E-R | BUR

n.195 del 26.09.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Obiettivi, criteri di spesa e procedure per la concessione dei contributi regionali per la realizzazione di progetti finalizzati al miglioramento dello stato di salute attraverso l'attività motorio-sportiva - Anno 2012

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la L.R. 25 febbraio 2000, n. 13 "Norme in materia di sport" e successive modificazioni ed in particolare, l’art. 2 che al comma 1, lettere d), g) e h) prevede, tra le funzioni regionali, la promozione dell’avviamento alla pratica sportiva, in particolare dei bambini e dei giovani, la tutela della salute dei praticanti l'attività sportiva e la promozione di interventi diretti a diffondere l'attività motoria e sportiva come mezzo efficace di prevenzione, mantenimento e recupero della salute fisica e psichica e, al comma 4, lettera a) il sostegno di iniziative di promozione dell'attività motoria sportiva tramite la concessione di contributi regionali;

- il DPCM 4 maggio 2007 Documento programmatico “Guadagnare salute” che identifica, tra gli ambiti di intervento prioritari per la prevenzione delle malattie in Italia, lo svolgimento dell’attività fisica e sportiva, come “momento di benessere fisico e psicologico” nonché come ”attività formativa ed educativa dell’individuo nell’apprendimento del rispetto di regole sane, dei principi dell’uguaglianza e del rispetto delle diversità”;

- l’Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 29 aprile 2010, con cui viene approvato il Piano Nazionale della Prevenzione 2010-2012, che prevede lo sviluppo di azioni per la promozione della attività motoria in particolare tra la popolazione giovanile

- la propria deliberazione n. 2071 del 27/12/2010 relativa all’approvazione del Piano Regionale della Prevenzione 2010-2012, nel quale è previsto il Programma per promuovere stili di vita favorevoli alla salute;

- l’Accordo di collaborazione sottoscritto il 7 maggio 2012 dalla Regione Emilia-Romagna e i Comitati regionali dell’Emilia-Romagna del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) e del Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e gli Enti di Promozione sportiva dell’Emilia-Romagna per promuovere lo sport per la salute e l’attività fisica nella comunità locale;

Considerato che:

- il Piano regionale della Prevenzione 2010-2012 include uno specifico Progetto per la promozione dell’attività fisica nella comunità locale, che si incentra in particolar modo sui giovani e sulle attività sportive e si propone di promuovere nei giovani lo sport per la salute;

- dal 2008 l’Assessorato regionale alle Politiche per la Salute e l’Assessorato alla Cultura e Sport hanno attivato programmi condivisi per la promozione della pratica sportiva e delle attività motorie fra i cittadini emiliano-romagnoli integrando obiettivi e risorse;

- anche per il 2012 i suddetti Assessorati intendono intervenire in sinergia per sostenere azioni volte alla promozione dello “sport per la salute” e l’attività fisica nella comunità locale in linea, in particolare, con quanto previsto nell’Accordo di collaborazione sopraindicato;

Rilevata la necessità di definire per l’anno 2012 le linee regionali di indirizzo di cui all’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento contenente “Obiettivi, criteri di spesa e procedure per la concessione dei contributi regionali per la realizzazione di progetti finalizzati al miglioramento dello stato di salute attraverso l’attività motorio-sportiva – Anno 2012";

Dato atto del positivo supporto gestionale svolto dalle Province nell’ambito della promozione dell’intervento regionale volto al miglioramento dello stato di salute attraverso l’attività motoria-sportiva, nonché nella creazione di sinergie tra soggetti pubblici e privati;

Ritenuto, pertanto, di proseguire nella collaborazione con le Province per il coordinamento delle attività amministrative finalizzate alla concessione e liquidazione dei contributi ai soggetti beneficiari;

Viste:

- la L.R. 22 dicembre 2011, n. 21 “Legge finanziaria regionale adottata, a norma dell’art. 40 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40 in coincidenza con l’approvazione del Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2012 e del Bilancio pluriennale 2012-2014";

