E-R | BUR

n.344 del 16.11.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 7/98 e s.m. - L.R. 4/16 e s.m. - DGR 592/09 e s.m. - Approvazione, assegnazione e concessione, a favore dell'Associazione "Unione regionale Terme, Salute e Benessere", di un contributo per la realizzazione del progetto speciale di integrazione del Programma annuale 2016 ai sensi della delibera n. 1500/2016

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118, “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di Bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”;

Viste:

  • la L.R. 4 marzo 1998, n. 7 e s.m.;
  • la L.R. 25 marzo 2016, n. 4 e s.m. ed in particolare il comma 6 dell'art. 16;
  • la L.R. 15 novembre 2001, n. 40, per quanto applicabile;
  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 e ss.mm.;
  • la L.R. 29 dicembre 2015, n. 23 “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione 2016-2018 (Legge di Stabilità regionale 2016)” e s.m.;
  • la L.R. 29 dicembre 2015, n. 24 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018” e s.m.;
  • le Leggi regionali 9 maggio 2016, n. 7 e n. 8;
  • le Leggi regionali 29 luglio 2016, n. 13 e n. 14;
  • la propria deliberazione n. 2259 del 28 dicembre 2015 avente ad oggetto “Approvazione del Documento tecnico di accompagnamento e del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016 - 2018,” e successive modificazioni;

Richiamate le seguenti proprie deliberazioni:

  • n. 592 del 4 maggio 2009 avente ad oggetto: "L.R. 7/98 e succ. mod.- Modalità, procedure e termini per l'attuazione degli interventi regionali per la promozione e la commercializzazione turistica";
  • n. 1100 del 26 luglio 2010 avente ad oggetto: "L.R. 7/98 e succ. mod.- Parziale modifica della deliberazione di Giunta Regionale n. 592/2009”;
  • n. 1084 del 30 luglio 2012 avente ad oggetto: “L.R. 7/98 e s.m. - Modalità, procedure e termini per l’attuazione degli interventi regionali per la promozione e commercializzazione turistica - Modifica delibera di Giunta n. 592/2009 e s.m.”;
  • n. 538 del 11 maggio 2015 avente ad oggetto: "L.R. 7/1998 e s.m. - Linee guida generali per la promozione e la commercializzazione turistica anno 2016 - Obiettivi strategici";
  • n. 2090 del 14 dicembre 2015 avente ad oggetto: “L.R. 7/98 e s.m. - Approvazione Programmi promozionali 2016 delle Unioni di prodotto - Assegnazione e concessione cofinanziamento regionale”;
  • n. 1500 del 29 settembre 2016 avente ad oggetto: “L.R. 7/98 e s.m. - L.R. 4/2016 - Fase transitoria - Integrazione criteri di cui alla DGR 592/09 e successive modificazioni”;

Dato atto che con la citata propria deliberazione n. 1500/2016:

  • sono stati integrati i criteri di cui al Capitolo 3 dell'Allegato A) della propria deliberazione 592/2009 con una clausola transitoria per la realizzazione dei Programmi annuali 2016 delle Unioni di prodotto;
  • la sopracitata disposizione integrativa, al fine di assicurare le risorse finanziarie per realizzare interventi promozionali durante l'ultimo quadrimestre 2016, anche a sostegno della parte iniziale della stagione turistica 2017, prevede la possibilità per le Unioni di prodotto di attuare Progetti speciali di integrazione dei Programmi annuali 2016;

Rilevato che:

1. i Progetti speciali di integrazione dei Programmi annuali 2016 devono essere trasmessi dalle Unioni di prodotto alla Regione entro il 31 ottobre 2016 e devono essere elaborati secondo le disposizioni di cui alla citata propria deliberazione 1500/2016, nel seguente modo:

