E-R | BUR

n.36 del 21.02.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione finanziamento ulteriori moduli dei progetti di educazione musicale approvati con DGR n. 1507/2017

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Vista la legge regionale n. 12 del 30 giugno 2003, “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” e ss.mm.ii. ed in particolare l'art. 25 bis “Interventi per la promozione dell'educazione musicale in Emilia-Romagna”;

Vista la propria delibera n. 653 del 22 maggio 2017 “Approvazione invito rivolto alle scuole di musica riconosciute dalla Regione per la presentazione di progetti di educazione musicale ai sensi dell’art. 25/bis della L.R. 12/2003 (aa.ss. 2017/2018 e 2018/2019)”;

Considerato che con propria delibera n. 1507 del 10/10/2017 “Approvazione progetti di educazione musicale presentati in risposta ad avviso di cui alla Delibera di Giunta regionale n. 653/2017” è stato disposto di:

- approvare l’elenco dei progetti con l’importo dei moduli approvabili relativi agli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019 così come rideterminati, Allegato 3), parte integrante e sostanziale della stessa, per un importo complessivo di euro 1.548.719,90;

- approvare l’elenco dei progetti con il finanziamento pubblico rideterminato per i moduli a.s. 2017/2018 approvabili e finanziabili per un contributo pubblico complessivo di euro 483.863,39 pari al totale delle risorse disponibili per gli anni finanziari 2017 e 2018, Allegato 4), parte integrante e sostanziale della stessa;

- rinviare a proprio successivo provvedimento l’eventuale finanziamento dei restanti moduli approvabili nel caso si fossero rese disponibili ulteriori disponibilità di bilancio;

- prevedere che con successivo atto del Dirigente regionale competente, ai sensi del D.lgs 118/2011 e ss.mm.ii., della L.R. n. 40/2001, per quanto applicabile, e in applicazione della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., per quanto applicabile, si provvederà al finanziamento dei progetti di cui all'Allegato 4), parte integrante e sostanziale della citata propria deliberazione n. 1507/2017, per complessivi Euro 483.863,39 previa acquisizione della certificazione attestante che i soggetti beneficiari dei finanziamenti sono in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali;

Vista la determinazione del Responsabile del Servizio “Programmazione delle Politiche dell’Istruzione, della Formazione, del Lavoro e della Conoscenza” n. 18300 del 15/11/2017 con la quale si è provveduto a impegnare le risorse finanziare assegnate ai progetti di cui all’Allegato 4) della citata propria deliberazione n. 1507/2017 per un importo complessivo di euro 483.863,39;

Viste le leggi regionali:

- n. 27 del 27 dicembre 2017 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020”;

- n. 26 del 27 dicembre 2017 “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione 2018-2020 (Legge di Stabilità regionale 2018)”;

- n. 25 del 27 dicembre 2017 “Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2018”;

Preso atto che si sono rese disponibili ulteriori risorse sui relativi capitoli di riferimento di cui alla L.R. 12/2003;

Valutato quindi di procedere al finanziamento dei restanti moduli dei 21 progetti approvati con la citata propria deliberazione n. 1507/2017, di cui all’Allegato 3) della stessa, per un contributo pubblico complessivo di euro 1.064.856,51 di cui:

- euro 276.136,61 per la realizzazione dei restanti moduli a.s. 2017/2018:

- euro 788.719,90 per la realizzazione dei moduli relativi all’a.s. 2018/2019;

Ritenuto con il presente provvedimento in attuazione della citata propria deliberazione n. 1507/2017, di approvare l’elenco dei progetti con il relativo finanziamento pubblico per i restanti moduli di cui all’ Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto;

Ritenuto di prevedere che con successivo atto del Dirigente regionale competente, ai sensi del D.lgs 118/2011 e ss.mm.ii., della L.R. n. 40/2001, per quanto applicabile, e in applicazione della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., per quanto applicabile, si provvederà all’assunzione dell’impegno di spesa per i progetti di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale al presente provvedimento, per complessivi euro 1.064.856,51, previa acquisizione della certificazione attestante che i soggetti beneficiari dei finanziamenti sono in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali;

