E-R | BUR

n.324 del 16.12.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Organizzazione XV sessione programmatica CNCU - Regioni. Approvazione modifica "Progetto speciale territori 2015" e contratto con APT Servizi s.r.l.. CUP n. E49D15000950001

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Premesso che:

- presso il Ministero dello Sviluppo Economico è istituito, ai sensi dell’articolo 136 del decreto legislativo 206/2005 “Codice del consumo”, il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU), che si avvale per le proprie iniziative della struttura e del personale del Ministero dello Sviluppo Economico ed è composto dai rappresentanti delle associazioni dei consumatori maggiormente rappresentative a livello nazionale iscritte nell’elenco di cui all’articolo 137 del succitato decreto e da un rappresentante delle regioni designato dalla Conferenza Unificata;

- ogni anno il CNCU organizza, ai sensi dell’art. 136, comma 4, lettera f) del d.lgs. 206/2005, una sessione programmatica con i rappresentanti delle regioni e delle province autonome per un confronto sulla situazione attuale e sulle prospettive delle politiche regionali in materia di tutela dei consumatori;

- la Regione Emilia-Romagna si è candidata ad ospitare la XV sessione programmatica CNCU - Regioni, formalizzata con nota PG n. 254448 del 20/04/2015 a firma dell’Assessore regionale al turismo e commercio;

- il CNCU, nella seduta del 25 giugno 2015, con la delibera n. 5/2015, ha accolto tale candidatura ed ha delegato la Divisione XII – CNCU e progetti dei consumatori - a provvedere all’adozione dei provvedimenti amministrativi necessari per l’organizzazione dell’evento, entro il limite di spesa di euro 70.000,00, a fronte di un analogo stanziamento da parte della regione ospitante;

- con propria deliberazione n. 1170/2015 questa amministrazione si è impegnata ad organizzare, in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico - CNCU, la XV sessione programmatica CNCU - Regioni, definendo in euro 140.000,00 le risorse finanziarie complessive per tale attività, di cui euro 70.000,00 di risorse regionali ed euro 70.000,00 messi a disposizione dal CNCU;

- la quota parte regionale è stata impegnata con propria precedente deliberazione n. 922/2015 nell’ambito delle risorse complessive per la realizzazione dell’intervento denominato “Progetto Speciale Territori 2015”, con le modalità di cui alla deliberazione n. 1693/2008, nonché alla convenzione quadro sottoscritta tra le parti in data 18/11/2008;

Visto il relativo contratto sottoscritto dalla Regione Emilia-Romagna ed APT Servizi S.r.l. in data 14/07/2015;

Visto l’accordo di collaborazione sottoscritto in data 14/09/2015 tra la Regione Emilia-Romagna e il Ministero dello Sviluppo Economico - CNCU, con il quale sono stati regolamentati i rapporti tra le parti e sono state ulteriormente specificate le modalità organizzative dell’iniziativa di cui trattasi;

Dato atto che con nota PG n. 714161 del 30/9/2015 è stata pertanto richiesta ad APT Servizi S.r.l. una proposta tecnico-economica complessiva per l’organizzazione della XV sessione programmatica CNCU - Regioni, quale azione specifica del “Progetto speciale Territori 2015”, approvato con deliberazione n. 922/2015;

Vista la proposta di APT Servizi S.r.l. di Bologna prot. n. 118/15 del 30/10/2015, acquisita agli atti del Servizio Commercio, turismo e qualità aree turistiche nella medesima data con PG n. 801097, per un costo massimo complessivo di euro 140.000,00 (IVA 22% compresa);

Dato atto che la proposta trasmessa da APT Servizi S.r.l. con la citata nota prot. n. 118/15:

  • risulta coerente con le indicazioni contenute nella richiesta PG n. 714161 del 30/09/2015;
  • tiene conto del fatto che l’organizzazione della XV sessione programmatica CNCU - Regioni è una delle azioni previste dal Progetto Speciale Territori 2015, e in considerazione di quanto stabilito nell’accordo di collaborazione sottoscritto in data 14/07/2015 tra la Regione Emilia-Romagna e il Ministero dello Sviluppo Economico - CNCU, ne specifica ulteriormente le modalità di realizzazione rispetto alla proposta presentata in data 25/06/2015 per il Progetto Speciale Territori 2015;
  • modifica ed integra, pertanto, le attività previste dal "Progetto speciale territori 2015”, approvato con deliberazione n. 922/2015;

