E-R | BUR

n.239 del 23.08.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

REG.(UE) n. 1303/2013 e REG.(UE) n. 508/2014 - FEAMP 2014-2020. - Misura 4.62 - Concessione a favore di "Delta 2000 Soc. Cons. a r.l." del contributo per il sostegno preparatorio alla strategia presentata A.T.S. "Flag Costa dell'Emilia-Romagna" e accertamento entrate

IL RESPONSABILE

sostituito in applicazione dell'art. 46 comma 3 della L.R. 43/01 e della Delibera 2416/2008 e s.m.i., che stabilisce che le funzioni relative ad una struttura temporaneamente priva di titolare competono al dirigente sovraordinato, dal Direttore generale della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca

Richiamati:

- il Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 recante “Disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio” e relativi regolamenti delegati e di esecuzione;

- il Regolamento (UE) n. 508/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 maggio 2014, relativo al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e che abroga i regolamenti (CE) n. 2328/2003, (CE) n. 861/2006, (CE) n. 1198/2006 e (CE) n. 791/2007 del Consiglio e il regolamento (UE) n. 1255/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio e relativi regolamenti delegati e di esecuzione;

- la Decisione di esecuzione della Commissione europea C(2014)8021 del 29 ottobre 2014, che approva determinati elementi dell’Accordo di partenariato 2014-2020 con l’Italia, per l'impiego dei “Fondi strutturali e di investimento europei” (Fondi SIE);

Richiamati, inoltre:

- la delibera del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) n. 10 del 28 gennaio 2015, relativa alla definizione dei criteri di cofinanziamento pubblico nazionale dei programmi europei per il periodo di programmazione 2014-2020 e relativo monitoraggio, la quale prevede che la copertura della spesa pubblica nazionale per le misure interessate dalla gestione regionale sia assicurata per il 70% dal Fondo di rotazione e per la restante quota del 30% dai bilanci delle Regioni;

- il “Programma operativo FEAMP ITALIA 2014-2020” (PO FEAMP), nella formulazione approvata dalla Commissione Europea con Decisione di esecuzione C (2015)8452 del 25 novembre 2015, che identifica, tra l'altro, le Regioni quali Organismi intermedi delegati all'attuazione di parte del Programma stesso;

- il decreto ministeriale n. 1034 del 19 gennaio 2016, con il quale sono state ripartite le risorse comunitarie disponibili fra Stato e Regioni/Province autonome;

- l’atto repertorio n. 16/32/CR-FS/C10 del 3 marzo 2016 della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, recante la ripartizione delle risorse finanziarie di parte regionale del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) tra le Regioni e le Province autonome ad esclusione della Regione Valle d’Aosta e della Provincia autonoma di Bolzano;

- l'Accordo Multiregionale per l'attuazione coordinata degli interventi cofinanziati dal FEAMP nell'ambito del PO FEAMP 2014-2020, approvato nella seduta della Conferenza Stato-Regioni del 9 giugno 2016;

Considerato che il citato Accordo Multiregionale:

- ha definito, tra l’altro, le misure di competenza centrale, regionale o concorrente, i piani finanziari dell’amministrazione centrale e delle Regioni/Province autonome, le funzioni delegate dall’Autorità di gestione e dall’Autorità di certificazione agli Organismi intermedi, le attività in capo a ciascun soggetto attuatore del Programma;

- ha previsto che, ai fini dell’avvio degli interventi, le risorse finanziarie afferenti alle misure di competenza degli Organismi Intermedi si intendono attribuite in applicazione della percentuale di riparto indicata nell’atto rep. 16/32/CRFS/10 del 3 marzo 2016 della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, demandando l’approvazione dei Piani finanziari, articolati per anno e per priorità/misura, al Tavolo istituzionale tra l’Autorità di gestione e gli Organismi intermedi;

Richiamate:

- la deliberazione della Giunta regionale n. 833 del 6 giugno 2016, recante "Reg. (UE) n. 1303/2013 e Reg.(UE) n.508/2014. Presa d'atto del Programma Operativo FEAMP ITALIA 2014-2020 e delle disposizioni attuative emanate dall'Autorità di Gestione. Designazione del Referente dell'Organismo intermedio dell'Autorità di Gestione e disposizioni collegate";

