E-R | BUR

n.170 del 23.11.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso di avvio del procedimento unico per il rilascio dell’autorizzazione ex art. 12, DLgs 387/03 alla costruzione e all'esercizio di un impianto di pubblica utilità per la produzione di energia elettrica mediante digestione anaerobica di biomasse vegetali, comprensiva dell'autorizzazione ai sensi dell'art. 2, L.R. 10/93 alla costruzione ed esercizio dell'elettrodotto quale infrastruttura connessa all'impianto, con effetti di variante allo strumento urbanistico comunale su aree immobiliari censite al foglio 35, mappali 20,26,27 e 28 del registro catastale. Avviso di avvenuto deposito ex art. 3, comma 1, L.R.10/93, degli elaborati tecnici del tracciato di elettrodotto, con facoltà degli interessati di presentare memorie/osservazioni nel merito del progetto di elettrodotto. Proponente: Budrio GFE 375 Srl. Sito impianto: Budrio, località Mezzolara

Il Dirigente del Servizio di Pianificazione ambientale della Provincia di Bologna, dr.ssa Valentina Beltrame, rende noto che la ditta Budrio GFE 375 Srl con sede le gale in Via Provinciale n. 31 - Monghidoro (BO), CF. 0313915207, con istanza pervenuta all’U.O. Energia in data 17/10/2011 (P.G. 159661 fascicolo n. 56), ha chiesto l’avvio del Procedimento Unico ex art. 12 del DLgs 387/03, per il rilascio dell’Autorizzazione Unica alla realizzazione e all’esercizio di un impianto a biogas da digestione anaerobica di biomasse vegetali della potenza di 0,999 Mwe, nel territorio di Budrio, loc. Mezzolara, che annovera tra le infrastrutture connesse da autorizzare ai sensi dell’art. 2, comma 2, lett. b), L.R. 10/93, contestualmente all’impianto principale, una linea elettrica totalmente interrata in media tensione di lunghezza complessiva di 1920 metri, meglio i dentificata negli elaborati depositati con riferimento Enel n. T0284825.

Tali infrastrutture interessano i terreni di cui al foglio 35, mappali 26, 27 e 28 con la cui proprietà il proponente l’impianto ha stipulato un contratto preliminare per la costituzione di un diritto di superficie impegnandosi a sottoscrivere un contratto notarile di costituzione del diritto stesso (cd. rogito) prima del rilascio dell’Autorizzazione Unica. Il mappale 20 del foglio 35 interessato anch’esso dall’elettrodotto afferisce ad una strada comunale il cui attraversamento ai sensi dell’art. 25 del Codice della Strada, richiederà l’acquisizione, nel corso del Procedimento Unico, dell’autorizzazione all’attraversamento di competenza del Comune di Budrio.

Si evidenzia che l’elettrodotto di cui al presente avviso è finalizzato all’immissione nella rete elettrica nazionale di distribuzione, l’energia elettrica prodotta sia dall’impianto proposto dalla Società Budrio GFE 375 sia dagli impianti proposti dalle Società: Budrio GFE 288 (rif. TICA n. T0284761); Budrio GFE 126 (rif. TICA n. 0284776) e Budrio GFE 312 (rif. TICA n. T0284795), mediante connessione diretta alla cabina di consegna quale opera infrastrutturale connessa con l’impianto FER proposto dalla Ditta Budrio GFE 375.

Ai sensi dell’art. 4 bis della L.R. 10/93 e s.m.i., art. 12, comma 1 del DLgs 387/03, l’autorizzazione settoriale alla costruzione delle nuove opere ed infrastrutture elettriche accessorie all’impianto FER da considerarsi di pubblica utilità, una volta assorbita nel provvedimento finale di Autorizzazione Unica, produrrà effetti di variante urbanistica relativamente al tracciato di elettrodotto.

Gli originali dei documenti caratterizzanti il progetto di elettrodotto giaceranno in deposito presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Budrio e presso l’U.O. Energia del Servizio di Pianificazione ambientale della Provincia di Bologna, Via San Felice n. 25 - Bologna, per un periodo di 20 giorni consecutivi, decorrenti dal 13 dicembre 2011, data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione e presso l’Albo Pretorio comunale, quello provinciale ed un quotidiano a diffusione locale, in modo tale che chiunque vi abbia interesse, possa entro la suddetta data prendere visione del progetto. Eventuali osservazioni dovranno essere presentate, in carta semplice, all’U.O. Energia del Servizio di Pianificazione ambientale della Provincia di Bologna, Via San Felice n. 25 - 40122 Bologna, all’attenzione del responsabile del procedimento unico ai sensi dell’art. 12 del DLgs 387/03, sig. Luca Piana, entro 40 giorni dalla data di pubblicazione sul BURERT, ossia entro il 28 dicembre 2011.

Il provvedimento autorizzativo dell’impianto a biomasse e relative infrastrutture connesse, sarà adottato dalla scrivente Dirigente a fronte delle eventuali risultanze istruttorie positive della Conferenza dei Servizi decisoria, entro il termine massimo di 90 giorni dall’avvio del Procedimento Unico, fatte salve le sospensioni dei termini ammesse dalla legge, e produrrà effetti di variante urbanistica dello strumento pianificatorio comunale previa espressione di un parere favorevole alla variante stessa da parte del Consiglio comunale di Budrio che della Giunta Provinciale di Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it