E-R | BUR

n.272 del 18.09.2013 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso di selezione pubblica, per titoli e colloquio selettivo, per la formazione di una graduatoria per il conferimento di incarichi a tempo determinato nella qualifica di Operatore Socio Sanitario (Categoria B3 giuridica del CCNL Comparto “Regioni - Autonomie Locali”)

In esecuzione della deliberazione del Consiglio d’Amministrazione n. 07/1355/2 del 29/7/2013 e richiamati: l’articolo 7 del CCNL del Comparto “Regioni-Autonomie Locali” del 14 settembre 2000, successivo a quello del 1° aprile 1999; l’articolo 35 del DLgs 30 marzo 2001 n. 165; è indetta una selezione per titoli e colloquio selettivo per il conferimento di incarichi a tempo determinato nella qualifica di Operatore Socio Sanitario (Categoria B3 giuridica del CCNL Comparto “Regioni-Autonomie Locali”), da assegnare ai diversi Servizi socio-assistenziali dell’ASP SS. Pietro e Matteo, nei casi previsti dall’articolo 7 del CCNL del Comparto “Regioni-Autonomie Locali” del 14 settembre 2000, successivo a quello del 1° aprile 1999.

Termine per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione

La domanda di ammissione alla selezione concorso, a pena di esclusione, deve essere presentata o spedita secondo le modalità di cui al presente bando entro le ore 12 del 18/10/2013.

Trattamento economico

Agli Operatori Socio Sanitari assunti a tempo determinato sarà assegnato il trattamento economico iniziale mensile lordo dei dipendenti di ruolo aventi lo stesso inquadramento economico e profilo professionale e cioè Categoria B Posizione Economica e Giuridica Iniziale B3 del CCNL Regioni-Autonomie Locali.

Il suddetto trattamento economico, riferito al rapporto di lavoro a tempo pieno e fatti salvi i miglioramenti economici previsti dal CCNL sottoscritti dopo la pubblicazione del presente bando, è il seguente:

  • Stipendio tabellare annuo € 18.229,92
  • Tredicesima mensilità € 1.519,16
  • Indennità di comparto € 39,31 per 12 mesi
  • Assegno per il nucleo familiare se dovuto
  • Quote di salario accessorio se ed in quanto dovute.

Il trattamento economico e tutti gli emolumenti sono sottoposti alle trattenute erariali, previdenziali, assistenziali a norma di legge.

La graduatoria che risulterà dalla presente selezione rimarrà valida tre anni dalla data di approvazione con atto del C.d.A. del SS. Pietro e Matteo, ai sensi dell’articolo 6, comma 21 della Legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni e integrazioni.

Requisiti generali per l’ammissione alla selezione

Per l’ammissione alla selezione è previsto il possesso, da parte dei partecipanti, dei seguenti requisiti:

a) cittadinanza italiana o cittadinanza di uno stato appartenente all’Unione Europea, e nei casi previsti dall’articolo 7 della Legge 6/8/2013, n. 97 e fatte salve le eccezioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 174 del 7/2/1994. I cittadini degli Stati membri della U.E. devono tuttavia possedere i seguenti requisiti:

  • godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza e provenienza;
  • essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica Italiana;
  • avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

Sono fatte salve le disposizioni specifiche emanate a favore di cittadini extracomunitari;

b) idoneità fisica all’impiego: l’Amministrazione ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori della Selezione in base alla normativa vigente;

c) godimento dei diritti civili e politici;

d) non possono accedere all’impiego coloro che siano stati destituiti, o dispensati dall’impiego presso una pubblica Amministrazione, ovvero siano stati licenziati a qualunque titolo, oa seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti;

e) non aver riportato condanne penali e non essere stati interdetti o sottoposti a misure che impediscano, secondo le leggi vigenti, la costituzione del rapporto di impiego presso Enti pubblici;

f) età non inferiore ad anni 18.

Requisiti specifici richiesti per l’ammissione alla selezione

In relazione allo specifico ruolo professionale da ricoprire è richiesto il possesso dei seguenti ulteriori requisiti:

  • Attestato di qualifica Operatore Socio Sanitario ai sensi delle normative e direttive vigenti in materia;
  • possesso della patente di guida di categoria B.