- la Convenzione tra il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, quale Autorità di Gestione, e la Regione Emilia-Romagna quale Organismo intermedio, sottoscritta digitalmente in data 18 novembre 2016, il cui schema è stato approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 1799 del 31 ottobre 2016;

Preso atto:

- che il richiamato Accordo Multiregionale riserva tra l’altro alla competenza esclusiva delle Regioni l’attuazione delle misure di cui al Capo III “Sviluppo sostenibile delle zone di pesca e di acquacoltura (CLLD)” del Titolo V del Reg. (UE) n. 508/2014, rientranti nella priorità 4 “Rafforzare l’occupazione e la coesione territoriale”;

- che in particolare, all’art. 35 “Sostegno dei fondi SIE allo sviluppo locale di tipo partecipativo” del Reg. (UE) 1303/2013 ed all’art. 62 “Sostegno del FEAMP allo sviluppo locale di tipo partecipativo”, sono definiti gli interventi ammissibili fra i quali il sostegno preparatorio spettante ai soggetti che presentano candidatura per la selezione delle Strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo;

Visti:

- la deliberazione n. 1062 del 4 luglio 2016, pubblicata sul BURERT n. 210 del 12 luglio 2016, con la quale è stato approvato l'Avviso pubblico per la selezione delle strategie di sviluppo locale nel settore della pesca e acquacoltura, con scadenza di presentazione delle candidature di strategia di sviluppo locale da parte dei gruppi d’azione locale nel settore della pesca (FLAG) al 20 settembre 2016;

- il successivo comunicato (BURERT n. 214 del 14 luglio 2016) con il quale è stato pubblicato il testo dell'Avviso pubblico;

Dato atto che l’Avviso pubblico sopracitato, riguardo al sostegno preparatorio (paragrafo 3), dispone tra l’altro che:

- è riconosciuto un importo pari al 100% delle spese ammissibili fino al limite massimo di Euro 40.000,00 per ogni manifestazione di interesse, nei limiti delle risorse a tal fine disponibili nel bilancio regionale;

- il riconoscimento delle spese è subordinato alle seguenti condizioni di ammissibilità:

- aver presentato la manifestazione di interesse a beneficiare dell'aiuto, secondo le modalità di cui al paragrafo 5.1 ed in regola con le norme sul bollo, entro 20 giorni dalla pubblicazione dell’Avviso sul BURERT;

- aver presentato una Strategia ritenuta ammissibile dal Comitato di selezione istituito a norma dell'art. 33, paragrafo 3, del Reg. (UE) n. 1303/2013, anche se non finanziata;

- essere un FLAG costituito o un Organismo di diritto pubblico quale soggetto promotore del costituendo FLAG e presente nella compagine definitiva;

- aver sostenuto costi finalizzati alla predisposizione della Strategia nel periodo di eleggibilità previsto;

- aver individuato i fornitori di beni o servizi in base alla disciplina dei contratti pubblici;

- aver individuato il personale in base a criteri di trasparenza e concorrenza;

- aver rispettato nella individuazione dei fornitori o di assegnazione di incarichi a consulenti o collaboratori le regole in ordine al conflitto di interessi;

- deve essere presentata domanda di liquidazione, corredata della necessaria documentazione, entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione al sostegno;

Acquisita agli atti di questo Servizio la manifestazione di interesse presentata in data 2 agosto 2016 da “Delta 2000 soc. cons. a r.l.” (prot. n. PG/2016/564785 in data 3 agosto 2016), finalizzata al riconoscimento delle spese sostenute per la preparazione della strategia, ai sensi dell'art. 35.1 del Reg. (UE) n. 1303/2013 e dell'art. 62 del Reg (UE) n. 508/2014, nei tempi utili previsti dall’Avviso;

Richiamata la determinazione dirigenziale n. 16801 del 27 ottobre 2016 con la quale, in esito al predetto Avviso:

