E-R | BUR

n.63 del 09.03.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

PC10A0030 - Impresa individuale Scandolara Bruno - Concessione di derivazione di acqua pubblica sotterranea in comune di Cortemaggiore PC ad uso irrigazione agricola - R.R. 41/01 art. 18

IL DIRIGENTE PROFESSIONAL

(omissis)

determina: 

a) di rilasciare, all’Impresa Individuale Scandolara Bruno (omissis) e P.IVA 01141450336, fatto salvi i diritti dei terzi, la concessione per la derivazione di acqua pubblica sotterranea (cod. proc. PC10A0030), esercitata in Comune di Cortemaggiore (PC), località Villetto, su terreno catastalmente individuato al CT di detto comune al foglio n. 5, mappale n. 55 per uso irrigazione agricola;

b) di approvare, il disciplinare di concessione che costituisce parte essenziale ed integrante in cui sono contenuti gli obblighi e le condizioni da rispettare, nonché, la descrizione e le caratteristiche tecniche delle opere di presa; (omissis)

c) di fissare la quantità d'acqua prelevabile pari alla portata massima unitaria di l/s 30 corrispondente ad un volume complessivo di prelievo pari a 42.300 mc/anno (omissis)

d) di stabilire che la concessione sia rilasciata fino al 31 dicembre 2024 (omissis)

Estratto disciplinare (omissis)

Art. 11 - Obblighi e condizioni particolari cui e’ assoggettata la derivazione

Come disposto dall’art. 3.2.2 dell’allegato n. 5 alle norme del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) di Piacenza e, a norma dell’art. 19 comma 2 lett. n) del R.R. 41/2001, è fatto obbligo l’installazione e la manutenzione di idonei dispositivi per la misurazione delle portate e dei volumi di acqua derivati/restituiti e alla trasmissione dei risultati delle misurazioni. (omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it