I requisiti generali e specifici sopraindicati devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando di selezione per la presentazione della domanda di ammissione e persistere al momento della sottoscrizione del contratto individuale di lavoro e dovranno essere tutti dichiarati nella domanda a pena di esclusione.

Domanda di ammissione alla selezione

La domanda di ammissione alla selezioneredatta in carta semplice, deve essere indirizzata all’A.S.P. SS. Pietro e Matteo, e: inoltrata a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento; ovvero inoltrata tramite posta elettronica certificata all’indirizzo ampa.asp.sspietroematteo.re@pa.postacertificata.gov.it (NB: indirizzo CEC PAC) avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato.pdf. con esclusione di qualsiasi altro mezzo.

L'Amministrazione, qualora l'istanza di ammissione alla selezionesia pervenuta tramite PEC, è autorizzata ad utilizzare, per ogni comunicazione, il medesimo mezzo con piena efficacia e garanzia di conoscibilità degli atti trasmessi da parte dell'istante (candidato).

Il termine per la presentazione della domanda è perentorio. La domanda deve essere redatta secondo lo schema che viene allegato al bando di selezione, riportando tutte le indicazioni che, secondo le norme vigenti, i candidati sono tenuti a fornire. I candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi dell’art. 46 della Legge 445/2000 e successive modifiche ed integrazioni, e consapevoli delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 della citata legge per le ipotesi di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci, il possesso dei requisiti prescritti dal bando ed in particolare:

a) cognome, nome, luogo e data di nascita, residenza ed eventuale recapito;

b) l’indicazione della selezione alla quale intendono partecipare;

c) il possesso della cittadinanza italiana o l’appartenenza ad uno dei Paesi della U.E.;

d) l’idoneità fisica assoluta ed incondizionata in relazione alle mansioni specifiche del profilo professionale da ricoprire;

e) il Comune ove sono iscritti nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o cancellazione dalle stesse;

f) le eventuali condanne penali riportate e gli eventuali procedimenti penali in corso. In caso negativo dovrà essere dichiarata l’inesistenza di condanne e procedimenti penali;

g) gli eventuali servizi prestati presso pubbliche Amministrazioni, nonché le cause di risoluzione di eventuali precedenti rapporti di impiego presso le stesse;

h) l’eventuale condizione di portatore di handicap, il tipo di ausilio per gli esami ed i tempi necessari aggiuntivi;

i) l’eventuale dichiarazione ai fini dell’applicazione del diritto di preferenza del titolo che dà diritto a tale beneficio;

j) l’eventuale possesso di titolo che dà diritto alla riserva;

k) il titolo di studio posseduto;

l) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i candidati di sesso maschile);

m) il possesso della patente di guida di tipo B;

n) la dichiarazione di consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs del 30/6/2003 n. 196 per l’espletamento della procedura concorsuale e per l’eventuale assunzione.

A corredo della domanda i concorrenti possono allegare eventuali certificazioni relative ai titoli utili agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, in originale o copia autentica non in bollo, è inoltre possibile autocertificare il possesso dei titoli contestualmente alla presentazione della domanda mediante dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 46 del DPR n. 445 del 28/12/2000.

La domanda deve essere firmata dal concorrente, non è richiesta l'autenticazione della firma, ai sensi dell' art. 39 DPR 445/2000. La mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione determina nullità della stessa. Tutti i requisiti generali e specifici di ammissione alla selezione o devono essere tassativamente dichiarati nella domanda di partecipazione a pena di esclusione.

La domanda dovrà essere obbligatoriamente, a pena di esclusione, accompagnata da copia di un documento d'identità in corso di validità del candidato.

Allegati alla domanda

Alla domanda deve essere allegata obbligatoriamente a pena di esclusione l’attestato di qualifica professionale di operatore socio-sanitario e copia fotostatica di valido documento di identità e la ricevuta originale del pagamento della tassa di concorso di € 10,33 (dieci/33) da versarsi, indicando la causale: Tassa partecipazione concorso pubblico per Operatore Socio Sanitario:

sul conto di Tesoreria intestato a Azienda di Servizi alla Persona SS. Pietro e Matteo – presso Unicredit Agenzia Manara di Via Manara 1 Reggio Emilia - Cod. IBAN I T 4 7 F 0 2 0 0 8 1 2 8 3 1 0 0 0 1 0 0 6 3 7 1 9 3

La tassa di concorso non sarà in alcun caso rimborsata.