- è stata ammessa e selezionata la sola Strategia presentata dall’Associazione Temporanea di Scopo (ATS) “FLAG Costa dell'Emilia-Romagna”, rappresentata dal soggetto capofila e mandatario “Delta 2000 soc. cons. a r.l.” con sede legale in Ostellato (Ferrara) Strada del Mezzano n.10 - Codice Fiscale e Partita IVA 01358060380;

- si è dato atto che, qualora i controlli in corso sul possesso dei requisiti richiesti dall'Avviso in capo ai componenti del partenariato dell'Associazione Temporanea di Scopo “FLAG Costa dell'Emilia-Romagna” avessero dato esito negativo, si sarebbe proceduto alla revoca in autotutela dell’ammissione ivi disposta;

Acquisita, inoltre, agli atti di questo Servizio la dichiarazione a firma del legale rappresentante di “Delta 2000 soc. cons. a r.l.”, attestante il rispetto delle ulteriori condizioni di ammissibilità riferite al sostegno preparatorio, pervenuta in data 28 novembre 2016 (prot. n. PG/2016/739641);

Preso atto degli esiti positivi dei controlli, sulle autocertificazioni prodotte in sede di presentazione della domanda riguardo al possesso dei requisiti richiesti dall’Avviso in capo a tutti i componenti del partenariato del FLAG “Costa dell’Emilia-Romagna”, come risulta dal verbale Prot.n. NP/2017/11055 del 29/05/2017 e dalla documentazione conservata agli atti di questo Servizio;

Richiamati, in particolare, i controlli, con esito positivo, nei confronti di “Delta 2000 soc. cons. a r.l.”, di seguito riportati:

- informativa antimafia di cui al D.Lgs. 6/09/2011, n. 159, trasmessa dalla Prefettura di Ferrara con data 27/10/2016 e acquisita al protocollo con PG/2016/711956 del 10/11/2016;

- Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.) acquisito al protocollo DURC/2017/2382 del 13/03/2017 con scadenza di validità all’11 luglio 2017;

Trattenuti agli atti di questo Servizio;

Richiamate:

- la Legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e successive modifiche;

- la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture del 7 luglio 2011, n. 4 recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136”;

Visto l’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante "Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione";

Dato atto che all’intervento contributivo di cui trattasi è stato assegnato dalla competente struttura ministeriale il Codice Unico di Progetto (CUP) E63G16036570009;

Visto il D.Lgs. 23 giugno 2015, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.ii.;

Viste, inoltre:

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna. Abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4", per quanto applicabile;

- la L.R. 23 dicembre 2016, n. 26 “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2017-2019(Legge di stabilità regionale 2017)”;

- la L.R. 23 dicembre 2016, n. 27 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2338 del 21 dicembre 2016 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019” e ss.mm.;

Dato atto che le risorse finanziarie necessarie al sostegno preparatorio di che trattasi afferiscono ai sottocitati capitoli del bilancio finanziario gestionale 2017-2019, anno di previsione 2017:

Ritenuto, pertanto, tenuto conto dell’esito positivo dei controlli effettuati sui requisiti del partenariato e sulle condizioni di ammissibilità al sostegno preparatorio, di procedere con il presente atto:

- alla concessione, a favore di “Delta 2000 soc. cons. a r.l.” con sede legale in Ostellato (Ferrara) Strada del Mezzano n.10 Codice Fiscale e Partita IVA 01358060380, dell’importo di Euro 40.000,00, a titolo di sostegno preparatorio della Strategia e a fronte delle spese dalla stessa sostenute e che saranno oggetto di rendicontazione;

- ad assumere, a favore di “Delta 2000 soc. cons. a r.l.” con sede legale in Ostellato (Ferrara), in quanto ricorrono gli elementi di cui al D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. in relazione alla tipologia di spesa prevista e alle relative modalità gestionali, trattandosi di contributo soggetto a rendicontazione, gli impegni di spesa delle risorse per complessivi Euro 40.000,00, stanziati sui sottoelencati capitoli del bilancio finanziario gestionale 2017-2019, anno di previsione 2017, come segue:

