E-R | BUR

n.170 del 23.11.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Alienazione di relitto stradale di proprietà dell’Amministrazione comunale sito in località “Campiano” ed individuato al N.C.T. al Foglio 7 Particelle 170-206-205-207-208 di complessivi mq. 303 previa dichiarazione di cessazione dell’uso pubblico e declassificazione

IL CONSIGLIO COMUNALE

(omissis)

delibera:

1) Di sdemanializzare ad ogni effetto di legge il relitto stradale sito in comune di Talamello, come individuato al Catasto terreni di detto Comune al foglio 7 con le particelle 170 - 205 - 206 - 207 - 208, della superficie complessiva di mq. 303, derivata dal tipo di frazionamento prot. n. 118126 del 26/7/2011, redatto dal Geom. D’Antonio Alessandro di San Leo (RN), variazioni riportate rispettivamente nelle seguenti visure per immobile:

- particella n. 170 (visura n.: T280392 del 26/07/2011));

- particella n. 205 (visura n.: T130467 del 27/07/2011);

- particella n. 206 (visura n.: T129944 del 27/07/2011);

- particella n. 207 (visura n.: T130617 del 27/07/2011);

- particella n. 208 (visura n.: T130864 del 27/07/2011);

e rappresentate nella planimetria (fuori scala), allegata al presente atto come parte integrante e sostanziale;

2) Di pubblicare all’Albo Pretorio del Comune di Talamello la presente deliberazione per quindici giorni consecutivi precisando che gli interessati possono presentare opposizione entro trenta giorni successivi alla scadenza di detto termine ai sensi dell’art. 4 della Legge regionale 35/94;

3) Di pubblicare la presente deliberazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna dando atto che i provvedimenti in essa contenuti avranno effetto dall’inizio del secondo mese successivo a quello della pubblicazione suddetta ai sensi dell’art. 4 della Legge regionale 35/94;

4) Di trasmettere il presente provvedimento divenuto definitivo, entro un mese dalla pubblicazione nel BUR al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Dipartimento per le Opere Pubbliche e per l’Edilizia - Direzione generale per le Strade ed Autostrade Divisione V - Via Nomentana n. 2 - 00161 Roma, per la registrazione nell’archivio Nazionale delle Strade di cui all’art. 226 del Codice della Strada, ai sensi dell’art. 3, comma 4 del DPR 495 del 16/12/1992;

5) Di alienare, mediante trattativa privata diretta ai Sigg.ri:

- Alessi Egisto, (omissis) residente a Talamello (RN) (omissis);

- Alessi Bruno, (omissis), residente a Talamello (omissis);

il terreno distinto al catasto del Comune di Talamello (RN) al foglio 7 con le particelle nn. 205 - 207 -208 della superficie complessiva di mq. 176,00, al prezzo concordato di € 5.280,00 (cinquemiladuecentoottanta/00centesimi) e cioè al costo di € 30,00/mq;

6) Di alienare, mediante trattativa privata diretta ai Sigg.ri:

- Fabbri Vittorio, (omissis), residente a Talamello (RN) (omissis);

- Fabbri Sabrina, (omissis), residente a Talamello (RN) (omissis);

- Fabbri Sandra, (omissis), residente a Talamello (RN) (omissis);

- Fabbri Lara, (omissis), residente a Talamello (RN) (omissis);

il terreno distinto al catasto del Comune di Talamello (RN) al foglio 7 con le particelle nn. 170-206 della superficie complessiva di mq. 127,00, al prezzo concordato di € 3.810,00 (tremilaottocentodieci/00centesimi) e cioè al costo di € 30,00/mq;

7) Di dare atto che il bene in oggetto, con l’approvazione del presente atto, perde la qualità di bene indisponibile;

8) Di vendere l’immobile al prezzo complessivo di € 9.090,00 (novemilanovanta/00centesimi), nello stato di fatto e di diritto in cui si trova con gli usi, diritti servitù attive e passive, azioni e ragioni, pertinenze ed accessori, così come posseduti e goduti dall’Amministrazione comunale;

9) Le parti acquirenti, conseguentemente dichiarano di sollevare il comune di Talamello da ogni e qualsiasi giudizio venisse instaurato relativamente alle servitù esistenti o eventualmente rivendicabili, assumendo ogni e qualsiasi onere anche economico, estromettendo il Comune dal giudizio qualora venissero chiamate in causa ed assumendosi in proprio ogni ed eventuale conseguenza derivante dal giudizio esistente;

10) Di far constare detta cessione mediante apposito atto di compravendita rogato dal Notaio Dr.ssa Stefania Turchetti, indicato dalle parti acquirenti, con corresponsione del prezzo di acquisto al momento della stipulazione dell’atto di compravendita e spese tutte a carico delle Ditte acquirenti;

11) Di dare atto che gli effetti attivi e passivi del trasferimento avranno decorrenza dalla data di stipulazione dell’atto pubblico di compravendita;

12) Di dare atto che il responsabile del presente procedimento è il Geom. Ivo Rossi, responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale;

13) Di conferire al Notaio Dr.ssa Stefania Turchetti mandato di inserire nell’atto di compravendita, fatta salva la sostanza del negozio così come risulta configurato nel presente provvedimento, le precisazioni ed integrazioni che si rendessero necessarie od utili a definire in tutti i suoi aspetti il negozio stesso, con facoltà, quindi, di provvedere in via esemplificativa, ad una più completa ed esatta descrizione dell’immobile alla rettifica di eventuali errori intervenuti nella descrizione catastale, nonché della individuazione e denominazione della controparte; ad includere clausole d’uso o di rito;

14) Di dare atto che alla materiale stipula dell’atto di compravendita, successivamente alla data dalla quale avranno effetto i provvedimenti della declassificazione, interverrà per il Comune di Talamello il Geom. Ivo Rossi, Responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale;

15) Di rinunciare a qualsiasi ipoteca legale potesse nascere dal presente atto esonerando espressamente il Sig. Direttore dell’Agenzia del Territorio - Ufficio Provinciale di Rimini da ogni e qualsiasi responsabilità inerente l’atto da stipularsi e da ogni responsabilità in ordine al reimpiego delle somme;

16) Di introitare la somma di € 9.090,00 al Cap. 710 art. 2 “alienazione terreni” del Bilancio di Previsione 2011;

17) Di dotare l’atto della formula della immediata esecutività.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it