E-R | BUR

n. 255 del 21.11.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Adesione della Regione Emilia-Romagna al Protocollo d'intesa promosso dalla Prefettura di Bologna, tra Tribunale di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Bologna, Comuni della provincia di Bologna, Ordine degli Avvocati di Bologna, Sindacati ed associazioni rappresentative dei proprietari e degli inquilini, Istituti di credito e Fondazioni bancarie, recante misure straordinarie di intervento per la riduzione del disagio abitativo

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la Legge regionale 8 agosto 2001, n. 24 che disciplina l’intervento pubblico nel settore abitativo al fine di intervenire sulle condizioni abitative delle famiglie meno abbienti e di quelle in particolari situazioni di difficoltà; 

Visto il “Protocollo d’intesa promosso dalla Prefettura di Bologna tra Tribunale di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Bologna, Sindacati ed associazioni rappresentative dei proprietari e degli inquilini, istituti di credito e fondazioni bancarie, recante misure straordinarie di intervento per la riduzione del disagio abitativo”, sottoscritto tra gli enti indicati in data 13 luglio 2011, al fine di contribuire al superamento delle difficoltà che le famiglie incontrano nel pagamento del canone di locazione delle abitazioni in cui vivono, la cui adesione da parte della Regione Emilia-Romagna è stata assunta con propria deliberazione n. 1016 dell'11 luglio 2011;

Considerato che:

- il Protocollo citato ha previsto misure di sostegno economico per le famiglie coinvolte in procedimenti di sfratto per morosità, aventi carattere sperimentale fino al 31 dicembre 2011;

- tali misure, a causa della persistente situazione di disagio abitativo ed economico in cui versano molte famiglie, sono state prorogate, come consentito dal Protocollo medesimo, al 31 dicembre 2012;

- gli enti sottoscrittori hanno valutato l’applicazione e gli effetti delle misure previste dal Protocollo, rilevando la necessità di accelerare l’erogazione delle misure attivate, di estendere il ventaglio dei soggetti che possono accedere alle misure di sostegno ed infine di aumentare la percentuale di intervento della contribuzione a valere sul fondo di salvaguardia prevedendo pari e proporzionale riduzione dell’intervento delle linee di credito bancarie sostenute dal fondo di garanzia delle fondazioni aderenti;

- la Prefettura di Bologna propone quindi (come da nota della Prot. n. 3660/2012/G.14.2/GAB del 23 ottobre 2012) un adeguamento e aggiornamento delle modalità attraverso cui sostenere le famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione mediante la sottoscrizione del Protocollo di cui all’Allegato 1, parte integrante della presente deliberazione, le cui misure troveranno applicazione dalla data di sottoscrizione del medesimo Protocollo;

- per l’operatività del Protocollo risultano applicabili le procedure operative relative alle modalità di concessione dei contributi a fondo perduto e alle fideiussioni, approvate con deliberazione di Giunta Regionale n. 1283 del 12 settembre 2011, con le modifiche derivanti dall’approvazione del Protocollo di cui all’Allegato 1;

- per quanto attiene alla rendicontazione economica finanziaria sull’utilizzo delle risorse assegnate dalla Regione alla Provincia Bologna, la stessa dovrà effettuare una prima rendicontazione delle risorse al termine dell’applicazione del Protocollo sottoscritto in data 13 luglio 2011 e successivamente al 31 dicembre 2013 con riferimento all’applicazione del Protocollo di cui all’Allegato 1;

Considerato inoltre che il Protocollo proposto dalla Prefettura di Bologna prevede di incrementare il fondo di salvaguardia con risorse regionali che fanno parte dei contributi già assegnati ed impegnati a favore della Provincia di Bologna nell’ambito dell’emergenza abitativa, con deliberazione di Giunta regionale n. 817 del 2012 “Fondi per l'emergenza abitativa. Assegnazione e concessione a favore delle Province e dei Comuni capoluoghi (art. 12, L.R. 22/12/2011, n. 21 e art. 11, L. 9/12/1998, n. 431)” e che tali risorse devono comunque essere utilizzate nel rispetto di quanto previsto nella deliberazione regionale citata e verranno liquidate a favore della Provincia a seguito della trasmissione da parte della stessa di apposito atto amministrativo attestante la definizione delle procedure operative (come richiesto dalla citata deliberazione n. 817/2012, punto 7 del deliberato);

Ritenuto opportuno, per le motivazioni espresse:

- aderire al Protocollo proposto dalla Prefettura di Bologna, di cui all’Allegato 1 parte integrante della presente deliberazione, per realizzare interventi per la riduzione del disagio abitativo, sostenendo le famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione ad uso abitativo;

- di dare mandato al Direttore generale della “Direzione generale Programmazione territoriale e negoziata, Intese. Relazioni europee e Relazioni internazionali” dott. Enrico Cocchi, per la sottoscrizione del Protocollo di cui alla precedente alinea, e di stabilire che l’efficacia degli impegni assunti dalla Regione Emilia-Romagna avverrà solo al completamento delle necessarie procedure amministrative;

Richiamate:

- la propria deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e s.m.;

- le proprie deliberazioni n. 1057 del 24 luglio 2006, n. 1663 del 27 novembre 2006 e n. 1222 del 4 agosto 2011;

 Dato atto del parere allegato;

 Su proposta dell'Assessore competente per materia

 A voti unanimi e palesi

delibera:

- di aderire, per le motivazioni espresse in premessa che costituisce parte integrante di questo atto, al Protocollo proposto dalla Prefettura di Bologna, di cui all’Allegato 1 parte integrante della presente deliberazione, per realizzare interventi per la riduzione del disagio abitativo, sostenendo le famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione ad uso abitativo;

- di dare mandato al Direttore generale Enrico Cocchi per la sottoscrizione del Protocollo di cui alla precedente alinea, e di stabilire che l’efficacia degli impegni assunti dalla Regione Emilia-Romagna avverrà solo al completamento delle necessarie procedure amministrative;

- di dare atto che per l’operatività del Protocollo risultano applicabili le procedure operative relative alle modalità di concessione dei contributi a fondo perduto e alle fideiussioni, approvate con deliberazione di Giunta regionale n. 1283 del 12 settembre 2011, con le modifiche derivanti dall’approvazione del Protocollo di cui all’Allegato 1;

- di specificare che per quanto attiene alla rendicontazione economica finanziaria sull’utilizzo delle risorse assegnate dalla Regione alla Provincia Bologna, la stessa dovrà effettuare una prima rendicontazione delle risorse al termine dell’applicazione del Protocollo sottoscritto in data 13 luglio 2011 e successivamente al 31 dicembre 2013 con riferimento all’applicazione del Protocollo di cui all’Allegato 1;

- di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it