E-R | BUR

n.87 del 26.03.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 24 novembre 2013, n. 22 - Approvazione alla sottoscrizione della quota di partecipazione di nuova emissione dell'Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico " Istituto Scientifico Romagnolo per lo studio e la cura dei tumori S.r.l." Meldola S.r.l., offerta alla Regione Emilia-Romagna. CUP E44H13000050002

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la Legge regionale 21 novembre 2013, n. 22 “Misure di adeguamento degli assetti istituzionali in materia sanitaria. Istituzione dell’Azienda Unita Sanitaria Locale della Romagna. Partecipazione della Regione Emilia-Romagna all’Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico “Istituto Scientifico Romagnolo per lo studio e la cura dei tumori” S.r.l. (di seguito denominato IRST);

Visto in particolare l’art. 7, comma 1, della legge regionale 21 novembre 2013, n. 22 che prevede "la Regione Emilia-Romagna è autorizzata, ai sensi dell’art.64 dello Statuto regionale, a partecipare al capitale sociale dell’IRST, con sede a Meldola ed avente ad oggetto la gestione di attività di ricovero e cura nel settore oncologico, fino a un importo massimo di 7 milioni di euro”, acquisendo la quota di maggioranza relativa nella compagine societaria;

Visto in particolare l’art. 8 della citata legge regionale che stabilisce le condizioni che subordinano la partecipazione della Regione al capitale sociale dell’IRST;

Dato atto che l’IRST ha conferito allo Studio Gnudi di Bologna l’incarico di redigere una stima peritale del capitale economico della società, propedeutica all’operazione di aumento di capitale sociale mediante la quale la Regione Emilia-Romagna, autorizzata ai sensi dell’art. 64 dello Statuto regionale, acquisirà la quota di maggioranza relativa nel capitale sociale dell’IRST S.r.l.;

Preso atto degli esiti della perizia estimativa effettuata dalla dott.ssa Monica Manzini, associata dello Studio Gnudi, sul valore economico della società, asseverata con atto del notaio Rep. n. 70636 del 5/12/2013, esiti valutati in accordo con gli uffici competenti della Regione Emilia-Romagna, secondo quanto stabilito on nota Prot. n. PG 119534 del 16/5/2013;

Considerato che, sulla base della perizia estimativa, risulta che il valore economico della società alla data del 31 ottobre 2013 è determinato in euro 13.000.000,00;

Atteso, al fine di addivenire al perfezionamento dell’ingresso della Regione nella compagine societaria, che in data 20 dicembre 2013 l’Assemblea straordinaria dei soci della società IRST s.r.l. come da verbale Repertorio n. 47791 raccolta n. 25027 del 9 gennaio 2014 ha deliberato in particolare:

- di approvare la situazione patrimoniale al 31 (trentuno) ottobre 2013;

- di modificare l’art. 5 del vigente statuto sociale e la nuova ripartizione del capitale sociale di Euro 13.000.000,00 (tredicimilioni virgola zero zero);

- di aumentare il capitale sociale a pagamento, alla pari ed in forma inscindibile di Euro 7.000.000,00(settemilioni virgola zero zero), da Euro 13.000.000,00 (tredicimilioni virgola zero zero) a Euro 20.000.000,00 (ventimilioni virgola zero zero) da offrire immediatamente ai soci, in proporzione alle quote da ciascun possedute e con possibilità di sottoscrizione da parte di terzi, in caso di mancata parziale o totale sottoscrizione da parte dei soci, da concludere entro il 31 (trentuno) marzo 2014 (duemilaquattordici);

- di dare mandato all’organo amministrativo di dare attuazione alla deliberazione di aumento di capitale sociale, alla relativa offerta in sottoscrizione a terzi autorizzandolo altresì al deposito dello statuto sociale, con importo aggiornato del capitale sociale;

- di modificare gli articoli dello statuto vigente, se e in quanto in ragione delle disposizioni previste dalla L.R. n. 22/2013 la Regione Emilia-Romagna acquisisca la qualifica di socio, articoli che recepiscono le condizioni che subordinano la partecipazione della Regione Emilia-Romagna all’IRST S.r.l., di cui all’art. 8 della medesima legge regionale;

