E-R | BUR

n. 130 del 17.08.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Assegnazione e concessione dei contributi straordinari di cui all'art.12 della L.R. 14/10, in attuazione propria deliberazione 472/11

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

- la Legge 3 agosto 2009, n. 117 recante “Distacco dei comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant’Agata Feltria e Talamello dalla regione Marche e loro aggregazione alla regione Emilia-Romagna, nell’ambito della provincia di Rimini, ai sensi dell’articolo 132, secondo comma, della Costituzione”;

- la Legge regionale 4 novembre 2009, n. 17 recante “Misure per l’attuazione della Legge 3 agosto 2009, n. 117 concernente il distacco dei Comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant’agata Feltria e Talamello dalla Regione Marche e loro aggregazione alla regione Emilia-Romagna”;

- la Legge regionale 12 febbraio 2010, n. 5 e in particolare l’art.4 con il quale ai sensi dell’articolo 117, comma 8, della Costituzione ed ai sensi dell’articolo 2, comma 1, della legge 3 agosto 2009, n. 117 è ratificata l’”Intesa fra la Regione Emilia-Romagna e la Regione Marche per l’attuazione della legge 3 agosto 2009, n. 117” nel testo approvato dalla Giunta regionale in data 8 febbraio 2010;

- la Legge regionale 23 dicembre 2010, n. 14, “Legge finanziaria regionale adottata a norma dell’articolo 40 della Legge Regionale 15 novembre 2001, n. 40 in coincidenza con l’approvazione del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2011 e del bilancio pluriennale 2011-2013” e in particolare l’art. 12 che prevede per l’esercizio 2011, contributi straordinari per il finanziamento di progetti integrati pubblico-privati in materia di turismo, riqualificazione commerciale e del territorio presentati dai Comuni e dalle piccole e medie imprese del commercio, del turismo e dei servizi o esercenti il commercio, anche su aree pubbliche, nonché quelle esercenti la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, finalizzati alla realizzazione di interventi per la promozione e l’attivazione di “Centri commerciali naturali”;

- l’art. 3, comma 18, lettera g), della L. 350/03;

Vista la propria deliberazione n. 472 dell’11 aprile 2011, concernente “Criteri e modalità per l’assegnazione di contributi straordinari ai sensi dell’art. 12 della L.R. 14/10, in attuazione della L.R. n. 17/2009” ed in particolare l’allegato A riguardante i criteri per il finanziamento di progetti integrati pubblico-privati finalizzati alla realizzazione di interventi per la promozione e l’attivazione di “Centri commerciali naturali”;

Rilevato che nel termine stabilito del 2 maggio 2011 sono pervenute, complete della documentazione indicata nella citata delibera n. 472/2011, n. 3 domande, elencate nell’allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

Dato atto:

- che dalla istruttoria effettuata dal Servizio Commercio, Turismo e Qualità Aree Turistiche risultano ammissibili ai finanziamenti previsti, le domande elencate nell’allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, per gli importi di spesa ammissibili a fianco di ciascun nominativo indicati, in quanto trattasi di soggetti in possesso dei requisiti previsti dal bando regionale (delibera 472/11);

- di aver acquisito dai Comuni le dichiarazioni ai sensi dell’art. 3, comma 18, lett. g) della L. 350/03, dalle quali si evince che i contributi concessi concorrono ad incrementare il patrimonio degli Enti pubblici stessi;

- che la misura massima di contributo al progetto integrato pubblico-privato è del 50% sulle spese sostenute dai Comuni e del 60% sulle spese sostenute dalle PMI e ammesse a contributo e comunque nel rispetto della normativa comunitaria in materia di aiuti “de minimis”;

- che per gli interventi oggetto del presente provvedimento, il Bilancio per l’esercizio 2011 approvato con L.R. 23 dicembre 2010, n. 15, presenta la disponibilità di:

  • Euro 190.000,00 sul Capitolo 25519 “U.P.B. 1.3.3.3.10050” “Trasferimento ai comuni di cui alla L. 3 agosto 2009, n. 117, per la concessione di contributi a piccole e medie imprese per la realizzazione di progetti in materia di turismo, riqualificazione commerciale e del territorio (art. 4, L.R. 12 febbraio 2010, n. 5)”;
  • Euro 110.000,00 sul capitolo 25523 “U.P.B. 1.3.3.3.10050” “Contributo straordinario ai comuni di cui alla legge 3 agosto 2009, n. 117, per progetti in materia di turismo, riqualificazione commerciale e del territorio (L.R. 4 novembre 2009, n. 17)”;

- che le risorse relative al Capitolo 25519 non derivano da indebitamento nel rispetto dell’art. 3, comma 16 della Legge 24 dicembre 2003, n. 350;

Ritenuto di ammettere le tre richieste elencate nell’allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, assegnando e concedendo un contributo nella misura del 42,62% circa per le spese dei Comuni e del 57,26% circa per le spese delle PMI, per gli importi indicati a fianco di ciascun nominativo e per un importo complessivo di Euro 300.000,00, nel rispetto dei limiti massimi stabiliti al paragrafo 6 dell’allegato A della citata deliberazione 472/11;

