E-R | BUR

n.241 del 14.08.2013 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

RISOLUZIONE - Oggetto n. 4232 - Risoluzione proposta dal Presidente Pagani, su mandato della V Commissione e dalla Presidente Mori, su mandato della Commissione regionale per la promozione di condizioni di piena parità tra donne e uomini, per impegnare la Giunta a porre in essere azioni affinché il Ministero dei Beni e Attività Culturali riconosca ufficialmente la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto quale Centro Nazionale per la Danza

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Premesso che

Aterballetto ATB è la principale Compagnia di produzione e distribuzione di spettacoli di danza in Italia e la prima realtà stabile di balletto al di fuori delle Fondazioni liriche.

Essa, attiva in Emilia-Romagna da trentacinque anni, svolge un ineguagliabile ruolo di promozione nazionale della cultura della danza;

l’esperienza di Aterballetto, nata come Centro Regionale della Danza, si è successivamente trasformata nell’aprile 2003 in Fondazione Nazionale della Danza (FND) con soci fondatori la Regione Emilia-Romagna ed il Comune di Reggio Emilia;

è proprio nella Fonderia di Reggio Emilia che ha sede la casa stabile di Aterballetto e la FND, dove essa ha potuto ampliare la propria mission affermandosi non più solo in ambito produttivo, ma anche formativo e promozionale;

Aterballetto nel corso del tempo ha promosso con consapevolezza e accorta visione culturale la diffusione dell'arte coreografica moderna e contemporanea, supplendo alle carenze progettuali e artistiche dei Corpi di Ballo degli Enti Lirici e consentendo la maturazione e completa fioritura di talenti creativi che oggi hanno indiscussa rilevanza in ambito mondiale.

Considerato che

dalla sua fondazione nel 1979, Aterballetto ha introdotto nel panorama artistico regionale ed italiano un modello artistico analogo ad altre realtà europee, contribuendo in maniera costante e importante alla presentazione e diffusione in Italia delle più importanti tendenze creative in atto nel tempo, con uno sguardo attento alle espressioni più autorevoli e insieme recuperando alcuni fondamenti del teatro di danza d'autore;

negli stessi anni la compagnia si è distinta per tournées internazionali che l'hanno fatta conoscere a livello mondiale;

negli anni novanta con l'arrivo della nuova direzione artistica, Aterballetto ha ulteriormente proseguito nel suo processo di affermazione, ma ha ancor di più ampliato il raggio delle proprie azioni, affinando la sintonia con analoghe esperienze internazionali;

ad oggi, accanto alla produzione artistica, Aterballetto ha promosso un Centro per la Danza completo, nel quale si sviluppano con continuità e organicità attività di formazione e di promozione, in una costante opera di diffusione ad ampio spettro;

Aterballetto ha assunto il profilo di compagnia di balletto contemporaneo che ha come elemento fondante della propria identità artistica l'impegno a sostenere e sviluppare l'arte della coreografia e il linguaggio assoluto della danza, intesa come dinamica e forma nello spazio, incarnazione di risonanze espressive e estetiche, dialettica con la musica.

Sottolineato che

l’attenta direzione artistica ha permesso ad Aterballetto di compiere ulteriori significativi passi sia dal punto di vista artistico che di politica culturale, seguendo una linea di individuazione di talenti creativi italiani di più giovane generazione, nell'intento di far ulteriormente progredire e rafforzare l'ormai riconosciuta internazionalità della compagnia;

nella Fondazione della Danza professionisti di comprovata esperienza promuovono corsi di perfezionamento per danzatori e docenti che provengono da tutte le parti d'Italia;

tra le iniziative più significative si può osservare un articolato progetto di collaborazione al tutoraggio tecnico e culturale per quelle realtà, indipendenti e attive nell'ambito della sperimentazione e ricerca, desiderose di un necessario approfondimento circa i mezzi e le esperienze di lavoro e creativo;

accanto all'impegno formativo tradizionale assume ulteriore significato l'avvio di progetti di residenza che vedono la Fonderia ospitare per un significativo periodo di lavoro coreografi italiani alle prese con le loro creazioni;

a queste residenze si è anche aggiunta una attività di ospitalità, ovvero una ragionata serie di proposte coreografiche (spettacoli e performances) di altre compagnie italiane e internazionali di riconosciuta qualità artistica utili a mostrare al pubblico il contesto creativo nel quale si muove Aterballetto e soprattutto a offrire strumenti di conoscenza, comparazione e valutazione delle diverse declinazioni del linguaggio coreografico.

Valutato che

questa lunga, attenta e ponderata costruzione di un sistema danza nazionale, che comprende la produzione, una formazione strutturata e indirizzata, una importante serie di collaborazioni e rapporti, ha promosso ATB/FND quale centro di riferimento nazionale, similmente a esperienze come il CCN Ballet Preljocaj, nella sua casa Pavillon Noir ad Aix en Provence, che grazie alle iniziative promosse ha conquistato il primato sulla mappa della vita culturale francese, alimentando il turismo culturale di tutta la Francia e non solo;

manca un riconoscimento ufficiale della Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto, quale Centro Nazionale per la Danza, da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Italiano, che insieme agli Istituti Italiani di Cultura ed alle Ambasciate Italiane del Ministero degli Affari Esteri già sostiene le iniziative ed attività da essa promosse;

il riconoscimento ministeriale sarebbe il giusto apprezzamento per la realizzazione di un progetto, nato e sviluppatosi nel territorio regionale, a Reggio Emilia, destinato a rafforzare collaborazioni internazionali e scambi culturali, oltre che valorizzare le migliori personalità artistiche della danza operanti in Italia.

Atteso che

la Commissione regionale Turismo, Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport, e la Commissione regionale per la promozione di condizioni di piena parità tra donne e uomini nelle sedute rispettivamente del 3 luglio 2013 e del 27 marzo 2013, hanno dato mandato ai loro Presidenti di proporre la presente risoluzione all'Assemblea legislativa ai sensi dell'articolo 107, comma 2 del Regolamento.

Tutto ciò premesso e considerato

Impegna la Giunta

ad agire in tutte le sedi più opportune perché il Ministero dei Beni e Attività Culturali riconosca ufficialmente la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto quale Centro Nazionale per la Danza.

Approvata all’unanimità dei presenti nella seduta antimeridiana del 17 luglio 2013

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it