Dato atto che i moduli finanziati dovranno essere avviati non prima della pubblicazione dell’atto di concessione del finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione “Amministrazione trasparente” e conclusi entro l’a.s. 2018/2019 fatta salva la possibilità di proroga a seguito di nota di autorizzazione del Dirigente competente;

Ritenuto pertanto, per quanto sopra esposto con riferimento ai tempi di realizzazione nonché dell'organizzazione del calendario scolastico, di prevedere che il finanziamento approvato con il presente atto verrà liquidato, a seguito di comunicazione di avvio attività, secondo le seguenti modalità:

a) previo rilascio di garanzia fideiussoria il cui svincolo sarà disposto dall’Amministrazione regionale finanziatrice a seguito dell’atto di saldo a completamento delle attività in caso di saldo positivo, o a seguito di avvenuta restituzione di quanto erogato in eccesso, in caso di saldo negativo:

  • una quota fino al 50% dell’importo massimo approvato e finanziato sul bilancio 2018 di cui all’Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente atto, previa presentazione di garanzia fideiussoria a copertura della suddetta quota e di regolare nota;
  • una seconda quota al raggiungimento dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2018 di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, al netto di quanto già erogato, mediante richiesta di rimborsi di costi maturati e liquidati per la realizzazione delle attività, su presentazione di regolare nota, con allegate fotocopie dei giustificativi di spesa, i cui originali sono conservati dal destinatario del finanziamento;
  • una terza quota di importo pari a quella del primo alinea su presentazione di regolare nota;
  • il saldo ad approvazione della documentazione giustificativa degli ulteriori costi maturati e liquidati per il completamento delle attività e con presentazione di regolare nota, con allegate fotocopie giustificativi di spesa, i cui originali sono conservati dal destinatario del finanziamento, e relazione finale sullo svolgimento del progetto;

b) in alternativa al punto precedente, senza la presentazione della garanzia fideiussoria, mediante richiesta di rimborsi di costi maturati e liquidati per la realizzazione delle attività con presentazione di regolare nota, con allegate fotocopie dei giustificativi di spesa i cui originali sono conservati dal destinatario del finanziamento, nel modo seguente:

  • una quota pari almeno al 50% dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2018 di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • una seconda quota al raggiungimento dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2018 di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • una terza quota pari almeno al 50% dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2019 di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • il saldo ad approvazione della documentazione giustificativa degli ulteriori costi maturati e liquidati per il completamento delle attività e relazione finale sullo svolgimento del progetto;

Dato atto inoltre che sono stati assegnati dalla competente struttura ministeriale ai progetti di cui al presente provvedimento i codici C.U.P. (codice unico di progetto) come riportati nell’Allegato 1) parte integrante del presente provvedimento;

Viste:

- la legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione” in particolare l’art. 11 “Codice unico di progetto degli investimenti pubblici”;

- la legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e succ.mod.;

- la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 4 del 7 luglio 2011 n. 4 recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136” e successivo aggiornamento;

Visti inoltre:

- il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la propria deliberazione n. 89/2017 ”Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

- la propria deliberazione n. 486/2017 “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

Richiamate le seguenti Leggi regionali:

- n. 40/2001 recante "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n.4" per quanto applicabile;

- n. 43/2001 recante " Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm;

- n. 27 del 27 dicembre 2017 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020”;

- n. 26 del 27 dicembre 2017 “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione 2018-2020 (Legge di Stabilità regionale 2018)”;

- n. 25 del 27 dicembre 2017 “Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2018”;

Richiamata la propria deliberazione n. 2191/2017 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020”;

Visto il D.lgs. 23 giugno 2011 n. 118 avente ad oggetto “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di Bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.ii.;

Viste le proprie deliberazioni:

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.ii., per quanto applicabile;

- n. 56/2016 “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale dell'art.43 della L.R.43/2001”;

- n. 270/2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622/2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 1107/2016 “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Dato atto che il Responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interesse;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

1. di procedere al finanziamento dei restanti moduli dei 21 progetti approvati con la citata propria deliberazione n. 1507/2017, di cui all’Allegato 3) della stessa, per un contributo pubblico complessivo di euro 1.064.856,51 di cui:

- euro 276.136,61 per la realizzazione dei restanti moduli a.s. 2017/2018;

- euro 788.719,90 per la realizzazione dei moduli relativi all’a.s. 2018/2019;

2. di approvare, in attuazione della propria deliberazione n. 1507/2017 e del già citato Allegato 3), l’elenco dei progetti con il relativo finanziamento pubblico per i restanti moduli di cui all’ Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto;

3. di prevedere che con successivo atto del Dirigente regionale competente, ai sensi del D.lgs 118/2011 e ss.mm.ii., della L.R. n.40/2001, per quanto applicabile, e in applicazione della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., per quanto applicabile, si provvederà all’assunzione dell’impegno di spesa dei progetti di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale al presente provvedimento, per complessivi euro 1.064.856,51, previa acquisizione della certificazione attestante che i soggetti beneficiari dei finanziamenti sono in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali;

4. di prevedere, con riferimento ai tempi di realizzazione nonché dell'organizzazione del calendario scolastico, che il finanziamento approvato con il presente atto verrà liquidato, a seguito di comunicazione di avvio attività, secondo le seguenti modalità:

a) previo rilascio di garanzia fideiussoria il cui svincolo sarà disposto dall’Amministrazione regionale finanziatrice a seguito dell’atto di saldo a completamento delle attività in caso di saldo positivo, o a seguito di avvenuta restituzione di quanto erogato in eccesso, in caso di saldo negativo:

  • una quota fino al 50% dell’importo massimo approvato e finanziato sul bilancio 2018 di cui all’Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente atto, previa presentazione di garanzia fideiussoria a copertura della suddetta quota e di regolare nota;
  • una seconda quota al raggiungimento dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2018 di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, al netto di quanto già erogato, mediante richiesta di rimborsi di costi maturati e liquidati per la realizzazione delle attività, su presentazione di regolare nota, con allegate fotocopie dei giustificativi di spesa, i cui originali sono conservati dal destinatario del finanziamento;
  • una terza quota di importo pari a quella del primo alinea su presentazione di regolare nota;
  • il saldo ad approvazione della documentazione giustificativa degli ulteriori costi maturati e liquidati per il completamento delle attività e con presentazione di regolare nota, con allegate fotocopie giustificativi di spesa, i cui originali sono conservati dal destinatario del finanziamento, e relazione finale sullo svolgimento del progetto;

b) in alternativa al punto precedente, senza la presentazione della garanzia fideiussoria, mediante richiesta di rimborsi di costi maturati e liquidati per la realizzazione delle attività con presentazione di regolare nota, con allegate fotocopie dei giustificativi di spesa i cui originali sono conservati dal destinatario del finanziamento, nel modo seguente:

  • una quota pari almeno al 50% dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2018 di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • una seconda quota al raggiungimento dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2018 di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • una terza quota pari almeno al 50% dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2019 di cui all'Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • il saldo ad approvazione della documentazione giustificativa degli ulteriori costi maturati e liquidati per il completamento delle attività e relazione finale sullo svolgimento del progetto;

5. di prevedere altresì che le modalità gestionali sono regolate in base a quanto previsto dalle disposizioni approvate con la propria deliberazione n. 1298/2015, per quanto applicabile, e con la citata propria deliberazione n. 653/2017;

6. di dare atto che sono stati assegnati dalla competente struttura ministeriale ai progetti di cui al presente provvedimento i codici C.U.P. (codice unico di progetto) come riportati nell’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

7. di dare atto che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

8. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it