- la L.R. 22 dicembre 2011, n. 22, “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2012 e Bilancio pluriennale 2012-2014”;

- L.R. 26 luglio 2012, n. 9, "Legge finanziaria regionale adottata, a norma dell'art. 40 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40 in coincidenza con l'approvazione della legge di Assestamento del Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2012 e del Bilancio pluriennale 2012-2014. Primo provvedimento generale di variazione";

- L.R. 26 luglio 2012, n. 10 "Assestamento del Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2012 e del Bilancio pluriennale 2012-2014 a norma dell'art. 30 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40. Primo provvedimento generale di variazione";

Dato atto che la spesa necessaria all’attuazione del presente provvedimento, pari a complessivi Euro 383.500,00, trova copertura finanziaria, per Euro 133.500,00 nel capitolo numero 78718 afferente all'U.P.B. 1.6.6.2.28100 e, per Euro 250.000,00 nel capitolo 51616 afferente all'U.P.B. 1.5.1.2.18000 del Bilancio regionale di previsione per l’esercizio finanziario 2012;

Vista la L.R. n. 43/2001, avente ad oggetto “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.;

Richiamate le proprie deliberazioni n. 1057 del 24/07/2006 n. 1663 del 27/11/2006, n. 1377 del 20/09/2010, n. 1222 del 04/08/2011, n. 1511/2011, n. 1642/2011, n. 1903/2011 e n. 221/2012;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta degli Assessori competenti per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1) di approvare, per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente riportate, l'Allegato A al presente atto contenente "Obiettivi, criteri di spesa e procedure per la concessione dei contributi regionali per la realizzazione di progetti finalizzati al miglioramento dello stato di salute attraverso l’attività motorio-sportiva - Anno 2012”, di cui costituisce parte integrante e sostanziale;

2) di dare atto che le risorse finanziarie necessarie all'attuazione del presente provvedimento, pari a complessivi Euro 383.500,00, trovano copertura nel Bilancio regionale di previsione per l'esercizio finanziario 2012 e, in particolare, nel capitolo numero 78718 “Contributi a Enti delle Amministrazioni Locali per attivita', iniziative sperimentali e manifestazioni sportive di particolare valenza (Art. 2, comma 4, lett. A) L.R. 25 febbraio 2000, n. 13)” afferente all'U.P.B. 1.6.6.2.28100 per Euro 133.500,00 e per Euro 250.000,00 nel capitolo 51616 ”Fondo Sanitario Regionale di parte corrente - quota in gestione sanitaria accentrata presso la Regione. Trasferimenti ad Aziende Sanitarie ed altri Enti per progetti obiettivo, per l'innovazione e per la realizzazione delle politiche sanitarie e degli obiettivi del piano sociale e sanitario regionale (Art. 2, DLgs 30 dicembre 1992, n. 502)” afferente all'U.P.B. 1.5.1.2.18000;

3) di stabilire che, come meglio precisato nell’Allegato A di cui sopra, con proprio successivo provvedimento, si provvederà:

  • ad approvare la graduatoria dei progetti ammessi ai contributi regionali e a definire gli importi dei contributi da concedere;
  • a trasferire le risorse finanziarie alle Province, in un’unica soluzione, al fine della concessione dei contributi sulla base della graduatoria dei progetti ammessi;
  • all’assunzione del relativo impegno di spesa nei limiti delle disponibilità di bilancio sopraindicate;
  • a definire le modalità di liquidazione dei contributi ai soggetti agli stessi ammessi;

4) di stabilire, altresì, che la valutazione dei progetti sarà effettuata da un Nucleo di valutazione costituito da componenti afferenti alla Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali e alla Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro e nominato, d’intesa con il Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali, con successivo atto del Direttore Generale Cultura, Formazione e Lavoro;

5) di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico (BURERT)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it