Inoltre dovranno essere allegati:

  • copia dei titoli di servizio;
  • curriculum in carta semplice debitamente firmato;
  • elenco dei documenti allegati.

Inoltre, nell’esclusivo interesse del candidato e ai fini di una corretta valutazione dei servizi, i certificati prodotti e le autocertificazioni dovranno contenere:

  • l’inizio e il termine del periodo di occupazione espressi in giorno, mese anno;
  • l’esatta indicazione della figura professionale ricoperta e la relativa categoria;
  • l’indicazione del tipo di rapporto di lavoro se dipendente o di collaborazione o di consulenza.

Controlli sulle dichiarazioni prodotte

L’ Amministrazione si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese dai candidati. Nel caso in cui dalle verifiche effettuate sulle autodichiarazioni rese dai candidati emergano difformità rispetto a quanto dichiarato e qualora venga a mancare uno dei requisiti previsti per l’accesso i candidati verranno esclusi dalla graduatoria, fatto salvo altresì il deferimento all’Autorità Giudiziaria in caso di dichiarazioni mendaci.

Modalità e termini per la presentazione della domanda

La domanda deve essere indirizzata all’A.S.P. SS. Pietro e Matteo - Via Lusenti n. 1/1 - 42121 Reggio Emilia.

Il termine per la presentazione delle domande è perentorio a pena di esclusione ed è fissato entro le ore 12 del 18/10/2013.

La domanda deve alternativamente essere inoltrata con una delle seguenti modalità:

  • spedita a mezzo lettera raccomandata A.R. A tal fine fa fede il timbro a data e ora dell’ufficio postale accettante. La domanda spedita per posta dovrà comunque pervenire all’Ente entro 10 giorni dalla data di scadenza indicata nel bando a pena di esclusione;
  • inoltrata tramite posta elettronica certificata all’indirizzo ampa.asp.sspietroematteo.re@pa.postacertificata.gov.it (NB: indirizzo CEC PAC); avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato.pdf. con esclusione di qualsiasi altro mezzo. Nel caso di presentazione tramite pec farà fede la data e l’ora di invio certificata dal sistema. L'Amministrazione, qualora l'istanza di ammissione al concorso sia pervenuta tramite PEC, è autorizzata ad utilizzare, per ogni comunicazione, il medesimo mezzo con piena efficacia e garanzia di conoscibilità degli atti trasmessi da parte dell'istante (candidato).

è escluso ogni altro mezzo di presentazione della domanda.

L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione delle domande o di comunicazioni, dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione né per eventuali disguidi postali e comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore. Scaduto il termine per la presentazione delle domande non è consentita alcuna regolarizzazione di domande rimesse con omissioni e/o incompletezze.

Valutazione dei titoli

I titoli presentati saranno valutati ai sensi del vigente Regolamento per l’accesso ai posti ed ai profili professionali dell’A.S.P. assegnando i seguenti punteggi: (punteggio massimo attribuibile 10)

  • Titoli di studio punti 3 - Nessun punteggio sarà attribuito al possesso del titolo di studio minimo richiesto per l’ammissione al concorso.
  • Titoli di servizio punti 5 - Il servizio verrà valutato sino alla data di scadenza del bando ovvero di rilascio del certificato se anteriore alla data predetta.

Servizio valutabile massimo 10 anni. Ai fini della valutazione dei titoli di servizio i candidati dovranno indicare le Amministrazioni presso le quali hanno prestato il servizio nonché il giorno, il mese, l’anno di inizio e di conclusione di ogni esperienza lavorativa. In caso di dichiarazione incompleta il servizio verrà valutato a decorrere dall’ultimo giorno del periodo di inizio (mese o anno indicati) al primo giorno del periodo di conclusione (mese o anno indicati).