Vista la legge regionale 4 marzo 1998, n. 7 “Organizzazione turistica regionale - Interventi per la promozione e commercializzazione turistica - Abrogazione delle Leggi Regionali 5 dicembre 1996 n. 47, 20 maggio 1994 n. 22, 25 ottobre 1993 n. 35 e parziale abrogazione della L.R. 9 agosto 1993 n. 28”;

Richiamate:

- la propria deliberazione n. 592/2009 “L.R. 7/98 e succ. mod. - Modalità, procedure e termini per l'attuazione degli interventi regionali per la promozione e commercializzazione turistica”;

- la propria deliberazione n. 1693/2008 “L.R. 7/1998 e succ. mod. Modalità per realizzazione da parte di APT Servizi srl di attività di promozione turistica attuative della programmazione regionale in materia di turismo - Approvazione schema di convenzione quadro poliennale tra Regione e APT Servizi srl”, nonché la relativa Convenzione Quadro sottoscritta tra le parti in data 18/11/2008;

Preso atto di quanto contenuto nel verbale della riunione del Consiglio d’Amministrazione di APT Servizi s.r.l. del 13/12/2012, nel quale, tra l'altro, è individuato il Presidente della società quale soggetto cui compete la rappresentanza avanti ad enti pubblici ed in particolare la firma di tutti gli atti e contratti con la Regione Emilia-Romagna;

Considerato che nell’ambito del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2015 il capitolo n. 26517 “Spese per l'attuazione dell'accordo di collaborazione fra il MiSE e la Regione - 15° sessione programmatica Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti - Regione (accordo di collaborazione col Ministero dello sviluppo economico del 14 settembre 2015) - Mezzi statali”, di cui all’UPB 1.3.4.2.11102, presenta le necessarie risorse finanziarie;

Ritenuto pertanto:

- di approvare e disporre, nell’ambito del “Progetto speciale territori 2015” di cui alla deliberazione n. 922/2015, l'attuazione dell’azione "Organizzazione XV sessione programmatica CNCU - Regioni" secondo la progettazione elaborata da APT Servizi s.r.l. e trasmessa alla Regione con la citata nota prot. n. 118/15 del 30/10/2015;

- di stabilire che la sopra citata azione, in considerazione di quanto stabilito nell’accordo di collaborazione sottoscritto in data 14/07/2015 tra la Regione Emilia-Romagna e il Ministero dello Sviluppo Economico - CNCU, che ne specifica ulteriormente le modalità di realizzazione rispetto alla proposta presentata in data 25/06/2015 per il Progetto Speciale Territori 2015, sia realizzata da APT Servizi s.r.l. con una spesa complessiva massima di euro 140.000,00 (IVA 22% compresa) di cui euro 70.000,00 di risorse regionali, già impegnate con deliberazione n. 922/2015, ed euro 70.000,00 messi a disposizione dal CNCU;

- di regolamentare i rapporti con APT Servizi s.r.l. mediante apposito contratto, redatto sulla base dello schema riportato all’allegato 1), parte integrante della presente deliberazione, ed elaborato in conformità alle disposizioni contenute nella sopracitata convenzione quadro, dando atto che alla sottoscrizione dello stesso provvederà, in attuazione della propria deliberazione n. 2416/2008 e della normativa vigente, il Responsabile del Servizio Commercio, turismo e qualità aree turistiche;

- che ricorrano gli elementi di cui al D.Lgs. 118/2011 in relazione anche all’esigibilità della spesa nell’anno 2015 (scadenza dell’obbligazione), trattandosi di attività che si realizzeranno entro il 31 dicembre 2015 come dichiarato da APT Servizi S.r.l., e che pertanto si possa procedere all’assunzione dell'impegno di spesa;

