E-R | BUR

n.327 del 02.11.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Variante al Piano Particolareggiato di Iniziativa Privata, Comparto 4M sub 1, del Comune di Castel Maggiore (Bo). Esito della verifica di assoggettabiltà del Piano alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), di competenza della Città metropolitana di Bologna, ai sensi dell'art. 12 del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii.

In riferimento alla Variante al Piano Particolareggiato di Iniziativa Privata, Comparto 4M sub 1 del Comune di Castel Maggiore (BO), si rende noto che, in esito al procedimento amministrativo di verifica di assoggettabilità alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), la Città metropolitana di Bologna ha espresso le proprie determinazioni di competenza previste ai sensi dell'art. 12 del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., con atto del Sindaco metropolitano n. 232 del 19 ottobre 2016, pubblicato all'Albo Pretorio dell'Ente per gg. 15 consecutivi dal 20 ottobre 2016 al 3 novembre 2016. Con il suddetto atto, la Città metropolitana di Bologna, in qualità di autorità competente in materia ambientale ai sensi dell'art. 1, comma 4, della L.R. n. 9/2008, ha espresso le valutazioni di seguito richiamate:

“Sulla base delle analisi e delle valutazioni contenute negli elaborati presentati dal Comune di Castel Maggiore, la Città Metropolitana di Bologna esprime, ai sensi del D.lgs. 152/2006, modificato ed integrato dal D.Lgs. 4/2008, parere favorevole in merito al Rapporto preliminare esaminato, ritenendo di non dover sottoporre il Piano Particolareggiato a procedura di VAS, condizionato al recepimento delle seguenti raccomandazioni indicate nello Schema di decisione espresso dalla Struttura Autorizzazioni e Concessioni - SAC di ARPAE di Bologna:

- la previsione di inserire nelle NTA del RUE la possibilità di modificare in questi lotti gli usi da destinazione terziaria/paracommerciale a commerciale e viceversa senza variante al Piano Particolareggiato comporta una certa dose di incertezza sulle possibili conseguenze ambientali, pertanto sulla sostenibilità di tali modifiche. Si raccomanda all'attuatore di verificare che ulteriori cambi d'uso non comportino significative modifiche agli impatti sulle diverse matrici ambientali;

- analogamente in caso di ulteriori cambi d'uso si raccomanda di verificare l'adeguatezza della dotazione di parcheggi pertinenziali.

Ai sensi di quanto previsto dalla Deliberazione della Giunta della Regione Emilia-Romagna n. 2170 del 21/12/2015 “Direttiva per lo svolgimento delle funzioni in materia di VAS, VIA, AIA ed AUA in attuazione della L.R. n. 13/2015”, la Città metropolitana provvede a pubblicare il provvedimento di verifica di assoggettabilità per estratto nel BURERT, nonché integralmente sul proprio sito web, per la durata di sessanta giorni naturali e consecutivi.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it