Valutato che in relazione alla richiesta di aumento del capitale sociale il Presidente della società da atto che in seduta stante tutti i soci rinunciano immediatamente ed integralmente ai rispettivi diritti di opzione sul deliberato aumento pertanto il capitale sociale risulta deliberato per Euro 20.000.000,00 (ventimilioni virgola zero zero) sottoscritto e versato per Euro 13.000.000,00 (tredicimilioni virgola zero zero);

Dato atto che il nuovo statuto è stato regolarmente depositato presso il registro delle imprese in data 9 gennaio 2014;

Acquisito agli atti d’ufficio la comunicazione del Presidente dell’IRST S.r.l. Prot. n. 438 del 21/01/2014 con la quale si richiede alla Regione Emilia-Romagna di aderire all’aumento di capitale sociale a pagamento inscindibile di euro 7.000.000,00, deliberato dall’Assemblea straordinaria del 20/12/2013, e si trasmettono le dichiarazioni dei componenti del Consiglio di amministrazione di impegno a rassegnare le dimissioni, in funzione dell’ingresso della Regione Emilia-Romagna nella compagine sociale;

Ritenuto pertanto, secondo quanto previsto all’art. 7, comma 1, della L.R. 22/2013, di aderire alla sottoscrizione della quota di partecipazione di nuova emissione della società IRST S.r.l. offerta alla Regione Emilia-Romagna per l’ammontare di euro 7.000.000,00;

Tutto ciò premesso, ritenuto:

- che sono state effettuate le verifiche sull’adeguamento dello Statuto della società IRST S.r.l., ai sensi e per gli effetti della L.R. 22/2013;

- che ricorrono i presupposti e le condizioni che autorizzano la partecipazione della Regione Emilia-Romagna al capitale sociale dell’IRST S.r.l. e che pertanto risulta necessario procedere alla sottoscrizione della quota di partecipazione di nuova emissione della stessa società IRST di Meldola S.r.l., offerta alla Regione Emilia-Romagna, al fine di dare attuazione all'art. 7, comma 1, della L.R. 22/2013;

- di convenire sulla congruità del prezzo previsto per l’acquisto della quota di partecipazione, tenuto conto del valore attribuito alla società IRST S.r.l. di Meldola dalla perizia estimativa sopra richiamata, nonché del parere favorevole emesso dal Collegio Sindacale ai sensi dell’articolo 2441, sesto comma, del Codice civile;

Visto l’art. 3 della Legge n. 350 del 24 dicembre 2003;

Verificato, sulla base del controllo effettuato dalla competente struttura regionale, che l’ultimo bilancio d’esercizio depositato della società IRST S.r.l., chiuso al 31/12/2012 e regolarmente approvato dagli Organi della Società, non presenta una perdita di esercizio, risultando un utile pari a euro 181.019,00;

Valutato come l’aumento di capitale sociale come indicato, determinerà ad avvenuta sottoscrizione della quota, secondo quanto previsto all’art. 8, comma 1, della L.R. 22/2013, una partecipazione ad IRST S.r.l. della Regione congiuntamente a quella della Azienda Unità Sanitaria Locale della Romagna e degli altri soggetti pubblici partecipanti pari alla maggioranza assoluta delle quote sociali (69,62%) ed un assetto societario in percentuale del capitale sociale così complessivamente distribuito:

  • Regione Emilia-Romagna 35%
  • Azienda Unità Sanitaria Locale della Romagna 33,40%
  • Comune di Meldola 1,22% 
  • Istituto Oncologico Romagnolo 12,15%
  • Fondazione Cassa di Risparmio Forlì 6,08%
  • Fondazione Cassa di Risparmio Cesena 6,08%
  • Fondazione Cassa di Risparmio Ravenna 3,04%
  • Fondazione di Risparmio di Lugo 2,02%
  • Fondazione Cassa di Risparmio Faenza 1,01%

Visti:

- la Legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4";

- la Legge regionale 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

- la Legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto "Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e successive modifiche;

- i decreti legislativi 6 settembre 2011, n. 159 e 15 novembre 2012, n. 218;

- l’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”;

- la propria deliberazione n. 1621 dell’11 novembre 2013 recante “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;

- la propria deliberazione n. 68 del 27 gennaio 2014 recante “Approvazione del programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016”;