I candidati dovranno inoltre indicare gli eventuali periodi di aspettativa senza assegni fruiti, nonché gli altri periodi di assenza che abbiano comportato la non maturazione dell’anzianità di servizio e le eventuali sanzioni disciplinari subite. L’indicazione del servizio prestato deve essere precisa anche con riferimento al profilo ed alla categoria di inquadramento. In carenza di tali elementi le dichiarazioni non saranno valutate. Sono previste detrazioni di punteggio per sanzioni disciplinari. Ai fini della valutazione dei periodi di effettivo servizio militare prestato presso le forze armate e nell'Arma dei Carabinieri o del periodo di servizio civile i candidati dovranno presentare, quale unico documento probatorio, la copia del foglio matricolare o dello stato di servizio.

  • Titoli vari punti 2 - Sono valutabili a questo fine, a discrezione della commissione, i titoli che consentono di determinare il livello di formazione culturale, di specializzazione o qualificazione e di esperienze del concorrente in rapporto al profilo o figura professionale il cui posto è a concorso;
  • diplomi professionali e patenti speciali, non richiesti come requisito essenziale per la partecipazione;
  • corsi di perfezionamento e aggiornamento professionale, partecipazione a convegni, congressi, seminari attinenti alle funzioni del posto a concorso;
  • il servizio prestato presso privati con funzioni equiparabili: in questo caso i periodi e le mansioni svolte dovranno essere precisate con le medesime modalità più sopra indicate per i servizi prestati presso enti pubblici;
  • libere professioni con funzioni equiparabili;
  • incarichi professionali attinenti alle funzioni del posto a concorso.

Tutti i titoli per essere valutati devono essere verificati dalla Commissione esaminatrice. La frequenza ed il superamento di corsi di aggiornamento vanno valutati in rapporto alla durata del corso.

La valutazione dei titoli verrà effettuata dalla Commissione esaminatrice dopo l’espletamento del colloquio selettivo.

Espletamento della selezione

Il colloquio selettivo tenderà ad accertare la motivazione alla scelta del lavoro, alla conoscenza delle funzioni, compiti, metodologie di lavoro dell’operatore sociosanitario, rapporti con soggetti affetti da disabilità (adulti e/o minori), rapporti con i colleghi di lavoro e con i parenti dei soggetti assistiti, nozioni di igiene degli alimenti e delle comunità, nozioni igienico sanitarie, nozioni relative agli interventi di primo soccorso, nozioni di legislazione sociale, nozioni sull’ordinamento delle ASP, cenni sul rapporto di pubblico impiego. Il punteggio massimo attribuibile al colloquio è di punti 15.

Graduatoria ed assunzione

Espletata la procedura di selezione verrà stilata una graduatoria unica di merito. La graduatoria sarà utilizzata, ai sensi di quanto previsto dalle disposizioni legislative vigenti all’atto dell’utilizzo, per assunzioni a tempo determinato.

La graduatoria che risulterà dalla presente selezione rimarrà valida tre anni dalla data di approvazione con deliberazione del Consiglio di Amministrazione dell’ASP SS. Pietro e Matteo, ai sensi dell’articolo 6, comma 21 della Legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni e integrazioni.

I concorrenti, ai quali verrà conferito un eventuale incarico a tempo determinato,saranno invitati a stipulare apposito contratto individuale di lavoro ai sensi del vigente CCNL Regioni Autonomie Locali, subordinatamente alla presentazione dei documenti di rito per l'assunzione. La data di assunzione in servizio verrà concordata tra le parti, ma in ogni caso, salvo giustificati e fondati motivi, essa dovrà essere stabilita entro e non oltre 30 giorni dalla comunicazione ufficiale. In mancanza, l’Amministrazione non darà luogo alla stipula del contratto ed il candidato verrà dichiarato decaduto. Il presente bando di concorso costituisce lex specialis cosicché la presentazione dell’istanza di partecipazione al concorso comporta l’accettazione, senza riserva alcuna, di tutte le disposizioni ivi contenute.

Per eventuali informazioni i candidati potranno rivolgersi agli Uffici dell’A.S.P. esclusivamente tramite email csa.pietromatteo@libero.it.

Tutti i dati di cui l'Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell'espletamento dei procedimenti concorsuali verranno trattati nel rispetto del D.Lgs. del 30/6/2003 n. 196. E’ fatto salvo il diritto di accesso agli atti del procedimento concorsuale secondo le disposizioni vigenti in materia.

Il responsabile del procedimento è individuato nella Presidente Anna Maria Mariani.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it