E-R | BUR

n.26 del 06.02.2013 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso informativo di licitazione privata, per lotti, per la vendita di equidi, attrezzature specialistiche per la riproduzione equina e beni, fuori uso, del Centro Regionale di incremento ippico di Ferrara, in dismissione. Scadenza per la presentazione delle manifestazioni di interesse all'acquisto il 28 febbraio 2013, ore 12.00

Allegato A) Avviso informativo di licitazione privata

Regione Emilia-Romagna - Direzione Generale Centrale Organizzazione, Personale, Sistemi informativi e Telematica - Servizio, Approvvigionamenti, Centri operativi, Controllo di gestione

Avviso pubblico informativo per la vendita di equidi e attrezzature del Centro di Incremento Ippico Regionale, in dismissione, mediante licitazione privata

Il Responsabile del Servizio “Approvvigionamenti, Centri operativi, Controllo di gestione”, in conformità alle disposizioni del R.D. 18/11/1923, n. 2440, del R.D. 23/5/1924, n. 827, della L.R. 10/2000 e della delibera di Giunta regionale n. 1551/2004 recante “Indirizzi per la gestione dei beni mobili ed immobili nonché in esecuzione della deliberazione della Giunta regionale n. 287 del 14 marzo 2012, esecutiva ai sensi di legge, concernente “Riordino delle attività connesse all’ippicoltura svolte presso il Centro Regionale di Incremento Ippico di Ferrara”, avvisa che la Regione Emilia-Romagna intende alienare a mezzo licitazione privata, con il criterio del miglior prezzo in aumento rispetto all’importo stabilito a base di gara, gli equidi e le attrezzature inseriti nell’elenco allegato  (Allegato A1) .

Potrà partecipare alla gara chiunque sia in pieno possesso della capacità di agire ed obbligarsi ed abbia fatto pervenire una manifestazione di interesse alla procedura al Servizio Approvvigionamenti, Centri operativi, Controllo di gestione, entro i termini e secondo le modalità sotto indicate.

Il presente avviso è stato approvato con determinazione del Responsabile del Servizio Approvvigionamenti, Centri operativi, Controllo di gestione n. 551 del 28/1/2013.

Requisiti per poter partecipare alla procedura

Possono partecipare alla procedura sia le persone fisiche, purché maggiorenni, che le persone giuridiche che siano in possesso dei requisiti previsti dalla legge per contrattare con la pubblica amministrazione e che siano in possesso:

  • per i lotti da 1 a 11 del codice Aziendale AUSL.

Le imprese devono possedere l’iscrizione nel Registro delle Imprese CCIAA od iscrizione ad Albo analogo per gli altri Stati europei.

Modalità e termini per la presentazione della manifestazione di interesse

Tutti coloro che sono interessati all’acquisto degli equidi e/o delle attrezzature, devono far pervenire la manifestazione di interesse all’acquisto secondo il modello allegato al presente avviso (Allegato A2), per essere successivamente invitati alla licitazione privata.

Sul plico dovranno essere riportate le generalità e l’indirizzo del mittente e la dicitura: “Manifestazione di interesse per l’acquisto di equidi e attrezzature del Centro di Incremento Ippico Regionale, in dismissione”.

Il plico contenente la manifestazione di interesse potrà essere inviato tramite Posta elettronica certificata all’indirizzo: approvvigionamenti@postacert.regione.emilia-romagna.it, o mediante raccomandata a.r. del servizio postale, corriere o consegnata a mano presso gli uffici del Servizio “Approvvigionamenti, Centri operativi, Controllo di gestione”, in Viale Aldo Moro n. 38 - mezzanino 2° piano (stanza 213 segreteria) - 40127 Bologna, entro e non oltre le ore 12 del 28 febbraio 2013 termine perentorio oltre il quale la richiesta non sarà accettata e non sarà più possibile la partecipazione alla procedura.

L’Amministrazione regionale è esonerata dalle responsabilità conseguenti ad eventuali ritardi o disfunzioni dei servizi di consegna.

Le suddette modalità dovranno essere rispettate a pena di esclusione dalla partecipazione alla procedura.

Modalità di svolgimento della procedura Verranno invitati a partecipare alla procedura, con riferimento ai lotti indicati, tutti coloro che, in possesso dei requisiti richiesti, hanno fatto pervenire entro i termini e secondo le modalità previste la propria manifestazione di interesse all’acquisto.

