E-R | BUR

n.191 del 27.06.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Nomina ai sensi della DGR n. 246/2018 dell'Osservatorio regionale del Terzo settore di cui all'art. 3 della L.R. n. 20/2017

IL DIRETTORE GENERALE

Visti:

- la L.R. 26 novembre 2001 n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 concernente “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm. per quanto applicabile;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 468 del 10 aprile 2017 concernente “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- la Circolare del Capo di Gabinetto PG/2017/0660476 del 13/10/2017;

- la Circolare del Capo di Gabinetto PG/2017/0779385 del 21/12/2017;

- la delibera di Giunta regionale n. 193/2015 con la quale si attribuiva alla scrivente la responsabilità della Direzione generale Cura della persona, salute e welfare;

Richiamati: 

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n.33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.”;

- la deliberazione di Giunta regionale n.93 del 29 gennaio 2018 ad oggetto “Approvazione Piano Triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020”;

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 246 del 26/2/2018 “Composizione e modalità di funzionamento dell'Osservatorio regionale del Terzo settore di cui all'art. 3 della L.R. n. 20 del 2017”;

Preso atto che ai sensi della richiamata deliberazione l'Osservatorio regionale è composto da 15 rappresentanti delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale, di cui:

- tre rappresentanti delle organizzazioni di volontariato a rilevanza regionale iscritte nel registro di cui alla L.R. n. 12 del 2005;

- tre rappresentanti delle associazioni di promozione sociale a rilevanza regionale iscritte nel registro di cui alla L.R. n. 34 del 2002;

- quattro rappresentanti delle organizzazioni di volontariato a rilevanza locale iscritte nel rispettivo registro regionale;

- quattro rappresentanti delle associazioni di promozione sociale a rilevanza locale iscritte nel rispettivo registro regionale;

- un rappresentante del Coordinamento regionale dei Centri di servizio per il volontariato;

Preso atto che:

- i rappresentanti delle organizzazioni e associazioni a rilevanza regionale sono designati dalla Conferenza regionale del Terzo settore di cui all’art. 35 della L.R. n. 3 del 1999 con riferimento agli ambiti di attività di maggiore rilevanza regionale e avuto riguardo della necessità di assicurare la più ampia rappresentanza;

- i rappresentanti delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale a rilevanza locale sono designati in assemblee territoriali di ambito collegiale convocate dalla Conferenza regionale del Terzo settore in collaborazione con i soggetti di rappresentanza unitaria costituiti in ambito territoriale provinciale e i Centri di servizio per il volontariato competenti per territorio;

- a tal fine sono stati individuati quattro ambiti collegiali interprovinciali omogenei così formati:

1. Piacenza e Parma;

2. Modena e Reggio Emilia;

3. Bologna e Ferrara;

4. Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini;

- il rappresentante del Coordinamento regionale dei Centri di servizio per il volontariato è designato dallo stesso Coordinamento;

- il Portavoce del Forum Terzo Settore Emilia-Romagna è invitato permanete alle sedute dell’Osservatorio;

Preso atto che la formalizzazione della costituzione dell’Osservatorio regionale è stata demandata dalla Giunta regionale al sottoscritto Direttore Generale tenuto conto delle designazioni effettuate dai soggetti del Terzo settore interessati;;

Preso atto che nella seduta del 5/6/2018 la Conferenza regionale del Terzo settore ha designato quali membri dell’Osservatorio regionale i signori Cassanelli Fabio (AGESCI), Morleo Monica (ENDAS) e Claysset Manuela (UISP) in rappresentanza delle associazioni di promozione sociale a rilevanza regionale e i signori Arnone Andrea (ANTEAS), Bonini Giorgio (Porte Aperte-FIOSPD) e Faggioli Mirko (AIAS Bologna) in rappresentanza delle organizzazioni di volontariato a rilevanza regionale;

Preso atto che le assemblee territoriali di ambito collegiale, svoltesi da febbraio a maggio del corrente anno 2018, hanno designato quali membri dell’Osservatorio regionale i signori:

Ambito Piacenza e Parma

Caggiati Eugenio per le associazioni di promozione sociale

Carvin Roberto per le organizzazioni di volontariato;

Ambito Modena e Reggio Emilia

Sigillino Silvana per le associazioni di promozione sociale

Zini Angela per le organizzazioni di volontariato;

Ambito Bologna e Ferrara

Gardenghi Giuseppe per le associazioni di promozione sociale

Ferrari Stefano per le organizzazioni di volontariato;

Ambito Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini

Neri Viviana per le associazioni di promozione sociale

Grifoni Jonny per le organizzazioni di volontariato; 

Preso atto che il Coordinamento regionale dei Centri di servizio per il volontariato ha designato come proprio rappresentante il signor De Vitis Maurizio;

Preso atto che il portavoce del Forum del Terzo settore Emilia-Romagna è il signor Amico Federico Alessandro;

Ritenuto pertanto, in attuazione della delibera di Giunta n. 246/2018 sopra richiamata, di approvare la composizione dell’Osservatorio regionale del Terzo settore sulla base delle designazioni su indicate effettuate dai soggetti del Terzo settore interessati;

Attestato che il sottoscritto dirigente, responsabile del procedimento, non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata, ai sensi della deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm., la regolarità del presente atto;

determina

- di approvare, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 246/2018, la composizione dell’Osservatorio regionale del Terzo settore di cui all'art. 3 della L.R. n. 20 del 2017, così come di seguito riportato:

  • in rappresentanza delle associazioni di promozione sociale a rilevanza regionale i signori Cassanelli Fabio, Morleo Monica e Claysset Manuela;
  • in rappresentanza delle organizzazioni di volontariato a rilevanza regionale i signori Arnone Andrea, Bonini Giorgio e Faggioli Mirko;
  • in rappresentanza delle associazioni di promozione sociale a rilevanza locale i signori Caggiati Eugenio, Sigillino Silvana, Gardenghi Giuseppe e Neri Viviana;
  • in rappresentanza delle organizzazioni di volontariato a rilevanza locale i signori Carvin Roberto, Zini Angela, Ferrari Stefano e Grifoni Jonny;
  • in rappresentanza del Coordinamento regionale dei Centri di servizio per il volontariato il signor De Vitis Maurizio

- di dare atto che il signor Amico Federico Alessandro è invitato permanente alle sedute dell’Osservatorio regionale in quanto Portavoce del Forum Terzo Settore Emilia-Romagna;

- di dare atto che il presente atto sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico;

- di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it