E-R | BUR

n. 139 del 14.09.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Fondo regionale per l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche di cui all'art. 56 della Legge regionale n. 24/2001 - Assegnazione, concessione ed impegno a favore dei Comuni dei contributi dell'anno 2011

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

  • l’art. 10 della Legge n. 13 del 09/01/1989 che ha istituito il Fondo nazionale per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche;
  • la circolare del ministero dei lavori pubblici del 22/6/1989 esplicativa della Legge 13/89;
  • l’art. 56 della Legge regionale n. 24 dell’ 8/8/2001 che ha istituito il Fondo regionale per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche, per concorrere al sostegno finanziario degli interventi ed integrare le risorse finanziarie dello Stato;
  • la L.R. 15 novembre 2001, n.40;
  • la L.R. 26 novembre 2001, n.43 e s.m.;
  • l’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica Amministrazione”;
  • la Legge regionale n. 15 del 23/12/2010 di approvazione del bilancio regionale di previsione per l’anno 2011;
  • L
  • egge regionale n. 11 del 16/7/2011 di assestamento del Bilancio regionale di previsione per l’anno 2011;
  • la propria deliberazione n. 756 dell’8/6/2010 con la quale si è provveduto ad assegnare, concedere ed impegnare i fondi disponibili nell’anno 2010 per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche di cui alla predetta Legge 13/89 per un importo complessivo di € 2.549.261,99 con imputazione della spesa nel seguente modo:
  • quanto a € 2.500.000,00 registrato al n. 1854 di impegno sul capitolo 32082 “Trasferimento ai Comuni delle somme relative al fondo regionale per l’eliminazione ed il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati (art. 56 della legge regionale n. 24 del 08/08/2001)” di cui all’UPB 1.4.1.3.12741 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010;
  • quanto a € 11.633,33 registrato al n. di impegno 3794 (relativo all’accertamento n. 200 del 2007) sul capitolo 91120 “Erogazione di somme introitate per conto terzi” di cui all’U.P.B. 3.1.1.7 31500 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2007 conservato tra i residui passivi dell’esercizio 2010;
  • quanto a € 30.709,11 registrato al n. di impegno 5625 (relativo all’accertamento n. 179 del 2008) sul capitolo 91120 “Erogazione di somme introitate per conto terzi” di cui all’U.P.B. 3.1.1.7 31500 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2008 conservato tra i residui passivi dell’esercizio 2010;
  • quanto a € 6.915,55 registrato al n. di impegno 4908 (relativo all’accertamento n. 69 del 2009) sul capitolo 91120 “Erogazione di somme introitate per conto terzi” di cui all’U.P.B. 3.1.1.7.31500 per l’esercizio finanziario 2009 conservato tra i residui passivi dell’esercizio 2010;

Considerato che:

  •  la circolare ministeriale sopra citata lascia alla discrezionalità delle Regioni la definizione dei criteri di riparto delle risorse ai comuni beneficiari;
  • nel bilancio di previsione 2011, approvato con legge regionale n. 15/2010, sono stati stanziati dalla Regione Emilia-Romagna € 2.500.000,00 sul capitolo di spesa 32082 “Trasferimento ai comuni delle somme relative al fondo regionale per l’eliminazione ed il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati (art. 56 della Legge regionale n. 24 dell’ 8/8/2001)” di cui all’UPB 1.4.1.3.12741;
  • i comuni della regione, sulla base dell’istruttoria eseguita sulle domande presentate dai soggetti beneficiari, hanno provveduto entro il 31/3/2011 ad inserire nel software regionale on line i dati delle domande di contributo pervenute entro l’ 1/3/2011, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 11 della legge n. 13/1989;

 Preso atto che, tramite il software on line di gestione delle domande di contributo, sono stati prelevati:

  • il fabbisogno per l’anno 2011, rilevato sulla base dei dati inseriti dai comuni nel software regionale on line suddiviso per comune e relativo a 5.578 domande ammesse a contributo e pari complessivamente a € 24.457.309,05 (indicato nell’Allegato A) parte integrante del presente atto nella colonna “fabbisogno totale”) ai sensi della circolare ministeriale sopra citata;
  • i residui maturati da alcuni comuni (indicati nell’Allegato A) parte integrante del presente atto nella colonna “Residui”) relativi alle somme concesse nell’anno 2010 con la propria deliberazione n. 756 dell’8/6/2010 e complessivamente pari a € 127.546,10;  

Considerato che con la medesima propria deliberazione n. 756/2010 è stato stabilito al punto 4. del dispositivo che le eventuali economie realizzate a qualsiasi titolo sono trattenute dai comuni beneficiari a titolo di anticipo di eventuali nuove risorse da distribuire ai comuni; 

Ritenuto in relazione alle prescrizioni indicate nella più volte citata deliberazione 756/10 di ricalcolare il fabbisogno comunale detraendo dallo stesso l’importo dei residui sopra indicato accertato dai comuni;

