E-R | BUR

n.87 del 11.04.2018 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

La Destinazione Turistica Emilia (Province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia) indice una selezione preordinata alla individuazione della figura di Direttore della Destinazione Turistica Emilia in posizione di comando - categoria D - Scadenza 30 aprile 2018

Premesso:

- che la Legge Regionale 25 marzo 2016, n. 4 “Ordinamento turistico regionale – Sistema organizzativo e politiche di sostegno alla valorizzazione e promo-commercializzazione turistica - Abrogazione della Legge Regionale 4 marzo 1998, n. 7 (Organizzazione turistica regionale – interventi per la promozione e la commercializzazione turistica)”, disciplina l’organizzazione turistica della Regione Emilia-Romagna;

- che l’art. 12 della LR 4/2016 prevede l’istituzione delle aree vaste a destinazione turistica;

- che con DGR n. 595/2017 si istituisce l’area vasta a finalità turistica e la Destinazione Turistica Emilia (Province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia) e si approva il relativo Statuto;

- che all’art. 14 dello Statuto della DT Emilia, vengono definite le modalità di nomina del Direttore; 

Visto, l’art. 30 del D.Lgs. 20 marzo 2001 n. 165 “Passaggio diretto di personale tra amministrazioni diverse”;

si rende noto

che la Destinazione Turistica Emilia (Province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia) intende procedere all’indizione di un avviso di selezione per la nomina del Direttore. 

AVVISO DI SELEZIONE

Art. 1 - Indizione della selezione

1. È indetta una selezione preordinata all’individuazione della figura di Direttore della Destinazione Turistica Emilia (Province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia) in posizione di comando - Categoria D.

Art. 2 - Requisiti d'accesso

1. Chi intende partecipare alla selezione deve possedere i seguenti requisiti:

a) essere dipendente in servizio con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato presso una pubblica amministrazione, di cui all’art. 1, c.2 del D.Lgs 165/2001; sono inoltre ammessi i dipendenti in servizio con rapporto di lavoro a tempo parziale e indeterminato previa dichiarazione di disponibilità alla eventuale sottoscrizione del contratto individuale di lavoro a tempo pieno (36 ore settimanali);

b) essere inquadrato nella Amministrazione di provenienza nella categoria, di cui al presente avviso di comando;

c) aver conseguito un diploma di laurea - DL – Economia e commercio, Giurisprudenza, Scienze dell’amministrazione, Scienze politiche di cui all’ordinamento previgente al D.M. 3 novembre 1999, n. 509 (lauree del vecchio ordinamento) o titoli ad essi equiparati (Decreto interministeriale 9 luglio 2009: “equiparazione tra lauree di vecchio ordinamento, lauree specialistiche - LS - e lauree magistrali - LM”) o equipollenti;

d) appartenere alla categoria “D”, con comprovata esperienza almeno quinquennale maturata nei dieci anni precedenti la presentazione della candidatura;

e) non avere in essere nessuna causa di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni di cui al D.Lgs. n. 39 dell’8 aprile 2013;

f) assenza di condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro secondo del codice penale, ai sensi dall’art. 35 bis D.Lgs. 165/01;

g) assenza di sanzioni disciplinari negli ultimi due anni precedenti la data di scadenza del presente avviso e non avere in corso procedimenti disciplinari;

h) godimento dei diritti civili e politici.

2. I requisiti necessari all’ammissione e gli altri titoli dichiarati devono essere posseduti alla data fissata come termine ultimo per la presentazione delle domande di ammissione alla presente procedura.

Art. 3 - Domanda di partecipazione alla selezione

1. Il candidato interessato dovrà far pervenire domanda di partecipazione utilizzando il modello allegato al presente avviso.

2. Alla domanda di partecipazione il candidato deve allegare, a pena esclusione:

- il curriculum in formato europeo debitamente sottoscritto e datato, con la specificazione dell'Ente di appartenenza, del profilo professionale di inquadramento, del titolo di studio posseduto, dell’esperienza maturata e di ogni altra informazione ritenuta utile;

- la dichiarazione del nulla osta incondizionato all’attivazione di comando, da parte dell’Ente di provenienza, a decorrere dalla data che verrà decisa dalla Destinazione Turistica Emilia (per un anno a decorrere dalla stessa data), senza che ciò comporti alcun impegno da parte della Destinazione stessa;

- fotocopia di un documento di identità in corso di validità ai sensi del DPR 445/2000.

La domanda priva di curriculum vitae e di dichiarazione di nulla osta non sarà presa in esame.

Art. 4 - Modalità di presentazione della domanda 

1. La domanda deve essere firmata e presentata entro e non oltre le ore 13:00 del 30 aprile 2018, unitamente agli allegati di cui al precedente art. 3 punto 2, e indirizzata al Presidente della Destinazione Turistica Emilia c/o la sede della Provincia di Parma, in Stradone Martiri della Libertà, 15 43123 Parma e inoltrata tramite posta elettronica certificata (PEC), inviando la domanda firmata e scansionata in formato pdf all’indirizzo: protocollo@postacert.provincia.parma.it (nell’oggetto dell’e-mail deve essere indicata la seguente dicitura: “Selezione Direttore Destinazione Turistica Emilia cognome e nome del candidato”).

Art. 5 - Ammissione dei candidati e verifica dei titoli dichiarati

1. Verranno ammessi alla selezione i candidati che avranno presentato regolare domanda nel rispetto dei termini indicati nell’articolo 4 e avranno dichiarato di possedere i requisiti di partecipazione previsti dal precedente articolo 2.