Capitolo

Importo

U78810 “Contributi a altre imprese per operazioni afferenti la priorità 4 del Programma Operativo FEAMP Italia 2014-2020 (Reg.(UE) 1303/2013; Reg. (UE) 508/2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015) – Quota UE

Euro 20.000,00

U78812 “Contributi a altre imprese per operazioni afferenti la priorità 4 del Programma Operativo FEAMP Italia 2014-2020 (Legge 16 aprile 1987, n.183, Delibera CIPE n. 10 del 28 gennaio 2015; Reg.(UE) 1303/2013; Reg. (UE) 508/2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015) – Quota Stato

Euro 14.000,00

U78808 “Contributi a altre imprese per operazioni afferenti la priorità 4 del Programma Operativo FEAMP Italia 2014-2020 (Reg.(UE) 1303/2013; Reg. (UE) 508/2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015) – Quota regionale

Euro 6.000,00

- a dare atto che la procedura dei conseguenti pagamenti che saranno disposti in attuazione della presente determinazione è compatibile con le prescrizioni previste dall'art. 56, comma 6, del citato D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii;

- a dare atto che, come previsto al punto 3. del predetto Avviso:

- sono ammissibili al sostegno preparatorio le spese effettivamente sostenute per le attività svolte dal 3 agosto 2016 (data di presentazione della manifestazione di interesse) al 20 settembre 2016 (data di presentazione della Strategia);

- con successivo provvedimento dirigenziale si procederà alla liquidazione ed alla richiesta di emissione del titolo di pagamento a favore di “Delta 2000 soc. cons. a r.l., previa acquisizione della domanda di liquidazione del sostegno preparatorio, corredata di tutta la documentazione di cui al punto 3. dell’Avviso pubblico, che dovrà pervenire entro 30 giorni dal ricevimento del presente atto;

Atteso inoltre - con riferimento alle entrate connesse all’attuazione del Programma FEAMP di cui al presente atto configurabili come “contributi a rendicontazione”, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 53 del D.Lgs. 118/2011 e ss..mm.ii. e dall’allegato 4.2 al medesimo D.Lgs. relativamente alla fase di accertamento delle entrate - che a fronte degli impegni di spesa assunti col presente atto si matura un credito nei confronti delle amministrazioni finanziatrici (Unione Europea per la quota Fondo Europeo Affari Marittimi e Pesca FEAMP e Ministero dell’Economia e delle Finanze per la quota Stato ex Fondo di Rotazione) e che occorre provvedere alle necessarie operazioni di accertamento delle entrate con riferimento ai seguenti capitoli del bilancio finanziario gestionale 2017-2019, anno di previsione 2017:

- relativamente alla quota FEAMP: E04245 “Contributo dell’Unione Europea sul Fondo Europeo Affari Marittimi e la Pesca per il finanziamento del “Programma operativo FEAMP ITALIA 2014-2020” – Quota corrente (Regolamento UE n. 1303 del 17 dicembre 2013, Regolamento UE n. 508 del 15 maggio 2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015);

- relativamente alla quota Stato: E03245 “Assegnazione dello Stato per il cofinanziamento del “Programma operativo FEAMP ITALIA 2014-2020” per il sostegno da parte del Fondo Europeo Affari Marittimi e la Pesca – Quota corrente (Legge 16 aprile 1987, n. 183, delibera CIPA n. 10 del 28 gennaio 205; Regolamento UE n. 508 del 15 maggio 2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015);

Visto il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi accesso civico e di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm., ed in particolare l'art. 26;

Richiamate, inoltre, le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 89 del 30 gennaio 2017 recante “Approvazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019.”;

- n. 486 del 10 aprile 2017 "Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n.33 del 2013. Attuazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019"