  • Relazione di presentazione del progetto speciale riportante gli obiettivi da raggiungere e gli elementi che certificano la coerenza con il Programma promozionale 2016 dell'Unione di prodotto interessate;
  • Scheda tecnica riportante: mercati e target di intervento; strumenti che si prevede di utilizzare; piano finanziario; costo globale del progetto;

2. i contributi regionali ai sopracitati progetti possono essere concessi in misura fino al 100% della spesa complessiva ammissibile;

Acquisita agli atti del Servizio Turismo e Commercio con prot. n. 661703 del 12/10/2016 la nota trasmessa con Pec in data 12/10/2016 con la quale il Presidente dell'Associazione “Unione regionale Terme, Salute e Benessere” ha presentato domanda al fine di ottenere un contributo pari a euro 25.000,00 per la realizzazione del “Progetto speciale di integrazione del Programma annuale 2016” del costo complessivo pari a euro 25.000,00, allegando la documentazione prevista dalla citata propria deliberazione 1500/2016;

Rilevato che il competente Servizio Turismo e Commercio ha:

  • verificato la coerenza del Progetto speciale di integrazione del Programma Annuale 2016 dell'Associazione Unione regionale Terme, Salute e Benessere alle Linee guida generali approvate con la precitata delibera n. 538/2015;
  • verificato la coerenza del Progetto speciale con il Programma annuale 2016 dell'Associazione Unione regionale Terme, Salute e Benessere;
  • verificato la congruità, l’incisività e l’efficacia dell’insieme delle azioni contenute nel Progetto speciale stesso;
  • verificato l’ammissibilità delle spese presentate secondo i criteri indicati nella delibera n. 592/2009 e s.m.;

Preso atto che il progetto, come si evince dalla documentazione prodotta dall'Associazione Unione regionale Terme, Salute e Benessere, sarà completamente realizzato entro il 31.12.2016;

Ritenuto pertanto:

  • che a seguito dell’esito delle sopracitate verifiche e delle valutazioni effettuate dal competente Servizio Turismo e Commercio, sussistano le condizioni per approvare l'assegnazione del contributo di euro 25.000,00 al “Progetto speciale di integrazione del Programma annuale 2016” presentato dall'Associazione “Unione regionale Terme, Salute e Benessere” con sede legale a Parma, pari al 100% del costo complessivo del progetto, pari a euro 25.000,00;
  • di assegnare e concedere all'Associazione “Unione regionale Terme, Salute e Benessere” con sede legale a Parma il contributo di complessivi euro 25.000,00 da allocare, nell'ambito del bilancio finanziario gestionale 2016-2018, anno di previsione 2016, al capitolo n. 25564 “Contributi alle Unioni di prodotto per progetti di marketing e di promozione turistica di prevalente interesse per il mercato italiano (artt. 5, 7, comma 2, lett. b) e 13 comma 3, L.R. 4 marzo 1998, n. 7; art.16, comma 5, lett. c) L.R. 25 marzo 2016, n.4)” che è dotato della necessaria disponibilità;
  • che ricorrano gli elementi di cui al D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. in relazione anche all’esigibilità della spesa nell’anno 2016 (scadenza dell’obbligazione), trattandosi di attività che si realizzeranno entro il 31 dicembre 2016 e che pertanto si possa procedere all’assunzione dell’impegno di spesa;
  • di stabilire che alla liquidazione della spesa del sopracitato importo, nonché alla richiesta di emissione dei relativi titoli di pagamento, provvederà con proprio atto formale il dirigente regionale competente in materia, ai sensi della normativa contabile vigente e della delibera n. 2416/2008 e ss.mm.ii.;

Richiamato l’art. 4, comma 6, del D.L. n. 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla L. 135/2012; 

Considerato che il contributo concesso con il presente atto è da considerarsi escluso dall’applicazione di tale norma sulla base delle verifiche effettuate dalla competente struttura regionale nonché della nota interpretativa prot. n. 0100928 del 27/05/2014 del Ministero dello Sviluppo economico;