2. Il possesso di tutti i requisiti richiesti dal presente avviso sarà accertato prima di adottare qualsiasi provvedimento a favore del candidato derivante dall’esito della selezione.

3. L’Amministrazione, durante il procedimento selettivo, si riserva comunque la facoltà di effettuare tali verifiche e di prendere provvedimenti in merito. Si rammenta che le dichiarazioni sono rese ai sensi del DPR 445/2000

Art. 6 - Modalità e criteri della selezione

PROCESSO VALUTATIVO

1. La valutazione del candidato è effettuata con riferimento al possesso di esperienza professionale, competenze, capacità ed attitudini adeguate allo svolgimento dell’incarico, maturate nei dieci anni precedenti la candidatura.

2. In ragione della complessità delle funzioni e dei compiti affidati alla figura professionale il comando puo’ essere attribuito a funzionari/istruttori di categoria “D” di ruolo presso una pubblica amministrazione - con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato o con rapporto di lavoro a tempo parziale e indeterminato previa dichiarazione di disponibilità alla eventuale sottoscrizione del contratto individuale di lavoro a tempo pieno (36 ore settimanali) - e di comprovata esperienza almeno quinquennale, che abbiano acquisito elevate competenze, capacità ed attitudini nelle materie oggetto dell’incarico.

3. L’individuazione del Direttore viene effettuata dalla Commissione composta da tre Dirigenti uno per ciascuna Provincia della DT Emilia e presieduta dal Dirigente anziano.

4. Ai fini della valutazione dei curricula, la Commissione valuterà l’esperienza professionale maturata dai candidati, con principale riferimento a quella relativa alle materie di gestione di enti e del settore di attività su cui sarà impegnata la responsabilità da coprire e si atterrà ai seguenti criteri a cui verrà attribuito un diverso peso:

a) coerenza tra l’attività svolta negli ultimi cinque anni ed il ruolo da ricoprire - FINO A 10 PUNTI

b) esperienza nelle funzioni turistiche - FINO A 10 PUNTI

c) esperienza nelle funzioni generali di gestione amministrativa e contabile - FINO A 20 PUNTI

d) qualificazione culturale (es. titoli di studio, percorsi formativi..) – FINO A 10 PUNTI

5. I candidati potranno accedere al colloquio (la cui data verrà comunicata tramite avviso personale all’indirizzo mail indicato nella domanda di partecipazione) se conseguiranno una votazione nella valutazione del curriculum di almeno 30 punti.

Il colloquio verterà:

- all’approfondimento del curriculum;

- all’accertamento del possesso delle conoscenze e competenze richieste dall’avviso;

- alla verifica delle caratteristiche attitudinali e degli aspetti motivazionali;

- alle capacità di organizzazione, sviluppo e progettualità;

- alle competenze in materia di contabilità armonizzata e principi contabili;

- alle tecniche direzionali, di programmazione e controllo, monitoraggio e valutazione dei risultati;

- alla nuova organizzazione del sistema turistico regionale;

- alla capacità di gestione delle risorse umane finanziarie e strumentali.

Al colloquio verrà attribuito un punteggio massimo di 50 punti.

La graduatoria finale dei candidati è espressa in centesimi.

L’idoneità alla copertura della posizione si consegue con una votazione complessiva pari o superiore a 70 punti.

Se al termine dei colloqui nessuno dei candidati avrà ottenuto un punteggio pari o superiore a 70, non si procederà al conferimento della posizione.

I candidati non ammessi alla procedura o non ammessi al colloquio riceveranno comunicazione via e-mail all’indirizzo di posta elettronica comunicato al momento della presentazione della domanda.

Il presente procedimento si concluderà con la pubblicazione della graduatoria finale, come risultante dal verbale della Commissione, sul sito internet della Provincia di Parma, entro il termine di 30 giorni che decorre dalla scadenza prevista per la presentazione delle domande.

La graduatoria esplica la propria validità esclusivamente nell’ambito della presente procedura di comando.

Art. 7 - Durata del rapporto e trattamento economico

1. Il Direttore è assunto con comando annuale, rinnovabile a scadenza

2. Al Direttore, oltre al trattamento economico in godimento, cosi come deciso dal Consiglio di Amministrazione con proprio atto n. 1 del 4/4/2018, verrà riconosciuta l’indennità di Posizione Organizzativa nella misura di € 12.911,42 (P.O. di complessità 1 – DGR n. 3795 del 14/3/2017);

Art. 8 - Pari opportunità

1. L’Amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.

Art. 9 - Trattamento dei dati personali

1. Tutti i dati personali del candidato di cui l’Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell’espletamento di questo procedimento, saranno utilizzati per lo svolgimento della valutazione curriculare e per la conseguente assunzione.

2.  I dati saranno utilizzati e trattati, anche con procedure informatizzate, nel rispetto del Codice in materia di protezione dei dati personali a cura del personale dell’Ente assegnato agli uffici preposti al loro utilizzo e conservazione per lo svolgimento delle procedure di valutazione e di attribuzione dell’incarico.

3. Ai sensi dell’articolo 7 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, s’informa che il titolare, nonché responsabile del trattamento dei dati personali è il Presidente. 

Art. 10 - Informazioni

1. Per ulteriori informazioni e delucidazioni, gli interessati potranno rivolgersi alla Segreteria della Destinazione (tel 0521/931899-634);

2. Il presente avviso sarà inviato alla Regione Emilia-Romagna, e pubblicato nel Bollettino Ufficiale Regionale

3. Verrà pubblicato sui siti istituzionali delle Province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia ed inviato ai Comuni Soci della Destinazione Turistica Emilia;

per la Destinazione Turistica Emilia

il Dirigente della Provincia di Parma

Gabriele Annoni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it