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

Richiamate, inoltre, le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416, in data 29 dicembre 2008, recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e successive modificazioni, per quanto applicabile, con la quale al punto 59 del paragrafo 3.3 “Attribuzioni e funzioni dei Direttori generali” si stabilisce che la direzione di una struttura temporaneamente priva di titolare viene di norma assicurata mediante la sostituzione da parte del Direttore generale in cui è allocata la struttura;

- n. 468 del 10 aprile 2017, recante “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna;

- n. 56 del 25 gennaio 2016 recante “Affidamento degli incarichi di direttore generale della giunta regionale, ai sensi dell'art. 43 della L.R. 43/2001”;

- n. 270 del 29 febbraio 2016, recante “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622 del 28 aprile 2016, recante “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”, con la quale è stato modificato l’assetto organizzativo di Direzioni generali/Agenzie/Istituti dal giorno 1 maggio 2016, modificando altresì le denominazioni e le declaratorie dei Servizi;

- n. 702 del 16 maggio 2016, recante “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell’ambito delle Direzioni Generali –Agenzie - Istituti, e nomina dei responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali, e dell’anagrafe per la stazione appaltante”;

- n. 1107 dell'11 luglio 2016 recante “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 477 del 10 aprile 2017 recante “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle direzioni generali cura della persona, salute e welfare; risorse, europa, innovazione e istituzioni e autorizzazione al conferimento dell'interim per un ulteriore periodo sul servizio territoriale agricoltura, caccia e pesca di ravenna”;

Dato atto dei pareri allegati;

determina:

1) di richiamare integralmente le considerazioni formulate in premessa, le quali costituiscono pertanto parte integrante del presente dispositivo;

2) di concedere - in attuazione dell’Avviso pubblico approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 1062/2016 - in favore di “Delta 2000 soc. cons. a r.l.”, con sede legale in Ostellato (Ferrara) Strada del Mezzano n.10 - Codice Fiscale e Partita IVA 01358060380 l'importo di Euro 40.000,00 a titolo di sostegno preparatorio della Strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo a fronte delle spese dalla stessa sostenute e che saranno oggetto di rendicontazione (Codice Unico di Progetto E63G16036570009);

3) di imputare la somma complessiva di Euro 40.000,00 registrata ai sottocitati numeri di impegno a valere sui capitoli a fianco di ciascuno indicati del bilancio finanziario gestionale 2017-2019, anno di previsione 2017, approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 2338/2017 e ss.mm. che presenta la necessaria disponibilità, come segue: 

Capitolo

Importo

N° impegno

U78810 “Contributi a altre imprese per operazioni afferenti la priorità 4 del Programma Operativo FEAMP Italia 2014-2020 (Reg.(UE) 1303/2013; Reg. (UE) 508/2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015) – Quota UE

20.000,00

4178

U78812 “Contributi a altre imprese per operazioni afferenti la priorità 4 del Programma Operativo FEAMP Italia 2014-2020 (Legge 16 aprile 1987, n.183, Delibera CIPE n. 10 del 28 gennaio 2015; Reg.(UE) 1303/2013; Reg. (UE) 508/2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015) – Quota Stato

14.000,00

4179

U78808 “Contributi a altre imprese per operazioni afferenti la priorità 4 del Programma Operativo FEAMP Italia 2014-2020 (Reg.(UE) 1303/2013; Reg. (UE) 508/2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015) – Quota regionale

6.000,00

4180

4) di dare atto che:

- la procedura dei conseguenti pagamenti disposti in attuazione del presente atto è compatibile con le prescrizioni previste dall'art. 56, comma 6, del citato D.Lgs. 118/2011 e ss.mm.ii;

- le stringhe concernenti la codificazione delle Transazioni elementari, come definite dal citato decreto, in relazione al soggetto beneficiario ed ai capitoli di spesa, risultano essere i seguenti:

Capitolo U78810

Missione 16 - Programma 02 - Codice economico U.1.04.03.99.999 - COFOG 04.2 - Transazioni U.E. 3 - SIOPE 1040399999 - C.U.P. E63G16036570009 - C.I. spesa 3 Gestione ordinaria 3

