E-R | BUR

n.191 del 27.06.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Oggetto: R.R. n. 41/01 artt. 27 e 31 – Milano Franco d'Aragona Gianmarco. Rinnovo con variante sostanziale alla concessione di derivazione di acqua pubblica sotterranea in comune di Rivergaro (PC) Loc. Trebbiola di Niviano, ad uso promiscuo-agricolo - Proc. PC01A0243 – SINADOC 23664/17 (Determina n. 2556 del 23/5/2018)

La Dirigente Responsabile (omissis) determina: 

  1. di assentire al sig. Milano Franco d'Aragona Gianmarco, residente in comune di Rivergaro (P C ), fraz. Suzzano Loc. Trebbiola n. 92 - C.F. MLNGMR33B24Z133Q, fatti salvi i diritti dei terzi, il rinnovo con variante sostanziale ( aumento dei volumi prelevati) del la concessione (cod. proc. PC01A0243 ) per la derivazione di acqua pubblica sotterranea mediante n. 1 pozz o situat o in c omun e di Rivergaro (PC), loc. Trebbiola di Niviano, ad uso promiscuo-agricolo;
  2. di stabilire che i l rinnovo della concessione, a norma dell'art. 21 del R.R. n. 41/01 e della D.G.R. n. 787/2014, ha validità di anni 5 a decorrere dal 1/1/2016 (data successiva alla data di scadenza del precedente titolo) e pertanto fino alla data del 31/12/2020 (omissis)
  3. di approvare il nuovo Disciplinare di concessione, allegato al presente atto quale parte integrante e sostanziale (omissis)

Estratto disciplinare (omissis)

Art. 6 - Dispositivo di misurazione

6.1 In aggiunta al contatore già presente sul pozzo, i l concess i onario dovrà provvedere all'installazione, entro 3 mesi dal rilascio della presente concessione, di un ulteriore dispositivo di misurazione da posizion arsi su lla condotta delle acque destinate allo stabilimento della ditta Riverfrut di Bertuzzi Emilio e Angelo Soc. Agr., per la misurazione delle portate e dei volumi di acqua prelevata destinata all’uso “lavorazione e trasformazione prodotti agricoli”. 6.2 Il concessionario dovrà provvedere a:

- mantenere in efficienza la strumentazione installata al fine di garantire la corretta acquisizione delle misurazioni previste;

- rendere gli strumenti di misura accessibili al controllo o, comunque, consentire al personale addetto al controllo, l’accesso agli strumenti di misura ed alle informazioni raccolte e registrate;

- comunicare tempestivamente, anche per le vie brevi, all’Autorità concedente l’interruzione della registrazione per guasto della strumentazione o per interventi di manutenzione, e i tempi previsti per il ripristino;

- registrare e trasmettere annualmente i dati dei prelievi effettuati alla Regione e ad Arpae/Sac. (omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it