Considerato che al paragrafo 11, lettera e) dell’allegato A della citata deliberazione 472/11, è prevista per i soggetti beneficiari la presentazione della documentazione comprovante l’effettuazione delle spese sostenute dalle PMI partecipanti al progetto integrato presentato dai Comuni, costituita da una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, riportante un rendiconto analitico delle voci di spesa;

Richiamata la L. 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e succ. mod.;

Vista altresì la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture del 7 luglio 2011, n. 4 recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136”:

Dato atto che, sulla base delle valutazioni giuridiche eseguite dal servizio regionale Commercio, Turismo e qualità aree turistiche, i soggetti richiedenti dei progetti finanziati con il presente provvedimento dovranno provvedere ai sensi della L. 3/03, a richiedere alla competente struttura ministeriale i Codici Unici di Progetto (CUP) con riferimento sia ai propri interventi che, in sede di concessione dei relativi contributi, agli interventi delle singole PMI partecipanti al progetto integrato;

Viste:

- le LL.RR. n. 14 e n. 15 del 23 dicembre 2010;

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40;

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 e successive modifiche;

- il DPR 252/98;

Ritenuto:

- di dover procedere con il presente atto, così come previsto al paragrafo 11, lettera e) dell’Allegato A della deliberazione 472/11, all’approvazione del fac-simile della “Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà - Spese sostenute dalle PMI partecipanti al progetto integrato” di cui all’allegato B, parte integrante del presente provvedimento;

- che ricorrano gli elementi di cui all’art. 47, comma 2, della citata L.R. 40/01 e che, pertanto, gli impegni di spesa possano essere assunti con il presente atto;

Viste le proprie deliberazioni:

- n. 1057 del 24 luglio 2006, n. 1663 del 27 novembre 2006 e n. 10 del 10 gennaio 2011;

- n. 2416 del 29 dicembre 2008, esecutiva ai sensi di legge, avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;

dato atto dei pareri allegati; 

su proposta dell’Assessore regionale al Turismo. Commercio;

a voti unanimi e palesi

delibera:

1) di prendere atto che nel termine stabilito del 2 maggio 2011 sono pervenute in attuazione dell’Allegato A della delibera 472/11, n. 3 domande così come risulta dall’Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

2) di dare atto che risultano ammissibili ai contributi di che trattasi le iniziative elencate nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

3) di assegnare e concedere i contributi, per gli importi indicati a fianco di ciascuno, ai soggetti elencati nel suddetto allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, per un importo complessivo di Euro 300.000,00;

4) di impegnare, sulla base di quanto stabilito in premessa, l’importo complessivo di € 300.000,00 come segue:

  • la somma di Euro 190.000,00 registrata con il n. 2231 di impegno, sul Capitolo 25519 “Trasferimento ai comuni di cui alla L. 3 agosto 2009, n. 117, per la concessione di contributi a piccole e medie imprese per la realizzazione di progetti in materia di turismo, riqualificazione commerciale e del territorio (art. 4, L.R. 12 febbraio 2010, n. 5)” - U.P.B. 1.3.3.3.10050, del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011 che presenta la necessaria disponibilità;
  • la somma di Euro 110.000,00, nel rispetto dell’art.3, comma 18, lettera g), della L. 350/03, registrata con il n. 2232 di impegno, sul Capitolo 25523 “Contributo straordinario ai Comuni di cui alla legge 3 agosto 2009, n. 117, per progetti in materia di turismo, riqualificazione commerciale e del territorio (L.R. 4 novembre 2009, n. 17)” - U.P.B. 1.3.3.3.10050, del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011 che presenta la necessaria disponibilità;

5) di dare atto che le risorse relative al Capitolo 25519 non derivano da indebitamento nel rispetto dell’art. 3, comma 16 della Legge 24 dicembre 2003, n. 350;

6) di dare atto che, sulla base delle valutazioni giuridiche eseguite dal servizio regionale Commercio, Turismo e qualità aree turistiche, i soggetti richiedenti dei progetti finanziati con il presente provvedimento dovranno provvedere ai sensi della L. 3/03, a richiedere alla competente struttura ministeriale i Codici Unici di Progetto (CUP) con riferimento sia ai propri interventi che, in sede di concessione dei relativi contributi, agli interventi delle singole PMI partecipanti al progetto integrato; tali codici unici di progetto, che saranno acquisiti dai Comuni e comunicati alla Regione, dovranno essere indicati nei provvedimenti regionali di liquidazione della spesa;

7) di dare atto che alla liquidazione ed alla richiesta di emissione dei titoli di pagamento provvederà il Dirigente regionale competente con propri atti formali, ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01, ed in attuazione delle disposizioni previste dalla propria delibera 2416/08 e successive modifiche, con le modalità previste al paragrafo 12 dell’allegato A della propria deliberazione 472/11 a cui espressamente si rinvia, tenuto conto di quanto precisato al precedente punto 6);

8) di approvare il fac-simile “Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà – Spese sostenute dalle PMI partecipanti al progetto integrato” per le motivazioni espresse in premessa, e che qui si intendono integralmente riportate, di cui all’allegato B, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

9) di dare atto che per quanto non espressamente previsto nel presente provvedimento si rinvia alle disposizioni operative indicate nella deliberazione 472/11;

10) di pubblicare per estratto, sensi del comma 3, art. 27 della L.R. 32/93, la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it