E-R | BUR

n.50 del 11.03.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso di deposito di richiesta di autorizzazione per la costruzione ed esercizio di linee ed impianti elettrici

Si rende noto che la Società ENEL Distribuzione S.p.A. -Sviluppo Rete Emilia-Romagna e Marche - Unità Progettazione Lavori e Autorizzazioni - con sede in Bologna, Via C. Darwin, 4 - con domanda datata 12/02/2015 n. 3574/1858, assunta al prot. prov.le con n. 15986 del 17/02/2015, ha chiesto ai sensi della L.R. n. 10/1993 l'autorizzazione alla costruzione ed esercizio delle seguenti opere elettriche:

Linea elettrica di linea MT 1 5 kV in cavo interrato tra le cabine esistenti Artigianale Quattro e Cava 71 in Comune di Forlì (FC) , della lunghezza complessiva di circa Km. 0,850, necessari per potenziare la rete elettrica della Zona Artigianale Quattro nel Comune di Forlì.

Il progetto dell'impianto elettrico è previsto in Comune di Forlì, località Zona Artigianale Quattro (in strade comunali e di lottizzazione denominate via Euclide, via Cavallina, via Cava e via Fossoli) ed interessa i terreni identificati catastalmente come segue:

  • Foglio 140 Particelle n. 1552, 1497, 1621, 1620, 1528, 1488.

Per le opere elettriche in oggetto è stata richiesta la dichiarazione di pubblica utilità, urgenza ed indifferibilità dei lavori e delle opere, ai sensi dell'art. 4 bis comma 1 della L.R. 10/93 e smi.

L'impianto elettrico di cui trattasi non risulta essere previsto negli strumenti urbanistici per cui l'autorizzazione avrà, ai sensi dell'art. 2 bis della L.R. 10/93, efficacia di variante urbanistica al POC del Comune di Forlì, con l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e con l'introduzione delle fasce di rispetto, ai sensi del D.M. 29/05/2008 e della L.R. 20/2000.

Le servitù di elettrodotto verranno costituite in conformità al T.U. di leggi sulle acque ed impianti elettrici (R.D. 11/12/1933, n. 1775 e successive modificazioni ed integrazioni), alla L.R. 10/93 e al DPR 327/01 in materia di espropri.

La fascia di servitù di elettrodotto avrà una larghezza pari a 4 metri.

Gli originali della domanda ed i documenti allegati resteranno depositati presso la Provincia di Forlì-Cesena, Servizio Ambiente e Pianificazione Territoriale, Ufficio Emissioni in atmosfera - Reti Energia, Piazza G.B. Morgagni n. 9, Forlì, per un periodo di venti giorni consecutivi, decorrenti dalla data della presente pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione, a disposizione di chiunque ne abbia interesse.

Nei venti giorni successivi alla scadenza del termine di deposito i titolari di interessi pubblici e privati, i portatori di interessi diffusi, costituiti in associazioni o comitati, nonché i proprietari dei terreni sopra elencati interessati dalle servitù di passaggio delle linee ed impianti elettrici, possono presentare per iscritto all'Amministrazione Provinciale eventuali osservazioni ed opposizioni.

Il Responsabile del procedimento di autorizzazione è il Dott. Cristian Silvestroni (tel. 0543/714452, 0543/714276 e-mail: cristian.silvestroni@provincia.fc.it ); il Responsabile del procedimento di asservimento è l'Ing. Valpiani Edgardo (e-mail: valpiani.edgardo@provincia.fc.it ).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it