Nella lettera di invito verranno indicate le modalità e i termini per la presentazione delle offerte irrevocabili di acquisto.

L’aggiudicazione avverrà, per ciascun lotto, sulla base del prezzo più alto offerto rispetto a quello posto a base di gara.

Il prezzo base d’asta, per ciascun lotto, è fissato al netto degli oneri fiscali ed è rinvenibile nell’allegato elenco (Allegato A1).

La procedura sarà presieduta dal Responsabile del Servizio Approvvigionamenti, Centri operativi, Controllo di gestione.

All’aggiudicazione si potrà addivenire anche nel caso di presentazione di una sola offerta valida.

In caso di parità di offerta tra due o più concorrenti si procederà nella medesima seduta ad una licitazione fra essi soli, con offerta migliorativa in busta chiusa. E’, pertanto, onere di ciascun offerente che voglia partecipare alla fase di rilancio di cui sopra essere presente (anche a mezzo di procuratore speciale o legale rappresentante) all’apertura dei plichi delle offerte. Nel caso di procuratore speciale, la procura dovrà contenere espressamente la facoltà di effettuare offerte migliorative rispetto all’offerta segreta. In assenza dell’offerente o del suo legale rappresentante o procuratore, il concorrente non sarà ammesso alla licitazione, ferma restando l’offerta segreta già presentata.

Ove nessuno dei concorrenti che abbiano presentato la stessa offerta sia presente, ovvero i presenti non vogliano migliorare l’offerta, l’aggiudicatario verrà scelto tramite sorteggio.

Dell’esito della gara verrà redatto regolare verbale che dichiarerà l’aggiudicazione provvisoria a favore del migliore offerente, essendo l’aggiudicazione in via definitiva subordinata alla verifica in merito al contenuto delle dichiarazioni rese nella domanda di partecipazione.

Altre obbligazioni contrattuali

Per i lotti concernenti gli equidi classificati come “destinati alla produzione di alimenti (D.P.A.)”, l’acquirente si impegna a dar luogo alla trasformazione della qualifica del/dei lotto/i acquistato/i in “non destinato alla produzione di alimenti (non D.P.A.)”, pena la risoluzione del contratto di vendita. A tal fine nell’ambito della comunicazione di vendita dell’equide l’acquirente dovrà confermare la volontà di mutare la destinazione finale in equide non destinato al consumo umano compilando l’apposita casella della comunicazione.

Altre informazioni

La presentazione della manifestazione di interesse non farà sorgere alcun diritto, azione, ragione o situazione di vantaggio o di aspettativa in favore dei dichiaranti; né farà sorgere alcun impegno circa la concreta presentazione di un’offerta economica per l’acquisto.

Il presente costituisce solo un invito a manifestare interesse e non un invito ad offrire, né un’offerta al pubblico ex art. 1336 c.c.

I dati forniti saranno trattati dall’Amministrazione regionale per le finalità connesse alla presente procedura e per la successiva stipula del contratto.

Il presente avviso pubblico è consultabile sul sito Internet della Regione Emilia-Romagna al seguente indirizzo: http://www.osservatoriocontrattipubblici-rer.it/immobili.

Inoltre verrà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico, BURERT, del 6 febbraio 2013 o ancora, potrà essere ritirato presso il Servizio Approvvigionamenti, Centri operativi, Controllo di gestione, Viale Aldo Moro n. 38 - mezzanino - 2° piano (stanza 213 segreteria) - 40127 Bologna, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12.30.

Per avere informazioni circa il presente avviso è possibile contattare

  • per quanto attiene gli aspetti amministrativi contattare Sabina Trittoni tel. 051/5273182 - strittoni@regione.emilia-romagna.it
  • per quanto attiene gli aspetti tecnici contattare Rossella Tabellini tel. 051/5274356 - rtabellini@regione.emlia-romagna.it

Il responsabile del procedimento è Giuseppina Felice, Responsabile del Servizio Approvvigionamenti, Centri operativi, Controllo di gestione - email: GFelice@Regione.Emilia-Romagna.it

Il Responsabile del Servizio

Giuseppina Felice

In allegato:

  • Allegato A1: Elenco, suddiviso per lotti, degli equidi e delle attrezzature in vendita e prezzo base di gara.
  • Allegato A2: Modulo da compilare a valere come manifestazione di interesse

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it