- la Legge regionale 20 dicembre 2013, n. 28 “Legge finanziaria regionale adottata a norma dell’art. 40 in coincidenza con l’approvazione del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2014 e del bilancio pluriennale 2014-2016”;

- la Legge regionale 20 dicembre 2013, n. 29 ”Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2014 e Bilancio pluriennale 2014-2016;

Dato atto che l’importo dell’onere finanziario che ammonta a euro 7.000.000,00 per la partecipazione della Regione Emilia-Romagna al capitale sociale dell’IRST s.r.l. di Meldola trova copertura nel capitolo 52070 ”Partecipazione della Regione Emilia-Romagna all’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Sientifico “Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori S.r.l.” (art. 7, L.R. 21 novembre 2013, n. 22)” afferente all’UPB 1.5.1.3.18920 - del bilancio per l’esercizio finanziario 2014;

Ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all’art. 47 secondo comma della L.R. 15 novembre 2001 n. 40;

Dato atto che il Codice Unico di Progetto (CUP) richiesto dal Servizio Sviluppo delle risorse umane in ambito sanitario e sociale. Affari generali e giuridici della Direzione generale Sanità e Politiche sociali alla competente struttura ministeriale e assegnato dalla stessa è il n. E44H13000050002;

Richiamate:

- le proprie deliberazioni n. 1057 del 24/7/2006, n. 1663 del 26/11/2006, n. 1222 del 4/8/2011 e n. 725/2012;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008, recante: “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e succ. mod.;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell'Assessore alle Politiche per la salute

A voti unanimi e palesi 

delibera:

a) di approvare, per quanto sopra premesso e considerato, e che si intende qui integralmente riportato, la sottoscrizione della quota di partecipazione di nuova emissione dell’ Istituto Scientifico Romagnolo per lo studio e la cura dei tumori - IRST S.r.l. di Meldola, offerta alla Regione Emilia-Romagna, per un ammontare di euro 7.000.000,00 corrispondente al 35% del capitale sociale ammontante a euro 20.000.000,00 in attuazione della L.R. 21 novembre 2013 n. 22;

b) di autorizzare il versamento all’atto della sottoscrizione della somma complessiva di euro 7.000.000,00 quale valore nominale della quota di partecipazione di nuova emissione;

c) di impegnare la somma complessiva di euro 7.000.000,00 registrata al n. 720 di impegno sul capitolo 52070 recante "Partecipazione della Regione Emilia-Romagna all’Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico “Istituto Scientifico Romagnolo per lo studio e la cura dei tumori S.r.l.” (art. 7 L.R. 21 novembre 2013, n. 22)” - U.P.B 1.5.1.3.18920 - del bilancio per l’esercizio finanziario 2014 che presenta la necessaria disponibilità;

d) di dare atto che, come precisato in premessa, è stato assegnato dalla competente struttura ministeriale il Codice Unico di Progetto (CUP) n. n. E44H13000050002;

e) di dare atto che si provvederà, verificatesi tutte le condizioni previste, al versamento sul conto corrente bancario intestato alla società IRST di Meldola S.r.l. presso l’istituto di credito a ciò autorizzato, della somma complessiva sottoscritta pari a euro 7.000.000,00, in una unica soluzione, entro il 31 marzo 2014;

f) di dare atto che alla richiesta di emissione del titolo di pagamento provvederà con proprio atto formale il Dirigente competente ai sensi dell'art. 52 L.R. 40/2001, nonché della propria deliberazione n. 2416/2008 e successive modifiche;

g) di dare atto che il Presidente della Giunta Regionale, ai sensi dell’art. 7, comma 2 della L.R. 22/2013, è autorizzato a compiere tutti gli atti necessari a norma di legge, al fine di perfezionare la suddetta partecipazione;

h) di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e sul portale regionale SALUTER;

i) di dare atto che a seguito dell’ingresso della Regione Emilia-Romagna nella compagine societaria si darà ottemperanza agli obblighi di pubblicazione di cui all’art. 22 del D.lgs. n. 33/2013 sulla base delle prescrizioni tecnico-operative e di dettaglio procedimentale indicate nelle proprie deliberazioni n. 1621/2013 e n. 68/2014.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it