E-R | BUR

n.234 del 27.07.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Istituzione del "Nucleo di valutazione" per la valutazione delle domande presentate ai sensi della DGR 2176/2015 e smi "POR FESR 2014-2020, Asse 5 Valorizzazione delle risorse artistiche, culturali e ambientali. Approvazione del bando per progetti di qualificazione dei beni ambientali e culturali

IL DIRETTORE

Viste:

- la L.R. n. 43 del 26 novembre 2001 recante “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e succ. mod. ed in particolare l’art. 40, comma 1, lettera m) che attribuisce al Direttore Generale la competenza della costituzione di gruppi di lavoro;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.;

Richiamate le deliberazioni della Giunta Regionale n. 2176/
2015 concernente “POR FESR 2014 -2020, Asse 5 valorizzazione delle risorse artistiche, culturali e ambientali. Approvazione del bando per progetti di qualificazione dei beni ambientali e culturali” e 290/2016 concernente “Modifica ed integrazione alla propria deliberazione n. 2176/2015 di approvazione del bando per progetti di qualificazione dei beni ambientali e culturali. POR FESR 2014 -2020 - Asse 5”;

Richiamato in particolare il punto 8.1 del “Bando per progetti di qualificazione di beni ambientali e culturali” allegato alla predetta deliberazione 290/2016 che prevede l’istituzione di un Nucleo di Valutazione incaricato di effettuare la verifica di ammissibilità sostanziale e la valutazione delle domande già ritenute ammissibili dal punto di vista formale dai competenti servizi regionali, stabilendo, altresì, di demandare al Direttore Generale alle Attività Produttive, Commercio e Turismo (attualmente Direttore Generale Economia della Conoscenza, del lavoro e dell’impresa) la nomina dei componenti del Nucleo di valutazione;

Ritenuto di procedere alla nomina di tale Nucleo di Valutazione disponendo che la sua composizione faccia riferimento, data la caratteristica degli interventi da valutare, a dirigenti appartenenti a diverse Strutture dell’Amministrazione regionale oltre che a componenti esterni in possesso delle necessarie competenze tecnico specialistiche;

Visto il programma annuale di attività con la società in house Apt Servizi srl;

Dato atto che il Nucleo di valutazione sia composto dai seguenti nominativi rispetto ai quali sono state acquisite per vie brevi le segnalazioni da parte dei rispettivi enti di appartenenza: 

Paola Castellini: Direzione Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa - Responsabile del Servizio Turismo e Commercio e Responsabile dell’Asse V POR FESR; 

Venerio Brenaggi: Direzione Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa - Servizio Turismo e commercio; 

Enzo Valbonesi: Direzione Generale cura del territorio e dell’ambiente - Servizio aree protette, foreste e sviluppo della montagna (esperto in beni ambientali); 

Alessandro Zucchini: Responsabile dell’IBACN Istituto per i beni artistici, culturali ed ambientali (esperto in beni culturali); 

Emanuele Burioni: Direttore Apt Servizi Srl (esperto in turismo) 

Gabriella Mancini, Cinzia Roli e Gabriella Brunello: Direzione Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa – Servizio Turismo e Commercio: funzioni di segreteria e di supporto amministrativo del Nucleo di Valutazione; 

Dato atto altresì che al fine di garantire la necessaria separazione delle funzioni, l’individuazione dei componenti del Nucleo di Valutazione garantisce l’indipendenza tra gli stessi e gli istruttori incaricati della verifica di ammissibilità, così come rispetto ai funzionari incaricati della successiva fase di verifica, liquidazione e controllo delle operazioni. I componenti del Nucleo di Valutazione saranno chiamati alla sottoscrizione di una dichiarazione in tal senso;

Richiamate le deliberazioni di Giunta regionale:

- n. 56/2016 "Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale dell'art.43 della L.R.43/2001";

- n. 270/2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622/2016 "Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015";

- n. 227/2015 “Programmazione Fondi SIE 2014 – 2020: Approvazione del Piano di rafforzamento amministrativo (PRA); 

Attestata, ai sensi della D.G.R. n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità amministrativa del presente atto;

determina:

1. di istituire, per quanto espresso in premessa e qui integralmente richiamato, il “Nucleo di valutazione” incaricato di effettuare la verifica di ammissibilità sostanziale e la valutazione delle domande già ritenute ammissibili dal punto di vista formale dai competenti servizi regionali;

2. di dare atto che il Nucleo di cui al punto 1) che precede, risulta così composto:

Paola Castellini: Direzione Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa - Responsabile del Servizio Turismo e Commercio e Responsabile dell’Asse V POR FESR;

Venerio Brenaggi: Direzione Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa - Servizio Turismo e commercio;

Enzo Valbonesi: Direzione Generale cura del territorio e dell’ambiente - Servizio aree protette, foreste e sviluppo della montagna (esperto in beni ambientali);

Alessandro Zucchini: Responsabile dell’IBACN Istituto per i beni artistici, culturali ed ambientali (esperto in beni culturali);

Emanuele Burioni: Direttore Apt Servizi Srl (esperto in turismo) 

Gabriella Mancini, Cinzia Roli e Gabriella Brunello: Direzione Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa - Servizio Turismo e Commercio: funzioni di segreteria e di supporto amministrativo del Nucleo di Valutazione;

3. di dare atto che il Nucleo di Valutazione, data la complessità delle domande da valutare, potrà avvalersi del supporto di esterni di comprovata esperienza sulle tematiche oggetto dei progetti presentati;

4. di individuare i componenti del Nucleo di Valutazione quali incaricati del trattamento, limitatamente ai dati personali riferiti all’attività svolta, impartendo loro le seguenti istruzioni:

- i dati devono essere trattati nel rispetto della normativa contenuta nel D.Lgs. n. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” - ed in particolare degli artt. 7, 11, 19 – e delle disposizioni dettate nella deliberazione della Giunta regionale n. 1264/2005, nonché degli specifici disciplinari tecnici adottati in materia;

- i dati devono essere trattati nel rispetto degli obblighi di sicurezza previsti dagli artt. 31 e ss. dell’Allegato B) del citato Codice con riferimento a quanto definito nel disciplinare tecnico allegato alla determinazione n. 14852/2011;

5. di portare a conoscenza degli incaricati il contenuto del presente atto con modalità tali da garantire la ricezione delle istruzioni di cui al precedente punto da parte di ciascuno di essi.

6. di individuare i componenti del Nucleo di Valutazione sulla base della competenza e dell’indipendenza necessarie rispetto alle operazioni da valutare e di stabilire che a tal fine che i componenti del Nucleo di Valutazione dovranno garantire, attraverso la sottoscrizione di apposita dichiarazione, l’assenza di conflitti di interesse con riferimento ai progetti oggetto di valutazione e l’assenza di coinvolgimento nelle funzioni di istruttoria, verifica e liquidazione dei progetti oggetto di valutazione;

7. di dare atto altresì, secondo quanto previsto dal Piano di rafforzamento amministrativo di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 227/2015, che il provvedimento relativo alla selezione dei progetti dovrà essere disposto entro 90 giorni dalla data di scadenza della presentazione delle domande;

8. di stabilire che ai componenti del Nucleo di Valutazione non venga riconosciuto alcun compenso.

9. di pubblicare per estratto il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it