E-R | BUR

n.92 del 22.06.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

DLgs 115/08 e L. 241/90 – Procedimento unico per l’autorizzazione di un impianto di cogenerazione alimentato a gas naturale, in Via Giardini Nord, comune di Pavullo n/F, modifica sostanziale AIA. Proponente: Mirage Granito Ceramico SpA. Avviso di deposito

La Provincia di Modena avvisa che l’11/4/2011, il sig. Mirco Migliari in qualità di legale rappresentante della Società Mirage Granito Ceramico SpA, sita in Via Giardini Nord n. 225 a Pavullo n/F, ha presentato alla Provincia di Modena la domanda per ottenere l’autorizzazione unica alla realizzazione ed all’esercizio di un impianto di cogenerazione alimento a gas naturale presso lo stabilimento di Via Giardini Nord n. 225, comune di Pavullo n/F.

Il procedimento unico comprende anche la domanda di modifica sostanziale di autorizzazione integrata ambientale ai sensi del DLgs 152/06, Parte Seconda e della L.R. 21/04, relativamente all’attività di cui al punto 3.5 dell’Allegato VIII alla Parte Seconda del DLgs 152/06 “Industria dei prodotti minerali. Impianti per la fabbricazione di prodotti ceramici mediante cottura, in particolare tegole, mattoni, mattoni refrattari, piastrelle, gres, porcellane, con una capacità di produzione di oltre 75 tonnellate al giorno e/o con una capacità di forno superiore a 4 m3 e con una densità di colata per forno superiore a 300 kg/m3”.

Il procedimento unico per il rilascio dell’autorizzazione all’installazione e all’esercizio dell’impianto in progetto si svolge ai sensi dell’art. 11 del DLgs 115/08 e della L. 241/90.

L’Autorità competente, ai sensi dell’art. 3 della L.R. 26/04, è la Provincia di Modena, Servizio Valutazioni, Autorizzazioni e Controlli ambientali integrati, con sede in Viale J. Barozzi n. 340 - 41124 Modena.

Il responsabile del procedimento è l’ing. Alberto Pedrazzi, Dirigente del Servizio Valutazioni, Autorizzazioni e Controlli ambientali integrati della Provincia di Modena.

L’avvio del procedimento coincide con l’acquisizione dell’istanza da parte della Provincia di Modena, avvenuta l’11/4/2011.

Ai sensi dell’art. 11 del vigente testo del DLgs 115/08, l’eventuale conclusione positiva del procedimento comprende e sostituisce tutte le intese, le concessioni, le autorizzazioni, le licenze, i pareri, i nulla osta, gli assensi comunque denominati, necessari a costruire ed esercire l’impianto, nonché le opere connesse e le infrastrutture indispensabili alla costruzione ed all’esercizio dello stesso, in conformità al progetto approvato.

Il termine di conclusione del procedimento è fissato in 180 giorni naturali consecutivi dalla data di avvio del procedimento.

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione del procedimento unico sono depositati per 30 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

I soggetti interessati possono prendere visione del progetto e della documentazione tecnica, presso:

- la Provincia di Modena, Ufficio VIA, Via J. Barozzi n. 340 - Modena;

- il Comune di Pavullo nel Frignano, Piazza Montecuccoli n. 1 - Pavullo nel Frignano.

Entro lo stesso termine di 30 giorni, i soggetti interessati possono presentare osservazioni all’Autorità competente, Provincia di Modena, Servizio Valutazioni, Autorizzazioni e Controlli ambientali integrati, ai seguenti riferimenti:

- Indirizzo: Provincia di Modena, U.O. VIA, Via Barozzi n. 340 - 41124 Modena;

- Fax: 059/209492;

- Posta elettronica: via@provincia.modena.it;

- Posta Elettronica Certificata: provinciadimodena@cert.provincia.modena.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it