Preso atto che la procedura dei conseguenti pagamenti che saranno disposti in attuazione del presente atto, è compatibile con le prescrizioni previste all’art. 56, comma 6 del citato D.Lgs. 118/2011;

Dato atto che, trattandosi di contributi a rendicontazione, a fronte dell'impegno di spesa assunto col presente atto, si matura un credito nei confronti dell'amministrazione finanziatrice pari a euro 70.000,00;

Viste:

- la l.r. 3/2015 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale di previsione 2015 e del bilancio pluriennale 2015-2017 (legge finanziaria 2015)”;

- la l.r. 4/2015 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2015 e bilancio pluriennale 2015-2017”;

- la l.r. 18/2015 “Assestamento e provvedimento generale di variazione del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2015 e del bilancio pluriennale 2015-2017”;

Visti:

- il d.lgs. 118/2011 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.ii.;

- il d.lgs. 159/2011 “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13/08/2010, n. 136”, ed in particolare l’art. 83, comma 3;

- l'art. 1, commi 629, lett. b) e c), 630, 632 e 633 della l. 23 dicembre 2014, n. 190 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2015)”, che ha introdotto l'art. 17-ter del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, il quale prevede, per le pubbliche amministrazioni acquirenti di beni e servizi (inclusi i lavori), un meccanismo di scissione dei pagamenti da applicarsi alle operazioni per le quali dette amministrazioni non siano debitori d'imposta ai sensi delle disposizioni generali in materia di IVA;

- il d.p.r. 633/1972 “Istituzione e disciplina dell'imposta sul valore aggiunto”;

- la l. 244/2007 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2008)”, art. 1, commi dal 209 al 214;

- il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 55/2013 “Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alle amministrazioni pubbliche ai sensi dell'articolo 1, commi da 209 a 213, della legge 24 dicembre 2007, n. 244”;

- il d.l. 66/2014 “Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale” convertito, con modificazioni, dalla l. 89/2014;

- la circolare del Responsabile del Servizio Gestione della spesa regionale PG n. 200894 del 26/03/2015 “La fatturazione elettronica nell’amministrazione pubblica”;

- il d.lgs. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, ed in particolare l’art. 22 con riferimento a quanto previsto in relazione alla categoria “società di cui sono detenute direttamente quote di partecipazione”;

- la propria deliberazione n. 1621/2013 “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;

- la propria deliberazione n. 57/2015 “Programma per la trasparenza e l'integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

Viste inoltre:

- la l. 3/2003 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”, ed in particolare l’art. 11;

- la l. 136/2010 “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia”;

- la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 7 luglio 2011, n. 4 “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art.3 della legge 13 agosto 2010, n. 136”;

Dato atto che è stato assegnato dalla competente struttura ministeriale ai sensi dell'art. 11 della l. 3/2003, il progetto di investimento pubblico oggetto del presente provvedimento il C.U.P. (Codice Unico di Progetto) E49D15000950001;

Viste:

- la l.r. 43/2001 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.;

- la l.r. 40/2001 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle l.r. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4”, per quanto applicabile;

Richiamate le proprie deliberazioni n. 1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”, n. 1663/2006 “Modifiche all'assetto delle direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”, n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e n. 335/2015 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell'ambito delle direzioni generali - agenzie - istituto”;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell'Assessore al Turismo. Commercio;

A voti unanimi e palesi

delibera

:

per le motivazioni indicate in premessa e che si intendono qui integralmente richiamate:

a) di approvare e disporre, nell’ambito del “Progetto speciale territori 2015” di cui alla propria deliberazione n. 922/2015, l'attuazione dell’azione "Organizzazione XV sessione programmatica CNCU - Regioni" secondo la proposta elaborata da APT Servizi s.r.l. con sede a Bologna e trasmessa alla Regione con la citata nota prot. n. 118/15 del 30/10/2015 per l'importo massimo complessivo di euro 140.000,00 (IVA 22% inclusa), di cui euro 70.000,00 quale quota parte delle risorse regionali già impegnate con precedente deliberazione n. 922/2015 ed euro 70.000,00 messi a disposizione dal MiSE e impegnati con il presente atto;

