle singole imprese, fermo restando che l’impresa mandataria deve possedere almeno il 60% del fatturato richiesto.

III.2.4 1) Capacità tecnica-organizzativa: per il Lotto 1, la realizzazione nel triennio 2008-2009-2010 di servizi analoghi a quelli oggetto della gara per un importo non inferiore a Euro 500.000,00 al netto di IVA con altri enti o grandi aziende; in mancanza di detto requisito, per giustificati motivi, aver realizzato nell’ultimo anno (2010) servizi analoghi a quelli oggetto della gara, con le precisazioni di cui sopra, per un importo non inferiore a Euro 200.000,00; per il Lotto 2, realizzazione nel triennio 2008-2009-2010 di servizi analoghi a quelli oggetto della gara per un importo non inferiore a Euro 100.000,00 al netto di IVA con altri enti o grandi aziende; in mancanza di detto requisito, per giustificati motivi, aver realizzato nell’ultimo anno (2010) servizi analoghi, con le precisazioni di cui sopra, a quelli oggetto della gara per un importo non inferiore a Euro 50.000,00. Per ogni servizio elencato occorre specificare il soggetto destinatario, l’oggetto del servizio con la relativa descrizione, il periodo di prestazione, l’importo complessivo e produrre l’attestazione di buon esito. Tale elenco dovrà essere prodotto da ciascun partecipante in caso di RTI e da ciascun componente in caso di Consorzio, con la precisazione che in caso di RTI o Consorzio il requisito è soddisfatto dal RTI o dal Consorzio nel suo complesso.

IV.1.1) Tipo di procedura: aperta.

IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 83 del DLgs 163/06, in base ai criteri indicati nel Disciplinare di gara.

IV.3.1) Numero di riferimento dossier Amministrazione: determina n. 24 del 26/1/2011.

IV.3.2) Termine ricezione offerte e domande di partecipazione: alle ore 12 del 14/3/2011.

IV.3.3) Lingue utilizzabili offerte/domande di partecipazione: italiana.

IV.3.4) Periodo minimo offerente è vincolato offerta: 180 giorni dalla scadenza del termine di ricevimento delle offerte.

IV.3.5) Modalità di apertura delle offerte: in data 15/3/2011 alle ore 10 c/o la sede dell’Agenzia specificata al punto I.1); è ammesso all’apertura un incaricato di ciascuna Ditta concorrente o RTI con mandato di rappresentanza/procura speciale.

VI.3) Informazioni complementari: 1) richieste chiarimenti: esclusivamente via fax al numero specificato al punto I.1 entro e non oltre il 28/2/2011; le richieste di chiarimenti e risposte saranno pubblicate sul sito www.intercent.it; 2) codice CIG attribuiti alla procedura: 0799225554 per il Lotto 1 e 07992688CF per il Lotto 2. È consentito l’avvalimento, a norma dell’art. 49 del DLgs 163/06, con le modalità previste dal paragrafo “Avvalimento” del Disciplinare di gara. I partecipanti, con la presentazione delle domande di partecipazione, consentono il trattamento dei propri dati, anche personali, ai sensi del DLgs 196/03 e s.m.i., per le esigenze concorsuali e per gli adempimenti successivi all’aggiudicazione. È consentita l’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta, purché ritenuta congrua e vantaggiosa. Referenti per informazioni: dott. Gianluca Albonico – Agenzia Intercent-ER - tel. 051/5273592, e-mail: galbonico@regione.emilia-romagna.it.

VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: TAR Regione Emilia-Romagna, 40125 Bologna, Strada Maggiore n. 80 - Italia.

VI.5) Data di spedizione del bando alla GUUE: 31/1/2011.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it