Dato atto che l’importo del fabbisogno comunale così ricalcolato (indicato nell’Allegato A) parte integrante del presente atto nella colonna “Fabbisogno effettivo”) è complessivamente pari ad € 24.329.762,95;

Dato atto altresì che i comuni hanno restituito alla Regione Emilia-Romagna le somme rimaste a residuo dalle gestioni degli anni precedenti, relative a contributi concessi ai comuni anteriormente all’anno 2007, e utilizzabili nel rispetto della normativa contabile per il riparto a favore dei Comuni per un totale di € 321,46 introitati sul Cap. 07040 delle partite di giro con accertamento n. 406/2010, di cui alla reversale n. 13398 del 15/11/2010, e che in sede di approvazione del conto consuntivo 2010 la predetta somma di € 321,46 è stata imputata al n. 4774 di impegno sul capitolo 91120 “Erogazione di somme introitate per conto di terzi” di cui all’UPB 3.1.1.7 31500 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010 conservato tra i residui passivi del corrente esercizio;

Ritenuto pertanto di procedere, in attuazione di quanto disposto dalla sopra citata Circolare Ministeriale, alla ripartizione ai comuni beneficiari delle risorse disponibili (mezzi propri regionali + residui restituiti dai comuni) per le domande presentate entro il 01/03/2011 in misura proporzionale al fabbisogno (ricalcolato con detrazione delle economie realizzate dai comuni) secondo il riparto di cui all’Allegato A) parte integrante del presente atto (colonna “Contributo”), per un onere finanziario complessivo a carico del bilancio regionale di € 2.500.321,46 che trova copertura finanziaria nel seguente modo:

  • quanto a € 2.500.000,00 sul capitolo 32082 “Trasferimento ai comuni delle somme relative al fondo regionale per l’eliminazione ed il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati (art. 56 della legge regionale n. 24 del 08/08/2001)” di cui all’UPB 1.4.1.3.12741 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011;
  • quanto a € 321,46 registrato al n. 4774 di impegno sul capitolo 91120 “Erogazione di somme introitate per conto di terzi” di cui all’UPB 3.1.1.7 31500 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010 conservato tra i residui passivi del corrente esercizio;

Ritenuto che ricorrono gli elementi di cui all’art. 47, comma 2, della L.R. 40/01 e che, pertanto, l’impegno di spesa possa essere assunto con il presente atto;

Richiamate le proprie deliberazioni, esecutive ai sensi di legge:

  • n. 1057 del 24 luglio 2006, concernente “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali e s.m.”;
  • n. 1663 del 27 novembre 2006 concernente “Modifiche all’assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto di Presidente e s.m.i.”;
  • n. 1720 del dicembre 2006 concernente “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07 e s.m.”;
  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 concernenti “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le Strutture e nell’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera n. 999/2008. Adeguamento ed aggiornamento della delibera n. 450/2007 e s.m.”;
  • n. 1773 del 27 luglio 2009 concernente “Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1/8/2009)”;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1. di assegnare e concedere ai Comuni, sulla base di quanto indicato in premessa, i contributi per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche relativi all’anno 2011 secondo il riparto riportato nell’Allegato A) alla presente deliberazione (colonna “Contributo”), di cui forma parte integrante, comportante un onere finanziario complessivo a carico della Regione di € 2.500.321,46;

2. di dare atto che la spesa complessiva di € 2.500.321,46 trova copertura finanziaria nel seguente modo:

  • quanto a € 2.500.000,00 registrato al n. 2407 di impegno sul capitolo 32082 “Trasferimento ai Comuni delle somme relative al fondo regionale per l’eliminazione ed il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati (art. 56 della legge regionale n. 24 dell’8/8/2001)” di cui all’UPB 1.4.1.3.12741 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011
che presenta la necessaria disponibilità;
  • quanto a € 321,46 registrato al n. 4774 di impegno sul capitolo 91120 “Erogazione di somme introitate per conto di terzi” di cui all’UPB 3.1.1.7 31500 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010 conservato tra i residui passivi del corrente esercizio;

3. di dare atto inoltre che alla liquidazione degli importi concessi a favore dei Comuni indicati nell’ Allegato A) al presente provvedimento (colonna “Contributo”), di cui forma parte integrante, provvederà con propri atti formali, ai sensi degli artt. 51 e 60 della L.R. 40/01 e in applicazione della propria deliberazione 2416/08 e s.m., il Dirigente del Servizio regionale competente, in una unica soluzione, ad avvenuta esecutività del presente provvedimento sulla base della documentazione richiamata in premessa;

4. di dare atto altresì che le eventuali economie realizzate a qualsiasi titolo dai Comuni concernenti la gestione del contributo oggetto del presente provvedimento possono essere trattenute dai Comuni stessi e saranno gestite nell’ambito dell’eventuale proprio provvedimento di assegnazione e concessione per l’anno 2012 attraverso le procedure contabili previste dalla normativa vigente;

5. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it