E-R | BUR

n.27 del 29.01.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Prosecuzione di interventi di cui alla delibera di Giunta regionale n. 1154/2012 in materia di compartecipazione alla spesa per l'accesso alle prestazioni di specialistica ambulatoriale, farmaceutica e assistenza termale nei territori colpiti dal sisma

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Viste le proprie deliberazioni:

  • n. 747 del 6 giugno 2012 recante “Interventi straordinari in materia sanitaria, socio-sanitaria e sociale a seguito dei recenti episodi sismici in Emilia-Romagna”;
  • n. 1154 del 30 luglio 2012 recante “Compartecipazione alla spesa per l’accesso alle prestazioni di specialistica ambulatoriale, farmaceutica e assistenza termale ne territori colpiti dal sisma”;

Tenuto conto del persistere di condizioni di particolare disagio, a causa degli eventi tellurici che hanno colpito alcuni comuni della regione nel corso del 2012;

Atteso che, in tale contesto, si rende necessario prorogare fino al 31 dicembre 2014, il diritto all’esenzione del ticket relativamente alle prestazioni specialistiche ambulatoriali presso le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate, all’assistenza termale e all’assistenza farmaceutica relativamente ai farmaci di fascia A nonché ai farmaci in fascia C, compresi nei Prontuari Aziendali e in distribuzione diretta (con modalità definite dalle singole Aziende USL);

Atteso, inoltre, che tale diritto all’esenzione si applica:

  • alle persone residenti nei Comuni dell’Emilia-Romagna (coinvolti dai recenti episodi sismici, individuati nell’allegato alla propria deliberazione n. 747/2012), che si trovino in situazioni di particolare disagio a seguito di ordinanza del Sindaco di inagibilità/sgombero del proprio luogo di abitazione, studio professionale o azienda;
  • ai componenti del nucleo anagrafico o comunque ai parenti di primo grado del soggetto deceduto a causa degli eventi sismici;

Ritenuto che il diritto all’esenzione debba rimanere in vigore sino al 31 dicembre 2014 e comunque, relativamente ai soggetti con ordinanza di inagibilità del proprio luogo di abitazione, studio professionale o azienda, non oltre la data di revoca dell’ordinanza di inagibilità/sgombero;

Ritenuto, altresì, che l’applicazione delle suddette disposizioni, aventi carattere di straordinarietà, siano in vigore sino alle date suindicate e che questa Regione effettuerà una verifica sugli effetti del provvedimento, al fine dell’assunzione di eventuali ulteriori provvedimenti;

Ritenuto che le esenzioni previste dalla propria deliberazione n. 1826 del 9 dicembre 2013“Prosecuzione degli interventi di cui alla DGR n. 2000/2012 in materia di sostegno dei lavoratori colpiti dalla crisi e di altre fasce deboli per l’accesso alle prestazioni sanitarie” siano da applicare anche ai lavoratori dipendenti dalle aziende che operano nelle zone colpite dal sisma, anche se non residenti nei comuni colpiti dal terremoto;

Considerato che l’onere, a carico del Servizio Sanitario Regionale non è quantificabile in quanto, ad oggi, non sono stimabili gli aventi diritto all’esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria, poiché correlati alle verifiche di agibilità degli edifici;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore alle Politiche per la Salute

A voti unanimi e palesi

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa, che qui si intendono integralmente riportate:

  1. di approvare la prosecuzione degli interventi di cui alla DGR n.1154/2012, in materia di compartecipazione alla spesa per l’accesso alle prestazioni di specialistica ambulatoriale, farmaceutica e assistenza termale ne territori colpiti dal sisma;
  2. di stabilire che le misure di cui al punto precedente restano in vigore ed hanno scadenza al 31 dicembre 2014 e comunque, relativamente ai soggetti con ordinanza di inagibilità del proprio luogo di abitazione, studio professionale o azienda, non oltre la data di revoca dell’ordinanza di inagibilità/sgombero;
  3. di stabilire, inoltre, che le esenzioni previste dalla propria deliberazione n. 1826 del 9 dicembre 2013“Prosecuzione degli interventi di cui alla DGR n. 2000/2012 in materia di sostegno dei lavoratori colpiti dalla crisi e di altre fasce deboli per l’accesso alle prestazioni sanitari e si applicano anche ai lavoratori dipendenti dalle aziende che operano nelle zone colpite dal sisma, anche se non residenti nei comuni colpiti dal terremoto;
  4. che il presente atto sarà pubblicato nel B.U.R.E.R.T.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it