E-R | BUR

n.390 del 12.12.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Piano di Azione Ambientale L.R. 3/99 - Programmazione Progetti Regionali. Intervento di difesa spondale del Torrente Tiepido in comune di Castelvetro di Modena (MO) finalizzato a confinare criticità di natura ambientale in corrispondenza del sito contaminato ex-Frattina

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera

per i motivi esposti in premessa e che qui si intendono integralmente riportati:

1. di programmare, come richiesto anche da ARPAE di Modena - ST Distretto Area Sud con nota prot. n. 6549 del 29 marzo 2018, la realizzazione dell’intervento di difesa spondale del Torrente Tiepido in Comune di Castelvetro di Modena (MO) finalizzato a confinare criticità di natura ambientale in corrispondenza del Sito contaminato ex-Frattina, in attuazione dei tematismi ambientali e delle esigenze territoriali del Piano di Azione Ambientale vigente, confermate con Delibera di Assemblea Legislativa n. 46/2011, nell’ambito dell’obiettivo strategico 4 “Risanamento di aree ambientalmente compromesse”;

2. di prevedere che l’intervento sia avviato con immediatezza e con il carattere dell’urgenza da parte del Servizio Programmi speciali e presidi di competenza dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile, competente per l’ambito territoriale di Modena, in considerazione della criticità individuata da ARPAE;

3. di trasferire, a tale fine, a favore dell’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile la somma di € 175.000,00 per la realizzazione dell’intervento di cui al punto 1 (CUP F82H18000330003);

4. di imputare la spesa complessiva di € 175.000,00 nel seguente modo:

- quanto ad € 95.729,74 registrata al n. 7008 di impegno sul Capitolo 37381 “Interventi per attuazione Piano d'Azione Ambientale per un futuro sostenibile: contributi a EELL per la realizzazione di opere ed interventi di risanamento ambientale (artt. 70, 74, 81 e 84, D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 e art. 99, L.R. 21 aprile 1999, n. 3) - Mezzi statali”,

- quanto ad € 79.270,26 registrata al n. 7009 di impegno sul Capitolo 37381 “Interventi per attuazione Piano d'Azione Ambientale per un futuro sostenibile: contributi a EELL per la realizzazione di opere ed interventi di risanamento ambientale (artt. 70, 74, 81 e 84, D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 e art. 99, L.R. 21 aprile 1999, n. 3) - Mezzi statali”,

del bilancio finanziario gestionale 2018-2020, anno di previsione 2018, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con propria deliberazione n. 2191/2017 e s. m.;

5. di dare atto che in attuazione del D.Lgs. n. 118/2011 e ss. mm. ii., la stringa concernente la codificazione della Transazione elementare, come definita dal citato decreto risulta essere la seguente:

Missione 09 - Programma 02 - Codice economico U.2.03.01.02.017 - COFOG 05.4 - Transazioni U.E. 08 - SIOPE 2030102017 - C.U.P. F82H18000330003 - C.I. spesa 4 - gestione ordinaria 3

6. di dare atto che l’attuazione dell’intervento oggetto del presente provvedimento è prevista entro il 31 dicembre 2018;

7. di dare atto che in fase di riaccertamento dei residui passivi si procederà con l’eventuale reimputazione agli esercizi successivi in cui la spesa di cui al presente provvedimento sarà esigibile ai sensi dell’art. 3, comma 4, D. Lgs. n. 118/11 e ss. mm. ii., sulla base delle comunicazioni dell’Agenzia relativamente allo stato di attuazione dell’intervento e alla previsione sull’invio della relazione di cui al punto 8 che segue;

8. di dare atto che il Responsabile del Servizio Giuridico dell’Ambiente, Rifiuti, Bonifica Siti Contaminati e Servizi Pubblici Ambientali provvederà con propri atti formali alla liquidazione delle risorse finanziarie di cui al presente provvedimento, ai sensi della normativa contabile vigente e della deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 e ss. mm. ii., in un’unica soluzione, a seguito di presentazione di una relazione attestante la chiusura dei lavori e le spese sostenute da parte dell’Agenzia;

9. di stabilire che le eventuali varianti che si rendessero necessarie per l’effettuazione dell’intervento in oggetto saranno soggette a preventiva autorizzazione della Regione Emilia-Romagna;

10. di dare atto inoltre che si provvederà agli adempimenti previsti dall’art. 56 comma 7 del citato D.Lgs. n. 118/2011 e ss. mm. ii.;

11. di dare atto che l’amministrazione regionale ha adempiuto a quanto previsto dall’art. 22 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e s. m. i. secondo le disposizioni indicate nel Piano Triennale di prevenzione della Corruzione e della Trasparenza e che si provvederà altresì agli adempimenti di cui all’art. 7 bis, comma 3, del medesimo D. Lgs.;

12. di trasmettere il presente provvedimento al Direttore Generale dell’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile;

13. di pubblicare per estratto il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia–Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it