E-R | BUR

n.387 del 27.11.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Disciplina del commercio su aree pubbliche in forma hobbistica. Proroga del termine per la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione dell'elenco dei mercatini storici con hobbisti di cui all'art. 6, comma 1, lett. c ter) della L.R. 12/1999

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114 "Riforma della disciplina relativa al settore del commercio, a norma dell'art. 4, comma 4, della legge 15 marzo 1997, n. 59";

Richiamate:

- la legge regionale 25 giugno 1999, n. 12 (Norme per la disciplina del commercio su aree pubbliche in attuazione del Decreto legislativo 31 marzo 1998 n. 114);

- la legge regionale 21 dicembre 2018, n. 23 (Regolamentazione del commercio sulle aree pubbliche. Modifiche alla legge regionale 25 giugno 1999, n. 12 e alla legge regionale 24 maggio 2013, n. 4), con cui è stata modificata la disciplina del commercio su aree pubbliche in forma hobbistica, introducendo, in particolare, la definizione dei mercatini storici con hobbisti, quale nuova tipologia di mercatini degli hobbisti su aree pubbliche;

- la propria deliberazione n. 328 del 4 marzo 2019, recante, tra l’altro, la definizione delle modalità di individuazione dei mercatini storici con hobbisti;

- la propria deliberazione n. 805 del 20 maggio 2019, con cui, tra l’altro, è stato prorogato al 30 settembre 2019 il termine per la trasmissione alla Regione degli atti di individuazione dei mercatini storici con hobbisti da parte dei Comuni;

Atteso che il punto 1, lettera c) del dispositivo della d.g.r. 328/2019 stabilisce che la Regione, nei sessanta giorni successivi al ricevimento degli atti di individuazione dei mercatini storici con hobbisti, pubblica nel Bollettino Ufficiale della Regione Telematico l’elenco dei mercatini storici con hobbisti di tutto il territorio regionale, sulla base dei dati inviati dai Comuni;

Considerato che:

- nel corso dell’istruttoria delle istanze ricevute dai Comuni si è reso necessario procedere a numerose richieste di integrazione documentale, fissando per le stesse un termine congruo a quello di cui al punto precedente;

- molti dei Comuni destinatari delle richieste di integrazione documentale hanno chiesto una proroga del termine per la produzione della documentazione necessaria, dovendo procedere all’approvazione di atti per i quali la disciplina di settore prevede modalità comportanti tempi superiori a quelli concessi per l’integrazione documentale, anche in considerazione della necessità di adozione degli stessi da parte dei competenti organi deliberativi;

Ritenuto pertanto opportuno stabilire una proroga dei termini del procedimento propedeutico alla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Telematico dell’elenco dei mercatini storici con hobbisti di cui all’art. 6, comma 1, lett. c ter) della l.r. 12/1999, al fine di consentire ai Comuni l’adozione degli atti necessari e agli uffici regionali competenti la conclusione tempestiva della relativa istruttoria;

Vista la l.r. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.ii., per quanto applicabile;

- n. 270 del 29 febbraio 2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622 del 28 aprile 2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 702 del 16 maggio 2016 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle Direzioni Generali – Agenzie – Istituto, e nomina dei Responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali, e dell'anagrafe per la stazione appaltante”;

- n. 56 del 25 gennaio 2016 “Affidamento degli incarichi di Direttore generale della Giunta regionale, ai sensi dell'art. 43 della L.R. 43/2001”;

- n. 1107 dell'11 luglio 2016 “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera n. 2189/2015”;

- n. 1059 del 3 luglio 2018 “Approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell'ambito delle Direzioni Generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (Rpct), del Responsabile dell'Anagrafe per la stazione appaltante (Rasa) e del Responsabile della Protezione dei dati (Dpo)”;

Vista la determinazione del Direttore della Direzione Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa n. 2373 del 21 febbraio 2018 “Conferimento dell'incarico dirigenziale di Responsabile del Servizio "Turismo, commercio e sport"”;

Visto il decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 122 del 28 gennaio 2019 “Approvazione Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2019 -2021” ed in particolare l’allegato D “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021”;

- n. 468 del 10 aprile 2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Richiamate, altresì, le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione 468/2017;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Vista l’istruttoria svolta dal Servizio Turismo, commercio e sport;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell'Assessore al Turismo e Commercio;

A voti unanimi e palesi

delibera

per le ragioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate:

1) di ritenere congruo quale termine massimo per le integrazioni documentali da parte dei Comuni che hanno trasmesso atti di individuazione di mercatini storici con hobbisti risultanti insufficienti ai fini della pubblicazione dell’elenco dei mercatini storici con hobbisti di cui all’art. 6, comma 1, lett. c ter) della l.r. 12/1999, il 31 dicembre 2019;

2) di prorogare conseguentemente al 29 febbraio 2020 la scadenza di cui al punto 1, lettera c), secondo periodo, del dispositivo della deliberazione di Giunta regionale n. 328 del 4 marzo 2019, vale a dire il termine entro cui la Regione pubblica nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico l’elenco dei mercatini storici con hobbisti di tutto il territorio regionale, sulla base dei dati inviati dai Comuni;

3) di pubblicare, integralmente, il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico;

4) di dare atto, infine, che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it