E-R | BUR

n.144 del 18.05.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Nomina dei componenti del "Nucleo di valutazione" in attuazione della deliberazione di Giunta regionale 271/2016

IL DIRETTORE

Viste:

- la L.R. n. 43 del 26 novembre 2001 recante “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna ” e succ. mod. ed in particolare l’art. 40, comma 1, lettera m) che attribuisce al Direttore Generale la competenza della costituzione di gruppi di lavoro;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007 ” e ss.mm., che espressamente stabilisce che i Direttori Generali possano costituire, con apposita determina, gruppi di lavoro nell’ambito della Direzione o tra Direzioni per lo svolgimento coordinato di azioni, progetti, attività istruttorie che comportano il concorso di competenze diversificate e specialistiche e che di detti gruppi possano fare parte anche soggetti esterni alla Regione;

Richiamata la deliberazione della Giunta Regionale n. 271 del 29/2/2016 ad oggetto “Interventi per l'inclusione socio lavorativa dei minori e dei giovani-adulti sottoposti a procedimento penale dall'Autorità Giudiziaria minorile. Secondo invito in attuazione del piano di cui alla D.G.R. 632/2015 ” con la quale è stato approvato il “ Secondo invito a presentare operazioni per l’inclusione lavorativa dei minori e dei giovani-adulti sottoposti a procedimento penale dall’Autorità Giudiziaria minorile PO FSE 2014/2020 " Obiettivo tematico 9 - Priorità d'investimento 9.1 ” di cui all'Allegato 1) parte integrante e sostanziale della medesima deliberazione;

Richiamato in particolare il punto 3) del dispositivo della suddetta deliberazione n. 271/2016 che stabilisce e, che l'esame delle operazioni presentate nell'ambito dell'Allegato 1), parte integrante e sostanziale della stessa deliberazione, sarà effettuato da un nucleo di valutazione regionale nominato dal Dirigente del Servizio Programmazione, Valutazione e Interventi regionali nell'ambito delle politiche della formazione e del lavoro con il supporto, nella fase di pre-istruttoria tecnica, di ERVET s.p.a.;

Dato atto che, al fine di qualificare l'attività di valutazione nell'integrazione delle competenze delle Direzioni Regionali e tenuto conto della specificità del settore a cui si riferisce l'invito nonchè delle caratteristiche e complessità dei progetti da esaminare, si rende necessario il concorso di competenze diversificate rinvenibili in diverse Direzioni e non soltanto all'interno del Servizio “ Programmazione, Valutazione e Interventi Regionali nell'ambito delle Politiche della Formazione e del Lavoro”;

Rilevato che con delibera di Giunta Regionale n. 270/2016:

  • è stata soppressa la Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro ed istituita dall'1/3/2016 la Direzione Generale Economia della Conoscenza del Lavoro e dell'Impresa;
  • è stata ridenominata la Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali e per l'Integrazione in Direzione Generale Cura della Persona, Salute e Welfare;

Ritenuto, pertanto, di reperire le professionalità con le competenze specifiche e trasversali, necessarie a costituire il nucleo per la valutazione delle operazioni di cui all'“Invito” Allegato 1) della sopracitata deliberazione n. 271/2016, sia all'interno dei Servizi della Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'Impresa che della Direzione Generale Cura della Persona, Salute e Welfare;

Acquisita la designazione dalla Direzione Generale Cura della Persona, Salute e Welfare n. prot. NP /2016/8191 del 27/4/2016, conservata agli atti di codesta Direzione Generale;

Ritenuto di nominare, ai sensi del punto 3) del dispositivo della sopra citata deliberazione n. 271/2016 ed in ottemperanza al punto 38) della citata deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., il “Nucleo di valutazione regionale ” per l'esame delle operazioni candidate sull'Invito di cui all'Allegato 1) della deliberazione n. 271/2016, che risulta composto da funzionari della Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'Impresa e della Direzione generale Cura della Persona, Salute e Welfare, al fine di garantire le competenze necessarie e trasversali alla valutazione, come di seguito indicato:

  • Francesco Errani Servizio “Programmazione, Valutazione e Interventi Regionali nell'ambito delle Politiche della Formazione e del Lavoro ”, coordinatore del nucleo;
  • Serenella Sandri Servizio “Lavoro ”;
  • Gemma Mengoli Servizio “Politiche familiari, infanzia e adolescenza”;
  • Monica Paoletti Servizio “Programmazione, Valutazione e Interventi Regionali nell'ambito delle Politiche della Formazione e del Lavoro ”, specificamente per la funzione di verbalizzazione e segreteria tecnica;

Richiamate le deliberazioni di Giunta regionale:

  • n. 56/2016 “ Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale dell'art.43 della L.R.43/2001 ”;
  • n. 270/2016 “ Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015 ”;

Attestata, ai sensi della deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità amministrativa del presente atto;

determina: 

1. di nominare, per quanto espresso in premessa e qui integralmente richiamato, il “Nucleo di valutazione ” per l'esame delle operazioni candidate sul “ Secondo invito a presentare operazioni per l’inclusione lavorativa dei minori e dei giovani-adulti sottoposti a procedimento penale dall’Autorità Giudiziaria minorile ”, Allegato 1) parte integrante e sostanziale della deliberazione di Giunta regionale 271/2016, secondo le modalità previste al punto I) del medesimo;

2. di dare atto che il Nucleo di cui al punto 1) che precede, risulta così composto:

  • Francesco Errani Servizio “Programmazione, Valutazione e Interventi Regionali nell'ambito delle Politiche della Formazione e del Lavoro ”, coordinatore del Nucleo;
  • Serenella Sandri Servizio “Lavoro”;
  • Gemma Mengoli Servizio “Politiche familiari, infanzia e adolescenza”;
  • Monica Paoletti Servizio “Programmazione, Valutazione e Interventi Regionali nell'ambito delle Politiche della Formazione e del Lavoro”, specificamente per la funzione di verbalizzazione e segreteria tecnica;

3. di dare atto, inoltre che la composizione del “Nucleo” sopra riportata potrà essere modificata anche al fine di acquisire ulteriori competenze specifiche richieste dalla natura delle operazioni da valutare;

4. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it