b) di approvare il contratto tra la Regione Emilia-Romagna ed APT Servizi s.r.l., redatto secondo lo schema Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, dando atto che alla sottoscrizione dello stesso provvederà, in attuazione della normativa regionale vigente e della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm., il Responsabile del Servizio Commercio, turismo e qualità aree turistiche;

c) di stabilire che il contratto di cui alla precedente lettera modifica ed integra quello riferito all’attuazione del “Progetto speciale territori 2015” sottoscritto in data 14/7/2015;

d) di stabilire che il contratto di cui alla lettera b) avrà decorrenza dalla data di sottoscrizione, che le attività saranno realizzate da APT Servizi s.r.l. entro il 31/12/2015 e dovranno essere rendicontate entro il mese di febbraio 2016;

e) di stabilire altresì che le condizioni che APT Servizi s.r.l. si impegna ad osservare sono quelle definite nel contratto di cui alla lettera b);

f) di imputare la somma di euro 70.000,00 registrata all'impegno n. 4947 sul capitolo n. 26517 “Spese per l'attuazione dell'accordo di collaborazione fra il MiSE e la Regione - 15° sessione programmatica Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti - Regione (accordo di collaborazione col Ministero dello sviluppo economico del 14 settembre 2015) - Mezzi statali”, afferente all’UPB 1.3.4.2.11102, del bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2015, che è dotato della necessaria disponibilità;

g) di dare atto che la rimanente quota di € 70.000,00 è stata registrata al n. 1707 di impegno a carico del Capitolo 25568 afferente all’U.P.B. 1.3.2.2.9100, del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2015, assunto con la citata deliberazione n. 922/2015;

h) di accertare a fronte dell'impegno di spesa assunto di cui al punto f) che precede la somma di euro 70.000,00 registrata al n. 1002 di accertamento sul capitolo 3235 "Contributo dello Stato per le attività del CNCU - Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti (Accordo di collaborazione col Ministero dello Sviluppo Economico del 14 settembre 2015)" quale credito nei confronti del Ministero dello Sviluppo Economico a titolo di cofinanziamento statale;

i) di dare atto che in attuazione del d.lgs. 118/2011, la stringa concernente la codificazione della Transazione elementare, come definita dal citato decreto, è di seguito espressamente indicata:

  • Missione 14 - Programma 02 - Codice Economico U.1.03.02.11.999 - COFOG 04.7 - Transazione UE 8 - SIOPE 1364 - C.I. Spesa 3 - Gestione Ordinaria 3 - C.U.P. E49D15000950001

j) di dare atto che ai sensi del citato d.lgs. 118/2011, nonché della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm., il Dirigente del Servizio Commercio, turismo e qualità aree turistiche provvederà, con propri atti formali, a disporre la liquidazione dell’importo massimo complessivo di euro 140.000,00, secondo le modalità stabilite dal contratto di cui alla precedente lettera b), e, secondo quanto previsto dalla circolare del Responsabile del Servizio Gestione della spesa regionale PG n. 200894 del 26/03/2015, sulla base di fattura emessa conformemente alle modalità e contenuti previsti dalla normativa, anche secondaria, vigente in materia; la fattura dovrà essere emessa successivamente al rilascio dell’attestazione di conformità da parte della Regione ed il relativo pagamento avverrà nel termine di 30 giorni dal ricevimento della stessa; la fattura dovrà inoltre essere inviata tramite il Sistema di Interscambio (SdI) gestito dall’Agenzia delle Entrate indicando come codice univoco dell’Ufficio di fatturazione elettronica il codice ZA2OT0;

k) di dare atto che si è ottemperato agli adempimenti richiesti dall'art. 22 del d.lgs. n. 33/2013 secondo quanto espressamente indicato nelle proprie deliberazioni n. 1621/2013 e n. 57/2015;

l) di dare atto altresì che si provvederà agli adempimenti previsti dall’art. 56, comma 7, del d.lgs. 118/2011 e ss.mm.ii.;

m) di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it