E-R | BUR

n.185 del 29.07.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Integrazione alla composizione del Comitato di Sorveglianza del POR FESR 2014-2020 istituito con D.G.R. n. 211/2015

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamata la propria deliberazione n. 211 del 27 febbraio 2015 avente ad oggetto “Istituzione del Comitato di Sorveglianza del POR FESR 2014-2020” che, in attuazione dell’art. 47, comma 1 del reg. (CE) n. 1303/2013 del Consiglio, provvede all’istituzione del Comitato di sorveglianza specificandone compiti, modalità di composizione ed organismi componenti;

Dato atto che i componenti del Comitato di Sorveglianza sono specificati nell’Allegato A) della citata deliberazione;

Considerato che nella composizione del Comitato non è inserita l’Associazione ConfProfessioni Emilia-Romagna, Confederazione Italiana Libere Professioni, che in data 30/3/2015 ha chiesto l’inserimento nella composizione del Comitato di Sorveglianza del POR FESR 2014-2020 (ns prot. PG.2015.206938);

Ritenuto opportuno procedere all’integrazione della composizione del Comitato con ConfProfessioni in quanto l’Associazione riunisce i maggiori sindacati in rappresentanza dei liberi professionisti che fanno capo alle professioni ordinistiche,

Viste le proprie deliberazioni:

- n. 2416/2008 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

- n. 1950/2010 avente ad oggetto “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione Generale Attività produttive, Commercio e Turismo e della Direzione generale Agricoltura”;

- n. 2060/2010 avente ad oggetto “Rinnovo incarichi ai Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore a Attività Produttive, Piano energetico, Economia Verde e Ricostruzione post-sisma

A voti unanimi e palesi

delibera

1) di integrare la composizione del Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Regionale FESR dell'Emilia-Romagna 2014-2020, ai sensi dell’art. 47 del Regolamento (CE) n. 1303/2013, i cui componenti sono specificati nell’allegato A) parte integrante del presente provvedimento;

2) di dare atto che ad eccezione di quanto specificato nel punto precedente, rimane inalterata in ogni sua altra parte la Deliberazione di Giunta regionale n. 211/2015;

3) di pubblicare infine il presente atto deliberativo nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e sul sito http://fesr.regione.emilia-romagna.it/;

4) di dare atto infine che secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 33 del 14/03/2013 e succ. mod.,nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nella deliberazione di Giunta regionale n. 1621/2013 e di quanto recato nella deliberazione n. 56/2015, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati.

Allegato A)  

Lista membri comitato di sorveglianza

Componenti effettivi del Comitato di sorveglianza

  • L’Assessore alle Attività Produttive, Piano energetico, Economia verde e Ricostruzione post-sisma della Regione Emilia-Romagna- Presidente;
  • L’Assessore al Commercio e Turismo della Regione Emilia-Romagna - Vicepresidente;
  • L’Autorità di Gestione del Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 della Regione Emilia-Romagna;
  • L’Autorità Ambientale della Regione Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante dell'Agenzia per la Coesione Territoriale;
  • Un Rappresentante del Ministero dell’Economia e delle Finanze - Dipartimento Ragioneria Generale dello Stato - Ispettorato Generale per i Rapporti Finanziari con l’Unione Europea (IGRUE).

Componenti consultivi del Comitato di sorveglianza

  • Un Rappresentante della Commissione Europea - DG. Politica regionale;
  • L’Autorità di Gestione del Programma Operativo Fondo Sociale Europeo della Regione Emilia-Romagna;
  • L’Autorità di Gestione del Programma Operativo Finanziato dal Fondo Europeo per la Pesca - FEP;
  • L’Autorità di Gestione del Programma Operativo di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna - FEASR;
  • L’Autorità di Audit del Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo regionale della Regione Emilia-Romagna;
  • L’Autorità di Certificazione del Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo regionale della Regione Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della DG Programmazione territoriale e negoziata, Intese. Relazioni europee e relazioni internazionali della Regione Emilia-Romagna (Programmi di cooperazione territoriale europea);
  • Un Rappresentante dell’AdG del Programma di cooperazione territoriale europea Adrion;
  • Un Rappresentante della DG Reti infrastrutturali, logistica, sistemi di mobilità;
  • Un Rappresentante della DG Cultura, Formazione e Lavoro;
  • Un Rappresentante della DG Organizzazione, personale, sistemi informativi e telematica;
  • Un Rappresentante della DG Ambiente e difesa del suolo e della costa;
  • Il Responsabile del Piano di Rafforzamento Amministrativo;
  • Le Consigliere Regionali di parità per l'Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante dell'Area d’Integrazione del punto di vista di genere e valutazione del suo impatto sulle politiche regionali;
  • Un Rappresentante per ciascuna Amministrazione Provinciale/aree vaste (Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini) e per l’Area metropolitana di Bologna;
  • Un Rappresentante per ciascuna delle Autorità Urbane;
  • Un Rappresentante dell’ANCI Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante dell’UNCEM Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante dell’UPI;
  • Un Rappresentante delle università di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, Parma;
  • Un Rappresentante dell'Unione regionale delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura;
  • Un Rappresentante della CGIL regionale Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della CISL regionale Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della UIL regionale Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante dell’UNCI Unione Nazionale Cooperative Italiane – Federazione Regionale Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante dell’AGCI Ass. Gen. Cooperative Italiane Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della Confindustria Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della Confcommercio Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della Lega delle Cooperative Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della Confartigianato Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della Confcooperative Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della CNA Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della Confesercenti Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante di FEDERDISTRIBUZIONE;
  • Un Rappresentante di Casartigiani Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della CLAAI Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della Confapindustria Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della Confimi Imprese Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante della Commissione regionale ABI Emilia-Romagna;
  • Un Rappresentante dell’ACRI (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio);
  • Un Rappresentante del Forum Terzo Settore-Emilia-Romagna, quale componente Conferenza regionale del terzo settore” istituita ai sensi della lr.3/99;
  • Un Rappresentante del Centro Regionale Contro le Discriminazioni;
  • Un Rappresentante del “Tavolo politico di coordinamento sugli interventi a favore delle persone con disabilità”
  • Un Rappresentante di ConfProfessioni Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it