E-R | BUR

n.121 del 03.06.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decreto di esproprio delle aree necessarie alle opere di pubblica utilità per la costruzione di percorsi ciclabili protetti lungo la Via Modena (ditta 43B ex Polelli Stefano ora Manzali Franca)

 

Con provvedimento di Giunta comunale PG 49/32457 del 10/8/2001, e stato approvato il progetto esecutivo per la realizzazione di percorsi ciclabili protetti lungo la Via Modena e con note P.T. n. 4407 del 25/5/2001, e P.T. n. 6143 DEL 15/9/2001 (di integrazione), veniva notificato l’avvio del procedimento di esproprio ai proprietari interessati, ai sensi della Legge 241/90.

Nei termini previsti, sono pervenute alla Amministrazione comunale osservazioni da parte di n. 42 proprietari interessati e valutate le suddette osservazioni, alcune di esse sono state ritenute accoglibili e, pertanto, il progettista, in accordo con il R.U.P. ha rivisitato il Progetto Esecutivo, variandone leggermente il tracciato, senza tuttavia apportare alcuna variazione all’importo complessivo dello stesso.

Con provvedimento di Giunta comunale n. 18711 del 17/5/2002, esecutivo ai sensi di legge, è stato riapprovato il progetto esecutivo relativo ai lavori di realizzazione di percorsi ciclabili protetti lungo la Via Modena e ne è stata dichiarata la pubblica utilità.

La procedura di esproprio è stata regolarmente iniziata previo deposito degli atti relativi ex art. 10 L. 865/71, PG 44067/02 del 21/3/2003 e con determina n. 31/2002, PG 39229, è stata autorizzata l’occupazione d’urgenza delle aree necessarie alla realizzazione dell’opera in oggetto; con determina n. 31/2009 del 26/1/2009, PG 6337, è stata fissata l’indennità provvisoria di espropriazione e di occupazione d’urgenza da corrispondere alle ditte proprietarie.

La ditta 43B (parte) (Polelli Stefano) proprietario delle aree interessate non ha accettato l’indennità proposta, la quale è stata depositata alla Cassa Depositi e Prestiti con determina n. 401/10 PG 92593 del 15/10/2010, quietanza n. 17268 del 3/11/2010 di €. 60,00; con lettera del 3 agosto 2011 PG 68257 è stata inviata alla Commissione provinciale di Ferrara la richiesta di determinare l’indennità definitiva di esproprio relativa al progetto per la ditta 43B (parte) (Polelli Stefano).

In data 4 novembre 2011 con PG 92821, la Commissione Provinciale si esprimeva determinando l’indennità definitiva in €. 600 (quota parte della ditta 43B €. 100,00 di cui 60 depositati con quietanza n. 17268 del 3/11/2010 e €. 40,00 liquidati con quietanza n. 0018046 del 22/11/2012) e con nota del 21/12/2011, PG 106019 la sig.ra Manzali Franca ha richiesto il rilascio del nulla-osta allo svincolo delle indennità depositate alla Cassa Depositi e Prestiti e contestualmente ha accettato l’indennità definitiva determinata dalla Commissione provinciale per gli espropri di Ferrara, in quanto ha acquistato la parte di 1/6 dal signor Polelli Stefano.

Sono stati depositati, presso il Servizio Amministrativo OO.PP ed Espropri, i certificati dei registri immobiliari da cui risulta che la richiedente in forza dell’atto di compravendita trascritto al numero 3310 del 17/2//2010 è legittima titolare delle indennità e non vi sono trascrizioni o iscrizioni di diritti o di azioni di terzi e che non risultano opposizioni di terzi o altri procedimenti ostativi alla richiesta di svincolo, come da nota del Servizio Affari Legali del Comune di Ferrara del 19/11/2012.

La somma di €. 40,00 con atto del 26/10/2012 veniva liquidata alla sig.ra Manzali Franca (mandato n. 0018046 del 22/11/2012).

La signora Manzali Franca proprietaria dell’ area interessata di seguito elencata ha accettato tale indennità contestualmente alla dichiarazione di cessione volontaria delle stesse:

Ditta 43B - per l’area distinta al C.F. del Comune di Ferrara al Foglio 132 Mappale 1245 (ex mapp. 44) di mq. 15 - Manzali Franca in qualità di proprietaria 1/6.

Si decreta di disporre, a favore del Comune di Ferrara, per quanto in premessa esposto, in relazione ai lavori per la costruzione di percorsi ciclabili protetti lungo la Via Modena, l’espropriazione delle aree della ditta 43B, per l’area distinta al C.F. del Comune di Ferrara al Foglio 132 Mappale 1245 (ex mapp. 44) di mq. 15 di Manzali Franca in qualità di proprietaria 1/6.

Si dà atto che i beni immobili in questione, diventano di proprietà del Comune, nello stato di fatto in cui si trovano, con le relative servitù attive e passive se e come esistenti, si notifica il presente decreto all’interessata, nelle forme degli atti processuali civili, si invia copia autentica del presente decreto all’Ufficio Espropriazioni della Regione Emilia-Romagna per conoscenza, ed al BUR in estratto per la pubblicazione, si provvede inoltre alla pubblicazione del presente decreto presso l’Albo Pretorio del Comune, alla trascrizione del presente decreto presso la locale conservatoria dei RR.II, nonché alla registrazione nei termini di legge.

Si dà atto che il responsabile del procedimento è la Dott.ssa Patrizia Blasi, Dirigente del Servizio Amministrativo OO.PP ed Espropri Programmazione e Controllo.

Si dà atto che contro il presente provvedimento è ammesso ricorso al TAR dell’Emilia-Romagna ed al Capo dello Stato entro i termini di legge.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it