E-R | BUR

n.156 del 16.08.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Consolidamento del Fondo sociale locale dei Distretti interessati dagli eventi sismici iniziati il 20 maggio 2012 in deroga agli adempimenti previsti dal Programma allegato alla DGR 688/2012

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Viste le deliberazioni del Consiglio dei Ministri del 22 e del 30 maggio 2012 che hanno disposto lo stato di emergenza nel territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia in conseguenza dei ripetuti eventi sismici di forte intensità verificatisi nel mese di maggio 2012;

Visto il D.L. 6 giugno 2012, n. 74. recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia Mantova e Rovigo il 20 e 29 maggio 2012”;

Viste altresì:

- la deliberazione di Assemblea legislativa n. 74 del 8 maggio 2012 con la quale sono stati approvati gli “Indirizzi per la programmazione sociale e dei servizi educativi per la prima infanzia per l’anno 2012, ai sensi della L.R. 2/03 e L.R. 1/00 ed in attuazione del Piano sociale e sanitario regionale. (Proposta della Giunta regionale in data 26 marzo 2012 n. 355)”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 688 del 28 maggio 2012, recante “Programma annuale 2012: ripartizione delle risorse del fondo sociale regionale ai sensi dell’art. 47 comma 3 della L.R. 2/03 e individuazione delle azioni per il perseguimento degli obiettivi di cui alla deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 74 dell’8 maggio 2012 (Primo provvedimento)” e in particolare il punto 2.3.1 “Consolidamento del Fondo sociale locale” del Programma ad essa allegato;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2168 del 27 dicembre 2011, recante “Programma annuale 2011: ripartizione delle risorse del fondo sociale regionale ai sensi dell’art. 47 comma 3 della L.R. 2/03 e individuazione delle azioni per il perseguimento degli obiettivi di cui alla deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 62 del 22 novembre 2011 e in particolare il n. 4;

- la determinazione n. 8190 del 18/6/2012 del Responsabile del Servizio Coordinamento politiche sociali e socio educative. Programmazione e sviluppo del sistema dei servizi, di assegnazione, concessione e assunzione di impegno di spesa della somma spettante agli enti capofila degli ambiti distrettuali per il consolidamento del Fondo sociale locale in attuazione della D.A.L. 74/12 e DGR 688/12.

Valutato che le condizioni di particolare disagio venutesi a creare a causa degli eventi sismici che hanno colpito la regione, assumono caratteristiche tali da motivare l’assunzione di provvedimenti nell’ambito delle competenze legislative ed amministrative regionali di natura derogatoria rispetto alla regolamentazione vigente;

Valutato inoltre che i suddetti fenomeni sismici, in presenza di situazioni di grave pericolo per l’incolumità delle persone e per la sicurezza dei beni, hanno imposto lo sgombero di diversi immobili e che tali misure hanno interessato in modo significativo anche le sedi di uffici pubblici, impedendo lo svolgimento delle ordinarie attività di competenza dei medesimi;

Considerato che destinatari dei finanziamenti previsti dal punto 2.3.1 “Consolidamento del Fondo sociale locale” del Programma allegato alla DGR 688/12, nel quale sono state programmate le risorse destinate alla costituzione nell’ambito dei Piani di zona del Fondo sociale locale di cui all’art. 45 della L.R. 2/03, sono gli enti capofila degli ambiti distrettuali ex art. 16 L.R. 2/03, individuati con apposita convenzione, ai sensi del vigente Piano sociale e sanitario;

Atteso che, ai fini della liquidazione, in unica soluzione, degli spettanti finanziamenti previsti dal punto 2.3.1 “Consolidamento del Fondo sociale locale” del Programma allegato alla DGR 688/2012, e alla relativa richiesta di emissione dei titoli di pagamento, si provvede, in conformità con gli art. 51 e 52 L.R. 40/01, con la DGR 2416/08, con il n. 4 della DGR 2168/11, e con il punto 2.2.1 “Programma provinciale e sostegno delle politiche sociali” del Programma allegato alla DGR 688/12, a seguito dell’espletamento da parte degli enti capofila dei predetti ambiti distrettuali (ex art. 16 L.R. 2/03), dei seguenti adempimenti:

a) approvazione del Programma Attuativo Annuale 2012 del Piano di zona distrettuale per la salute e il benessere sociale 2009-2012,

b) trasmissione del Programma Attuativo Annuale 2012 del Piano di zona distrettuale per la salute e il benessere sociale 2009-2012 alla Regione Emilia-Romagna mediante caricamento sul sito https://worksanita.regione.emilia-romagna.it/sites/zsrer;

Dato atto che la predetta liquidazione è altresì subordinata alla verifica della congruità dei contenuti della programmazione con gli indirizzi regionali.

Riconosciuta l’impossibilità per gli enti capofila di distretto interessati dagli eventi sismici iniziati il 20/5/2012, di effettuare i regolari adempimenti sopra richiamati ai fini della liquidazione dei finanziamenti previsti dal punto 2.3.1 “Consolidamento del Fondo sociale locale” del Programma allegato alla DGR 688/12, per i quali si è già provveduto all’assegnazione, concessione e assunzione di impegno di spesa con determinazione n. 8190 del 18/6/2012 del Responsabile del Servizio Coordinamento Politiche sociali e socio-educative. Programmazione e sviluppo del sistema dei servizi.

Ritenuto inoltre che alla luce dell’emergenza anche la situazione sociale e i bisogni della popolazione in parte si siano amplificati, e che occorra impegnarsi per rispondere, anche in modo innovativo alle esigenze socio-assistenziali ed educative dei cottadini.

Dato atto altresì delle richieste pervenute da parte del Distretto di Mirandola e del Distretto di Carpi, nelle quali, a causa degli eventi sismici, i medesimi dichiaravano l’impossibilità di adempiere agli obblighi normativi ai fini della liquidazione dei finanziamenti ex DGR 688/12 sopra richiamati;

Acquisito, in data 16 luglio 2012, parere favorevole della Cabina di regia per le politiche sanitarie e sociali, ex art. 3 n. 2 DGR 2187/05;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche, ed in particolare l'art. 37, comma 4;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;

Richiamato il Piano sociale e Sanitario 2008-2010 approvato con DAL 175/08;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore alla Promozione delle politiche sociali e di integrazione per l’immigrazione, Volontariato, Associazionismo e Terzo settore Teresa Marzocchi;

A voti unanimi e palesi

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa, che qui si intendono integralmente riportate:

di stabilire che con ulteriori atti dirigenziali sarà disposta liquidazione, in unica soluzione, degli spettanti finanziamenti, previsti dal punto 2.3.1 “Consolidamento del Fondo sociale locale” del Programma allegato alla DGR 688/12, e alla relativa richiesta di emissione dei titoli di pagamento, in deroga agli adempimenti previsti dal Programma allegato alla DGR 688/12, anche in assenza della prevista documentazione, per i seguenti enti capofila di distretto, tra quelli individuati come interessati dai fenomeni sismici iniziati il 20 maggio 2012:

  • Distretto di Mirandola
  • Distretto di Carpi

di fornire la più ampia comunicazione del presente provvedimento a tutti i soggetti pubblici e privati interessati, anche mediante la pubblicazione nel sito SALUTER e nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it