E-R | BUR

n.121 del 03.06.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Proroga per l'anno 2015 del termine per la presentazione delle domande di cui alla delibera di Giunta regionale n. 544/2014 per l'accesso ai contributi per progetti di fusione di Comuni o per la riorganizzazione sovracomunale delle funzioni e dei servizi (art. 27 L.R. n. 21/2012)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la L.R. 21 dicembre 2012 n. 21 "Misure per assicurare il governo territoriale delle funzioni amministrative secondo i principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza", con la quale la Regione ha proseguito nel suo lungo e articolato processo di riordino territoriale e si è posta come obiettivo, oltre al sostegno all’attività di riorganizzazione delle forme associative, ed in particolare delle Unioni, quello di favorire altresì i progetti propedeutici alla fattibilità delle fusioni di Comuni;

- in particolare, l’articolo 27 della L.R. 21 dicembre 2012 n. 21, di cui sopra, che impegna la Regione a erogare contributi ai Comuni per progetti di fattibilità della fusione e alle forme associative, per concorrere alle spese per l'elaborazione di progetti di riorganizzazione sovracomunale delle strutture, dei servizi e delle funzioni;

- la propria deliberazione n. 544 del 23 aprile 2014 (avente ad oggetto “Modifiche ai criteri e modalità per l'erogazione dei contributi previsti dall'art. 27 della L.R. n. 21/2012”), che stabilisce, ai fini dell’erogazione dei contributi per progetti di riorganizzazione sovracomunale, che le domande debbano essere presentate entro il 15 maggio di ogni anno successivo al 2014;

Considerato che l’erogazione degli incentivi a sostegno delle spese sostenute per l’elaborazione dei progetti di riorganizzazione sovracomunale preordinati alle gestioni associate e alle fusioni di Comuni appare sempre più opportuna, in un quadro di risorse locali che vanno progressivamente riducendosi a scapito specialmente dei Comuni più piccoli;

Considerato altresì:

- che con nota prot. n. 105 del 29/4/2015 a firma congiunta dei Direttori di Anci e di Legautonomie Emilia-Romagna si segnala come numerosi Comuni interessati ad intraprendere percorsi di elaborazione degli studi di fattibilità delle Unioni e delle fusioni disciplinati dalla citata legge regionale n. 21/2012 hanno fatto presente la loro sostanziale impossibilità a rispettare il termine del 15 maggio 2015 per la presentazione delle relative richieste di finanziamento;

- che la difficoltà a rispettare la scadenza, soprattutto nei progetti relativi alle Unioni e fusioni cui partecipano molti Comuni, risulta, in base a tale nota, riconducibile alla complessità degli adempimenti di competenza dei consigli Comunali, aggravata dalla difficoltà della maggior parte dei Comuni di approvare i bilanci di previsione per il 2015 prima della scadenza indicata nella D.G.R. n. 544/2014;

- che per rimediare a tali difficoltà le suddette Associazioni hanno chiesto alla Giunta regionale di prorogare il termine che scadrebbe il 15 maggio al 30 giugno successivo;

Considerato altresì che la D.G.R. n. 544/2014, in attuazione del comma 3 lett. c) dell’art. 3 della L.R. n. 21/2012 incentiva la costituzione e la riorganizzazione delle Unioni di Comuni e promuove in via prioritaria le fusioni di Comuni, ed è proprio con particolare riferimento a queste ultime che sono pervenute richieste di proroga del termine di scadenza per la presentazione delle domande previsto per il 15 maggio 2015;

Valutata favorevolmente la richiesta di proroga al 30 giugno 2015 dei termini per la presentazione delle domande;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore al “Bilancio, Riordino istituzionale, Risorse Umane e Pari Opportunità”, Emma Petitti;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1) di prorogare per l’anno in corso fino al 30 giugno 2015 i termini stabiliti dalla delibera della Giunta regionale n. 544 del 23 aprile 2014, per la presentazione delle domande per contributi per progetti di riorganizzazione sovracomunale e per la fattibilità di fusioni di Comuni nell’anno 2015;

2) di pubblicare il presente atto nel BURERT (Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it