Capitolo U78812

Missione 16 - Programma 02 - Codice economico U.1.04.03.99.999 - COFOG 04.2 - Transazioni U.E. 7 - SIOPE 1040399999 - C.U.P. E63G16036570009 - C.I. spesa 3 Gestione ordinaria 3

Capitolo U78808

Missione 16 - Programma 02 - Codice economico U.1.04.03.99.999 - COFOG 04.2 - Transazioni U.E. 4 - SIOPE 1040399999 - C.U.P. E63G16036570009 - C.I. spesa 3 Gestione ordinaria 3

5) di dare atto che, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm.ii. nonché secondo le disposizioni indicate nelle deliberazioni della Giunta regionale n. 89/2017 e n. 486/2017, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

6) di dare, inoltre, atto che:

- come previsto al punto 3. del richiamato Avviso pubblico sono ammissibili al sostegno preparatorio le spese effettivamente sostenute per le attività svolte dal 3 agosto 2016 (data di presentazione della manifestazione di interesse) al 20 settembre 2016 (data di presentazione della Strategia);

- con successivo provvedimento dirigenziale - ad avvenuta pubblicazione del presente atto ai sensi del richiamato D.Lgs. 33/2013 e ss.mm., previa acquisizione della domanda di liquidazione del sostegno preparatorio, che dovrà pervenire entro 30 giorni dal ricevimento del presente atto, corredata di tutta la documentazione di cui al punto 3. dell’Avviso pubblico, nonché relativa istruttoria - si procederà alla liquidazione ed alla richiesta di emissione del titolo di pagamento - ai sensi del D.Lgs. 118/2011 e ss.mm.ii. e della deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm - a favore di “Delta 2000 soc. cons. a r.l.”;

8) di dare atto che a fronte degli impegni di spesa assunti col presente atto si matura un credito nei confronti delle amministrazioni finanziatrici (Unione Europea per la quota FEAMP e Ministero dell’Economia e delle Finanze per la quota Stato ex Fondo di Rotazione);

9) di accertare, conseguentemente, con il presente atto, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 53 del D.Lgs.118/2011 e ss.mm.ii. e dall’allegato 4.2 al medesimo D.Lgs. relativamente alla fase di accertamento delle entrate, gli importi di seguito indicati con riferimento ai seguenti capitoli del bilancio finanziario gestionale 2017-2019, anno di previsione 2017:

- relativamente alla quota FEAMP: Euro 20.000,00 registrati al n. 893 di accertamento sul capitolo E04245 “Contributo dell’Unione Europea sul Fondo Europeo Affari Marittimi e la Pesca per il finanziamento del “Programma operativo FEAMP ITALIA 2014-2020” – Quota corrente (Regolamento UE n. 1303 del 17 dicembre 2013, Regolamento UE n. 508 del 15 maggio 2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015);

- relativamente alla quota Stato: Euro 14.000,00 registrati al n. 895 di accertamento sul capitolo E03245 “Assegnazione dello Stato per il cofinanziamento del “Programma operativo FEAMP ITALIA 2014-2020” per il sostegno da parte del Fondo Europeo Affari Marittimi e la Pesca – Quota corrente (Legge 16 aprile 1987, n. 183, delibera CIPA n. 10 del 28 gennaio 205; Regolamento UE n. 508 del 15 maggio 2014; Dec. C(2015)8452 del 25 novembre 2015);

10) di rinviare, per quanto qui non espressamente previsto, al più volte citato Avviso, di cui alla deliberazione della Giunta Regionale n. 1062/2016, ed alle disposizioni attuative emanate dall'Autorità di Gestione del PO FEAMP 2014-2020;

11) di trasmettere copia del presente provvedimento a “Delta 2000 soc. cons. a r.l.” tramite posta elettronica certificata, dando atto che tale comunicazione costituisce al contempo apposito invito a presentare la domanda di liquidazione del sostegno preparatorio, con le modalità descritte al punto 3. dell’Avviso pubblico approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 1062/2016;

12) di disporre la pubblicazione in forma integrale del presente atto sul Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna della Regione sito internet E-R Agricoltura e Pesca.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it