Dato atto che la procedura del conseguente pagamento, che sarà disposto in attuazione del presente atto, è compatibile con le prescrizioni previste all’art. 56, comma 6 del citato D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

Considerato che, sulla base delle valutazioni effettuate dal competente Servizio Turismo e Commercio, i Programmi oggetto del cofinanziamento regionale di cui al presente atto non rientrano nell’ambito di quanto previsto dall’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”;

Visti:

  • il D.Lgs. n. 159/2011 e ss.mm.ii., avente ad oggetto "Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13/8/2010, n. 136" e in particolare l'art 83, comma 3;
  • il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 avente ad oggetto: "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e succ.mod.;
  • la legge 13 agosto 2010, n. 136 avente per oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia”, e successive modifiche;
  • la determinazione dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 4 del 7 luglio 2011, recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136”;

Richiamate le proprie deliberazioni:

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008, avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.;
  • n. 270/2016, n. 622/2016, n. 702/2016 e n.1107/2016;
  • n. 66 del 25 gennaio 2016 avente ad oggetto “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione e del programma per la trasparenza e l’integrità. Aggiornamenti 2016-2018”;

Richiamata inoltre la determinazione n. 12096/2016 avente ad oggetto: “Ampliamento della trasparenza ai sensi dell'art. 7 comma 3, Dlgs 33/2013 di cui alla deliberazione di Giunta regionale 25 gennaio 2016, n. 66”;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore Regionale Turismo e Commercio;

A voti unanimi e palesi

delibera: 

Per le motivazioni indicate in premessa e che qui si inten dono integralmente riportate:

  1. di approvare il “Progetto speciale di integrazione del Programma annuale 2016” dell'Associazione “Unione regionale Terme, Salute e Benessere” con sede legale a Parma, avente un costo complessivo di Euro 25.000,00;
  2. di assegnare e concedere all'Associazione “Unione regionale Terme, Salute e Benessere” con sede legale a Parma il contributo pari a Euro 25.000,00 per la realizzazione del Progetto di cui al precedente Punto 1.;
  3. di imputare la somma complessiva di euro 25.000,00 registrata all’impegno n. 4249 sul capitolo n. 25564 “Contributi alle Unioni di prodotto per progetti di marketing e di promozione turistica di prevalente interesse per il mercato italiano (artt. 5, 7, comma 2, lett. b) e 13 comma 3, L.R. 4 marzo 1998, n. 7; art.16, comma 5, lett. c) L.R. 25 marzo 2016, n.4)”, del Bilancio finanziario gestionale 2016-2018, anno di previsione 2016, che è dotato della necessaria disponibilità, approvato con propria deliberazione n. 2259/2015 e succ. mod.;
  4. di dare atto che in attuazione del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., la stringa concernente la codificazione della Transazione elementare, come definita dal citato decreto, e di seguito espressamente indicata: Missione: 07 -Programma:01 - Codice Economico: U.01.04.04.01.001 - COFOG: 04.7 - Transazione UE: 8 - C.I. Spesa: 3 - Gestione ordinaria: 3
  5. di approvare le modalità per la gestione e la liquidazione del contributo al “Progetto speciale di integrazione del Programma annuale 2016” dell'Associazione “Unione regionale Terme, Salute e Benessere” con sede legale a Parma così come indicato nell’Allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  6. di dare atto che ai sensi del citato D.Lgs n. 118/2011 e ss.mm.ii., nonché della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm., il Dirigente regionale competente provvederà, con proprio atto formale, a disporre la liquidazione del suddetto contributo di euro 25.000,00, in un’unica soluzione, secondo le modalità stabilite nell'Allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente atto;
  7. di dare atto che sulla base delle valutazioni effettuate dal competente Servizio Turismo e Commercio, le norme di cui all’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003, n. 3 non siano applicabili al Progetto speciale oggetto di contributo regionale di cui al presente provvedimento;
  8. di dare atto che secondo quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;
  9. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it